Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 28 novembre 2022 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 27/11/2022
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

--/--/--, ore --:--

Temperatura: --.-°C
Umidità relativa: --%
Pressione: ----.-mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

28/11/22, ore 15:19

Temperatura: 9.2°C
Umidità relativa: 67%
Pressione: 1017.5mB
31 dicembre - Fine anno con l'anticiclone   Inserito il› 31/12/2019 16.53.31
Martedì 31 dicembre 2019 - ore 18:00 
 
 

Giovedì 26 dicembre - Natale 2019 con tanta neve in montagna al di sopra dei 2000 metri grazie alle persistenti precipitazioni che hanno caratterizzato i mesi di novembre e dicembre; nell'immagine l'altopiano degli Andossi a Madesimo (So). Fotowebcam by www.madesimo.eu.

  

Buona giornata a tutti i meteoappassionati e ben ritrovati con una nuova edizione della "Prima Pagina", l'ultima per l'anno 2019.

Dopo numerose settimane di tempo instabile ed a tratti perturbato che hanno contraddistinto i mesi di novembre ed i primi 20 giorni di dicembre, con l'arrivo della settimana natalizia e del solstizio d'inverno, caduto il 22 dicembre scorso, le correnti atlantiche si sono allontanate dal Mediterraneo centrale deviate, nel loro consueto incedere da ovest verso est, da una possente struttura anticiclonica che si è insediata sulla Penisola Iberica prima e sull'Europa occidentale poi sbarrando così la strada alle umide perturbazioni ed al loro carico di piogge.

Ne sono così scaturite bellissime giornate di sole splendente sui colli ed in montagna con temperature particolarmente miti per la stagione mentre in pianura le inversioni termiche col passare dei giorni hanno iniziato a lavorare una volta cessata la ventilazione settentrionale insediando foschie e nebbie talvolta anche persistenti soprattutto sulle province più meridionali della regione.

Naturale conseguenza di tale quadro sinottico è l'aumento delle concentrazioni degli inquinanti su tutte le pianure ed i fondovalle uniti ad un'escursione termica giornaliera assai limitata.
Viceversa in montagna le temperature si sono mantenute piuttosto miti con lo zero termico salito ad accarezzare la soglia dei 3000 metri di quota accompagnato da tassi di umidità bassissimi degni della migliore tradizione del deserto di Atacama, per la gioia di sciatori ed escursionisti che, complice l'abbondante innevamento al di sopra dei 2000 metri, hanno assaporato giornate d'antan sugli sci come non accadeva da tempo nel periodo delle festività natalizie.

Ma ripercorriamo brevemente come di consuetudine gli eventi meteorologici salienti degli ultimi giorni.

Domenica 22 ultima giornata perturbata della stagione e anche dell'anno con precipitazioni diffuse in particolare sulla fascia centro-orientale della regione con accumuli fino a 40mm nel Mantovano e a decrescere progressivamente spostandosi verso nord-ovest. Viceversa sulle province nord-occidentali in giornata squarci di sereno hanno illuminato il pomeriggio grazie ad una vivace ventilazione simil-favonica da nord/nord-ovest. Temperature massime fino a 14°C/15°C sulla fascia pedemontana occidentale e temperature minime comprese tra 2°C e 7°C.

Lunedì 23 quasi ovunque giornata nuovamente soleggiata e particolarmente mite per secche correnti nord-occidentali, temperature massime fino a 16°C/17°C in pianura. Maggiori addensamenti sulle creste di confine e sui rilievi più a nord con precipitazioni deboli o moderate, nevose fino intorno ai 1600 metri di quota. Vivace ventilazione sia in pianura che sui rilievi con raffiche fino a 100 km/h sopra i 2500 metri.

Martedì 24 notte serena su gran parte della regione, in mattinata spesse velature hanno progressivamente coperto il cielo da nord verso sud per correnti ancora una volta settentrionali che hanno portato modeste precipitazioni nel pomeriggio sui rilievi di confine. Temperature ancora particolarmente miti con valori massimi diurni compresi tra 10°C e 14°C e temperature minime comprese tra 0°C e 7°C.

Mercoledì 25 Santo Natale, ma che climaticamente sulla nostra regione di Natalizio ha avuto ben poco con ventilazione tiepida dai quadranti settentrionali su tutto il territorio e temperature massime decisamente fuori stagione con valori in pianura compresi tra 12°C e 17°C. Soltanto le minime si sono salvate parzialmente dalla débacle climatica diurna praticamente primaverile con valori compresi tra -1°C e 7°C. Ventilazione ancora vivace soprattutto sulle zone alpine e prealpine con raffiche fino a 100 km/h al di sopra dei 2000 metri.

Giovedì 26 giornata prevalentemente soleggiata con ventilazione più scarsa in particolare sulle pianure e temperature in diminuzione soprattutto nei valori minimi, compresi tra -2°C e 5°C; temperature massime diurne ancora miti con valori in pianura compresi tra 7°C e 14°C.

Venerdì 27 giornata soleggiata su gran parte della regione e in serata nuovo rinforzo della ventilazione settentrionale su Alpi e Prealpi con passaggi nuvolosi compatti e qualche debole precipitazione sulle creste di confine. Temperature massime in pianura comprese tra 7°C e 12°C e temperature minime comprese tra -3°C e 5°C.

Sabato 28 giornata soleggiata ovunque con ventilazione sostenuta in montagna e raffiche fino a 100/110 km/h sopra i 2000 metri. Temperature massime in leggera diminuzione e comprese tra 6°C e 11°C, temperature minime notturne stabili e comprese tra -3°C e 5°C.

Domenica 29 giornata soleggiata sui colli ed in montagna ma con ventilazione in netta diminuzione, in pianura nebbie fitte e persistenti per gran parte della giornata accompagnate soprattutto dopo il tramonto da leggere pioviggini. Temperature massime in deciso calo in pianura e comprese tra 4°C e 8°C, temperature minime stabili o in leggera diminuzione e comprese tra -3°C e 3°C.

Lunedì 30 ancora nebbie piuttosto persistenti sulle zone di pianure e cielo sereno sui colli e in montagna, temperature massime e minime stazionarie.

Per la prima settimana del nuovo anno non ci attendiamo cambiamenti sostanziali del quadro meteorologico generale, pertanto tempo soleggiato e piuttosto mite sui colli ed in montagna garanzia di ottime sciate per la gioia dei vacanzieri, giornate più grige e brumose in pianura con nebbie e foschie dense durante la notte e per gran parte del giorno. Nel fine settimana ci attendiamo un certo cambiamento del tempo in direzione nuovamente di una maggiore ventilazione e soprattutto di un calo delle temperature particolarmente sensibile in montagna con la prima vera irruzione di aria moderatamente fredda da nord/nord-est, anche se per i dettagli, vista la distanza temporale ancora abbondante, è bene attendere ulteriori conferme dai modelli previsionali.

Potrete quindi tenere monitorata la situazione del tempo dei prossimi giorni consultando gli aggiornamenti quotidiani del nostro Bollettino di Previsione, oltre le non brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
L'appuntamento con la nuova edizione della Prima Pagina è invece per il prossimo fine settimana.

                                                                                                       Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2022 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI