Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 16 giugno 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 15/06/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

16/6/19, ore 11:20

Temperatura: 25.2°C
Umidità relativa: 52%
Pressione: 1014.23mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

16/06/19, ore 11.17

Temperatura: 23.7°C
Umidità relativa: 53%
Pressione: 1013.9mB
La nevicata del 6 e 7 Gennaio 2009   Inserito il› 17/01/2009 13.28.11
Aggiornato il› 26/01/2009 12.58.03
Tra il 6 ed il 7 Gennaio 2009 un'abbondante nevicata ha imbiancato la quasi totalità della Pianura Lombarda con un accumulo ragguardevole, ad eccezione del Basso Bresciano e Mantovano dove le precipitazioni sono state meno consistenti. Complessivamente la nevosità più abbondante ha caratterizzato le provincie di Pavia-Lodi-Cremona con accumulo medio di 35-50 cm, seguito dal Milanese con 30-40 cm. Risalendo verso Nord, lungo l'Asse Pedemontano di Varese-Como-Lecco, il manto nevoso si è fatto meno consistente pur con accumuli comunque non inferiori ai 25-35 cm.
 
L'evento perturbato si è manifestato grazie all'approfondimento di un minimo sul Golfo di Genova, seguito dalla risalita di una seconda depressione dalle Baleari verso la Costa Azzurra. Si è trattato di una classica nevicata "da scorrimento" iniziata ovunque con temperature negative, per cui la precipitazione è risultata prevalentemente povera di contentuo d'acqua. La qualità farinosa della neve si è conservata in particolare nella giornata dell'Epifania, mentre a partire dalla mattinata del 7 Gennaio una repentina erosione del "cuscino freddo" ha ceduto il passo a fiocchi più bagnati e ad una pioviggine. E' quanto accaduto ad esempio sull'Alta Pianura e sulla Fascia Pedemontana delle Prealpi quando un debole richiamo settentrionale "mitigato per caduta" ha gradualmente spostato la linea della nevicata verso Sud. La neve ha continuato a cadere abbondante per alcune ore del pomeriggio sul Milanese (Capoluogo compreso) ed in serata ancora sul Pavese. Il peggioramento ha lasciato in genere poco spazio alla pioggia, per cui il manto nevoso si è conservato quasi intatto per per tutta la seconda decade di Gennaio, esaltando i caratteri di continentalità della Bassa Pianura Padana, dove le temperature notturne sono scese per diversi giorni fino a valori inferiori ai -10°C.



Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI