Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 18 marzo 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 17/03/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

18/3/19, ore 20:49

Temperatura: 10.2°C
Umidità relativa: 63%
Pressione: 1018.19mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

18/03/19, ore 20.49

Temperatura: 10.9°C
Umidità relativa: 30%
Pressione: 1019.0mB
Il Commento meteo-climatico al mese di DICEMBRE 2007 (parte 1ª)   Inserito il› 08/02/2008 12.09.35
Dicembre 2007 è stato caratterizzato in genere da temperature inferiori alla media stagionale, unica eccezione la stazione di Ghedi (BS), che presenta un modesto scarto positivo (vedi fig.1).   Se analizziamo l’intera serie storica delle località lombarde a nostra disposizione, possiamo classificare climaticamente il mese di Dicembre ad Olmo al Brembo (10°perc.) come freddo.   Altra area della regione con condizioni relativamente fredde è stata la pianura occidentale con Milano (25°perc.).   La Bassa Padana, la pianura Orientale e la fascia pedemontana hanno, invece, registrato con Spessa (32°perc.), Varese (43°perc.) e Ghedi (57°perc.) un Dicembre normale dal punto di vista delle termico.  

Dicembre è solitamente caratterizzata da numerose giornate di gelo e dalla presenza di nebbia talora estese e persistenti.   Quest’anno la statistica è stata rispettata.    Infatti, abbiamo registrato diverse giornate con NEBBIA (vedi Milano 12gg contro 10gg della media 1984-2007).   Anche i giorni di gelo, cioè con temperatura minima uguale o inferiore a 0°C, si sono presentati spesso ed a Milano sono stati leggermente superiori alla norma 19gg contro 15gg della media 1984-2007.


Due curiosità da segnalare:

1) L’episodio favonico del 4 Dicembre con temperature massime prossime ai record degli ultimi 30 anni per la prima decade.
2) Una terza decade particolarmente fredda su tutta la fascia padana a causa di uno stabile domino anticiclonico e della costante presenza di nebbia o banchi di nebbia.   Testimoni di questa situazione sono stati la galaverna ed i giorni di ghiaccio, registrati per alcuni giorni sulla pianura Bresciana, Cremonese e Mantovana.

 
Fig.1 anomalia della temperatura a livello del suolo per il mese di DICEMBRE
rispetto alla media climatica 1971-2000 - elaborazione Meteo CH


Il mese di Dicembre, come evidenziato dall’anomalia di Geopotenziale a 500hPa (vedi Fig.2), è stato caratterizzato da anomalie positive sulla quasi totalità dell’Europa ed in particolare sul Golfo di Biscaglia, sulle Isole Britanniche, sulla regione Baltico-scandinava e sulla Russia.   Tale situazione l’abbiamo ritrovata anche al suolo con l’anticiclone atlantico spesso proteso nella prime due decadi verso la Scandinavia e le regioni polari.   In seguito il Vortice polare ha ripreso ad approfondirsi, pilotando sistemi nuvolosi ed aria mite atlantica sul N-Europa, dov’è massima l’anomalia termica positiva.


Questa anomala disposizione dell’anticiclone ha facilitato la discesa di diversi impulsi di aria polare o artico marittima verso il Mediterraneo centro-orientale ed i Balcani, ove ritroviamo l’unica area con anomalie negative o geiopotenziali normali per la stagione.   La mancanza di passaggi frontali degni di tal nome e gli impulsi freddi da NE, sono stati, quindi, gli ingranaggi della macchina meteorologica che hanno determinato un Dicembre relativamente freddo e soprattutto secco sulla Lombardia e le aree limitrofe.


 
Fig.2 anomalia del GPT a 500hPa per il mese di DICEMBRE
rispetto alla media climatica 1971-2000 - elaborazione Meteo CH


Dal punto di vista pluviometrico ricordiamo che Dicembre è il primo mese con caratteristiche secche sull’area lombarda, che presenta il minimo assoluto delle precipitazioni durante il periodo invernale.
Non solo la Lombardia, ma anche tutto il N-Italia, hanno registrato accumuli di pioggia piuttosto ridotti compresi tra qualche millimetro e 25mm come potremo facilmente verificare attraverso la carta regionale degli accumuli.

La climatologia consegna alla storica un Dicembre molto secco per le stazioni di Milano (4°perc.), Olmo al Brembo (7°perc.) e Ghedi (9°perc.), ma non si salvano nemmeno le stazioni di Spessa (10°perc.) e di Varese (12°perc.) che hanno consegnato alle statistiche un mese, comunque, secco e con precipitazioni deficitarie.


A livello europeo (vedi Fig.3) la distribuzione delle precipitazioni risulta nel complesso deficitarie.    Aree con discreti accumuli si trovano in alcune aree sopravvento alle correnti dominanti come la costa orientale dell’Inghilterra e del Galles.   Altra area con discreti accumuli la ritroviamo lungo le coste del Mar Nero, che ha visto spesso la presenza di attivi vortici ciclonici.


 
 
Fig.3 Accumulo totale delle precipitazioni di Dicembre e loro ammontare (in percentuale)
rispetto alla media pluriennale (1968-1997) - elaborazione CPC-NOAA


***DICEMBRE: Evoluzione meteorologica e cifre***


** 1ª Decade**

Decade con valori termici leggermente più caldi, ma nel complesso normali
--> media temperature minime:    +1,0°C dalla norma (nella norma)
--> media temperature massime:  +1,5°C dalla norma (nella norma)
  • Dal giorno 1 al 2: L'anticiclone atlantico con centro sulle Isole Azzorre impedisce l'ingresso nel Mediterraneo di veloci sistemi perturbati, che scorrono sull'Europa centrale.  Nebbie e deboli pioviggini su buona parte della regione con accumuli insignificanti.   Clima mite con temperature minime comprese tra 0-4°C e temperature massime comprese tra 7-10°C.   
        Le temperature massime più significative (giorno 1/2):
        *Cunardo (VA) 12.1°C
        *Dongo (CO) 11.7°C
        *Varese-CGP 11.5°C
        *Montagna in Valtellina (SO) 11.4°C
        *Besana in Brianza (MB) e Borgomanero (NO) 11.2°C
        *Drezzo (CO) e Ponte Giurino (BG) 11.1°C
        *Missaglia (LC) 11.0°C
        *Como-Breccia, Cantu (CO) e Bevera Sirtori (LC) 10.9°C  
  • Dal giorno 3 al 4: Il veloce flusso oceanico subisce una prima ondulazione che determina il transito di una debole perturbazione oceanica alimentata da aria fredda polare.   Neve oltre 1100-1300m.  
        La distribuzione media delle precipitazioni provincia per provincia:
        *Como, Lecco, Sondrio e Ticino 5-11mm
        *Bergamo e Varese 3-8mm
        *Milano e Brescia 2-4mm
        *Cremona, Lodi, Mantova e Pavia 0-1mm  

       
Gli accumuli più significativi in mm (giorno 3):
        *Dervio (LC) 15
        *Dongo (CO) 14
        *Biasca (TI) e Ponte Giurino (BG) 13
        *Lecco e Rasura (SO) 12
        *Valmadrera, Barzio (LC), Bellinzona (TI), Bellagio (CO), Ganna, Maccagno (VA) e Albino (BG) 11 

        Alle sue spalle rapida rimonta anticiclonica e miglioramento con condizioni favoniche.   Clima mite con temperature massime anche oltre 15°C. 

       
Le temperature massime più significative (giorno 4):
        *Casalpusterlengo (LO) 16.8°C
        *Brescia-Castello 16.4°C
        *Monza (MB) 16.3°C
        *Leno (BS) 16.2°C
        *Codogno (LO) 16.1°C
        *Crema (CR) 16.0°C
        *Vimodrone (MI) 15.9°C
        *Bernareggio, Cassano d'Adda (MI), Spino d'Adda e Credera (CR) 15.8°C  
  • Dal giorno 5 all'8:  Dominio dell'anticiclone fino al g.6 con tempo essenzialmente stabile.   Clima sempre mite con temperature massime tra 9-12°C.  
         Le temperature massime più significative (giorno 5):
        *Molteno (LC) 14.8°C
        *Cunardo (VA) 14.6°C
        *Drezzo (CO) 14.1°C
        *Gallarate (VA) 13.7°C
        *Cantu (CO) 13.5°C
        *Arosio (CO) 13,4°C
        *Monza (MB), Como-Breccia e Somma Lombardo (VA) 13.3°C
        *Valmadrera (LC), Borgomanero (NO) e Crosio della Valle (VA) 13.2°C 

        In seguito nuova ondulazione nel flusso oceanico con passaggio di una debole perturbazione seguita da aria polare marittima.  
        Alle sue spalle breve promontorio anticiclonico mobile e clima sempre mite.  

        
Le temperature massime più significative (giorno 8):
        *Borgomanero (NO) 14.9°C
        *Dervio (LC), Como-Camerlata e Dongo (CO) 14.3°C
        *Brebbia, Luino e Vizzola Ticino (VA) 14.2°C
        *Crosio della Valle, Maccagno, Vergiate (VA) e Andalo Valtellino (SO) 14.1°C
        *Monate, Gallarate e Somma Lombardo (VA) 13.9°C
        *Monteggio (TI), Casnate, Rovello Porro, Lomazzo (CO), Besnate e Castellanza (VA) 13.8°C
        *Legnano (MI) 13.7°C
        *Busto Arsizio (VA) 13.6°C  
  • Dal giorno 9 al 10: L'anticiclone atlantico si protende verso le regioni polari, determinando il passaggio di un terzo sistema frontale poco attivo.  Qualche spruzzata di neve lungo le Prealpi e la fascia pedemontana.   In seguito graduale irruzione di aria artico-marittima e formazione di nebbie estese in pianura.   Clima diurno mite e rigido durante la notte.  
        Le temperature massime più significative (giorno 10):
        *Drezzo (CO) 11.1°C
        *Cunardo (VA) 11.0°C
        *Dongo (CO) 10.4°C
        *Cantù (CO) 10.2°C
        *Como-Breccia 10.1°C
        *Valmadrera (LC) 10.0°C
        *Biasca (TI) 9.9°C  

        
Le temperature minime più significative (giorno 10):
        *Piani di Bobbio (LC) -4.8°C
        *Oga (SO) -4.5°C
        *Ganna (VA) -4.3°C
        *Saone (TN) -4.1°C
        *Vizzola Ticino (VA) -4.0°C
        *Besnate (VA) -3.9°C
        *Cunardo (VA) -3.8°C
        *Aprica (SO) -3.7°C



** 2ª Decade**


Decade con valori termici al di sotto della media specie nei minimi

--> media temperature minime:    -2,3°C dalla norma (Fredde)
--> media temperature massime:  -0,2°C dalla norma (nella norma)
  • Dal giorno 11 al 13: L'anticiclone atlantico si allunga dall'Iberia fino alla Scandinavia, spostando successivamente il suo massimo sulla Danimarca.   Ne consegue un'irruzione di aria artico-marittima.   Dapprima nebbie estese sulla Bassa Padana e nell'area metropolitana, in seguito temporanea fase favonica con clima decisamente mite sull'alta pianura e gelo notturno sulla Pianura Ovest.  
        Le temperature massime più significative (giorno 12):
        *Castro (BG) 16.6°C
        *Merate (LC) 16.0°C
        *Cantu (CO) 15.8°C
        *Corbetta (MI), Besana in Brianza (MB) e Garda (VR) 15.6°C
        *Paladina (BG) e Colombare di Sirmione (BS) 15.4°C
        *Boffalora (MI) 15.3°C
        *Lovere (BG) 15.1°C
        *Marcallo(MI), Cernusco Lombardone (LC) e Mozzo (BG) 15.0°C 

        Le temperature minime più significative (giorno 12):
        *Saone (TN) -4.8°C
        *Abbiategrasso (MI) e Casorate Primo (PV) -3.9°C
        *Settimo Milanese (MI) -3.8°C
        *Milano-S.Leonardo -3.5°C
        *Boffalora Ticino (MI) -3.4°C
        *Garlasco (PV) -3.2°C
        *Pessano con Bornago (MI), Siziano e Castelletto di Branduzzo(PV) -3.1°C
        *Piacenza -3.0°C  
  • Dal giorno 14 al 16: L'anticiclone mantiene il suo fulcro tra la Danimarca e la Svezia, pilotando un nuovo nucleo di aria artica verso l'Italia.   Esso genera un minimo ciclonico sull'Italia meridionale ed apporta neve fin sulla costa sulle regioni Adriatiche e Ioniche.   Effimero episodio nevoso anche in Lombardia con accumulo nel Veronese, in Emilia e lungo la fascia pedemontana dal Bresciano al Ticino.   Progressivo calo delle temperature
        Le temperature massime più significative (giorno 15):
        *Colombare di Sirmione (BS) 7.0°C
        *Pescantina (VR) 6.6°C
        *Dongo (CO) e Leno (BS) 5.9°C
        *Casalpusterlengo (LO) 5.7°C
        *Piubega (MN) 5.6°C
        *Codogno (LO), Tidolo (CR) e S.Giorgio di Mantova (MN) 5.5°C
        *Ponte Giurino (BG) e Villafranca (VR) 5.4°C
        *Dervio (LC), Casalmaggiore (CR), Sermide (MN) e Castel d'Azzano (VR) 5.3°C 

       
Le temperature minime più significative (giorno 16):
        *Piani Bobbio (LC) -9.7°C
        *Ganna (VA) -8.2°C
        *Oga (SO) -8.1°C
        *Aprica (SO) -7.6°C
        *Saone (TN) -7.4°C
        *Cunardo (VA) -7.3°C
        *Ponte Giurino (BG) -7.2°C
        *Besnate (VA), Zambla (BG) e Lanzada (SO) -6.8°C  
  • Dal giorno 17 al 18: Il vortice sull'Italia meridionale si sposta con moto retrogrado verso la Sardegna dove si registrano nevicate eccezionali.   Aria debolmente umida affluisce sulla conca Padana, determinando condizioni di variabilità e qualche fiocco di neve isolato.   Clima invernale con temperature massime tra 2-5°C e temperature minime ampiamente sottozero. 
        Le temperature massime più significative (giorno 18):
        *Pescantina (VR) e Dongo (CO) 5.8°C
        *Milano-Bicocca 5.6°C
        *Codogno (LO) 5.4°C
        *Marcallo (MI) e Brebbia (VA) 5.3°C
        *Monza (MB), Cunardo (VA) e Crema (CR) 5.1°C
        *Calsalpusterlengo (LO) 5.0°C
        *Boffalora Ticino (MI) e Cremona 4.9°C 

       
Le temperature minime più significative (giorno 18):
        *Ganna (VA) -10.0°C
        *Saone (TN) -9.4°C
        *Sabbio Chiese (BS) -8.4°C
        *Piateda e Aprica (SO) -8.3°C
        *Cunardo(VA) -8.1°C
        *Besnate (VA) -7.8°C
        *Ponte Giurino (BG) -7.7°C
        *Vergiate (VA) e Zambla (BG) -7.6°C  
  • Dal giorno 19 al 20: L'anticiclone europeo sposta i suoi massimi tra la Germania ed i Balcani, riportando stabilità atmosferica.   Il rafforzamento dell'alta pressione sulla regione Padano-alpina determina inversione termica e subsidenza con clima diurno mite e forte gelo notturno. 
        Le temperature massime più significative (giorno 20):
        *
Molteno (LC) e Pescantina (VR) 13.1°C
        *Borgomanero (NO) 12.9°C
        *Colombare di Sirmione (BS) 12.8°C
        *Como-Breccia 12.2°C
        *Cantu (CO) 12.1°C
        *Arosio (CO) 11.9°C
        *Olgiate Comasco (CO) e Manerba del Garda (BS) 11.7°C
        *Veniano ed Appiano Gentile (CO) 11.6°C 

       
Le temperature minime più significative (giorno 20):
        *Ganna (VA) -8.7°C
        *Saone (TN) -8.2°C
        *Cameri (NO) -7.2°C
        *Molteno (LC) e Sabbio Chiese (BS) -7.1°C
        *Inveruno e Castano Primo (MI) -6.9°C
        *Cunardo e Besnate (VA) -6.8°C
        *Cantù(CO) -6.5°C
        *Monteggio (TI) e Vedano Olona (VA) -6.2°C


** 3ª Decade**

Decade con valori termici al di sotto della media specie nei valori minimi

--> media temperature minime:    -2,5°C dalla norma (fredde)
--> media temperature massime:  -0,2°C dalla norma (nella norma)
  • Dal giorno 21 al 23: Il contrasto tra l'anticiclone sui Balcani ed una circolazione depressionaria sul Mediterraneo occidentale determina un relativo peggioramento sulla regione Padano-alpina con nuvolosità estesa e qualche debole precipitazione.   Spruzzate di neve su pedemontana ed Oltrepo.   Temperature minime decisamente sottozero
        Le temperature minime più significative (giorno 21):
        *Saone (TN) -7.2°C
        *Castano Primo (MI) -6.4°C
        *Sabbio Chiese (BS) -6.2°C
        *Inveruno (MI) -6.1°C
        *Spessa Po (PV) -6.0°C
        *Molteno (LC) -5.9°C
        *Abbiategrasso, Marcallo con Casone (MI), Castelletto di Branduzzo (PV) e Besnate(VA) -5.7°C
        *Ganna (VA) -5.6°C  

        Temperature massime dapprima miti, in seguito progressivo raffreddamento.

        
Le temperature massime più significative (giorno 21):
        *Colombare di Sirmione (BS) 14.9°C
        *Pescantina (VR) 14.7°C
        *Tremosine (BS) 13.7°C
        *Cantù e Drezzo (CO) 13.6°C
        *Cunardo (VA) 13.5°C
        *Borgomanero (NO) 13.4°C

       
Le temperature massime più significative (giorno 23):
        *
Pescantina (VR) 7.5°C
        *Luino(VA) 6.8°C
        *Manerba del Garda (BS) 6.7°C
        *Maccagno (VA) 6.6°C
        *Lovere (BG) 6.5°C
        *Castro (BG) e Garda (VR) 6.4°C  
  • Dal giorno 24 al 26: Dominio anticiclonico dall'Iberia all'Ucraina con frequenti nebbie su tutta la pianura lombarda.   Una debole perturbazione in transito lungo il versante N-Alpino ed il contemporaneo passaggio di una goccia fredda su Alpi Orientali arrecano scarsi effetti.   Temperature minime abbondantemente negative nelle aree senza nebbia ed in quota
        Le temperature minime più significative (giorno 25):
        *Saone (TN) -7.4°C
        *Ganna (VA) -7.3°C
        *Oga (SO) -7.1°C
        *Piateda (SO) -6.7°C
        *Piani di Bobbio (LC) -6.3°C
        *Andalo Valtellino (SO) -5.6°C
        *Aprica(SO) -5.2°C
        *Monteggio (TI) -5.0°C  

        Temperature massime relativamente miti nelle area Gardesana

       
Le temperature massime più significative (giorno 26):
        *Pescantina (VR) 11.2°C
        *Colombare di Sirmione (BS) 11.1°C
        *Milano-Biccoca 9.1°C
        *Marcallo con Casone (MI) 8.7°C
        *Castano Primo (MI) 8.6°C
        *Monza (MB), Manerba del Garda (BS) e Garda (VR) 8.5°C
        *Brescia-Castello 8.2°C  
  • Dal giorno 27 al 29: Campo anticiclonico dalla Russia all'Iberia, supportato dalla presenza di un promontorio alle medie quote dell'atmosfera.   Presenza di nebbie estese e galaverna dal Pavese al Mantovano.   Temperature massime miti per il periodo sul Garda ed area pedemontana
        Le temperature massime più significative (giorno 28):
        *Colombare di Sirmione (BS) 11.9°C
        *Desenzano (BS) 11.3°C
        *Brebbia (VA), Drezzo (CO) e Manerba Garda (BS) 11.2°C
        *Tremosine (BS) 11.1°C
        *Pescantina (VR) 10.9°C
        *Cunardo (VA) 10.7°C
        *Molteno(LC) 10.6°C
        *Como-Breccia, Missaglia (LC) e Borgomanero (NO) 10.4°C   

        Giornate di ghiaccio sulla Bassa pianura orientale

        
Le località con giornate di ghiaccio (giorno 28):
        *Leno (BS) e Piubega (MN) -0.3°C
        *Asola (MN) -0.2°C
        *Porto Mantovano (MN) e Calvenzano (BG) -0.1°C

       
Le località con giornate di ghiaccio (giorno 29):
        *Isola della Scala (VR) -1.5°C
        *S.Benedetto Po (MN) -1.4°C
        *Piubega (MN) -1.3°C
        *Porto Mantovano, Sermide (MN) e S.Possidonio (MO) -1.2°C
        *Asola (MN) -0.6°C
        *Tidolo (CR) -0.2°C
        *Casalmaggiore (CR) 0.0°C  
  • Dal giorno 30 al 31: L'anticiclone torna ad indebolirsi e consente il transito di una debole onda ciclonica, alimentata da aria polare marittima.   Lenta dissoluzione della nebbia in pianura e nuove giornate di ghiaccio
        Le località con giornate di ghiaccio (giorno 30):
        *S.Benedetto Po (MN) -0.3°C
        *Piubega (MN) -0.2°C
        *Tidolo (CR), Asola, Porto Mantovano (MN) e S.Possidonio (MO) -0.1°C 

        Mattinata di S.Silvestro in molte località di pianura la più fredda del 2007

       
Le temperature minime più significative (giorno 31):
        *Castano Primo (MI) -7.5°C
        *Carimate (CO) e Sabbio Chiese (BS) -7.1°C
        *Ganna (VA) -6.9°C
        *Abbiategrasso (MI) e Villafranca (VR) -6.8°C
        *Oga (SO) e Cunardo (VA) -6.6°C
        *Vergiate (VA) -6.5°C
        *Mortara(PV) -6.4°C  

        Temperature massime diurne relativamente miti.
   
      
Le temperature massime più significative (giorno 31):
        *Colombare di Sirmione (BS) 12.8°C
        *Manerba del Garda (BS) 12.5°C
        *Dongo (CO) 11.5°C
        *Desenzano (BS) 11.4°C
        *Pescantina (VR) 11.3°C
        *Drezzo (CO) 11.1°C
        *Monza (MB), Cunardo e Gallarate (VA) 11.0°C
        *Garda (VR) 10.6°C




Succ.
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI