Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 25 aprile 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 24/04/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

25/4/19, ore 3:49

Temperatura: 13.4°C
Umidità relativa: 91%
Pressione: 1016.94mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

25/04/19, ore 3.50

Temperatura: 12.4°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1017.9mB
3 marzo - Anticipo di primavera   Inserito il› 01/03/2019 18.53.42
Domenica 3 marzo 2019 - ore 24:00 
 
 

Giovedì 28 febbraio - Bellissimo tramonto da Brusino Arsizio (Ti-Ch) con le vette alpine già spoglie di neve fino ad oltre 2000 metri di quotaFoto by Alex Polli

  

Buona giornata a tutti i meteoappassionati e ben ritrovati con una nuova edizione della "Prima Pagina"

La situazione meteorologica anche questa settimana è rimasta ancorata al bello stabile diretta conseguenza dell'ingombrante presenza di una vasta area anticiclonica che abbraccia tutta l'Europa centro-occidentale con temperature decisamente elevate per il periodo non solo in Italia; in settimana diversi record di temperature massime sono stati abbattuti sia nel Regno Unito che in Francia e nei Paesi Bassi, aree dove i geopotenziali della cupola anticiclonica hanno raggiunto i picchi massimi.

Anche la nostra regione non ha fatto eccezione e dopo la parentesi fresca durata un paio di giorni a cavallo dello scorso fine settimana dovuta ad un rientro orientale di masse d'aria più fresche scivolate dal nord Europa sul bordo orientale dell'anticiclone, con la nuova settimana le temperature sono rapidamente salite sia nei valori minimi notturni sia soprattutto nei valori massimi diurni con valori al di sopra dei 20°C un po' su tutta la regione verso metà settimana.

Persiste inoltre una cronica carenza di precipitazioni, nei primi due mesi l'accumulo pluviometrico non supera i 100mm con alcune zone come le province al confine con il Piemonte e le basse pianure bresciane e cremonesi che non arrivano nemmeno a 50mm.

La situazione non pare destinata a mutare sostanzialmente nel breve termine benché con la nuova settimana qualche debole flusso perturbato potrebbe riuscire a scalfire il dominio anticiclonico e portare qualche debole pioggia in Lombardia, ma non tali da decretare un radicale cambio di pattern meteorologico.

Riassumiamo di seguito come d'abitudine gli eventi principali della settimana.

Lunedì 25 febbraio nottata serena e ancora relativamente fresca con temperature minime all'alba comprese tra -4°C e 4°C e brinate diffuse nelle campagne; in giornata tempo ancora soleggiato e solo qualche velatura di passaggio durante il pomeriggio con debole effetto favonico dovuto alle correnti in quota disposte da Nord con temperature massime comprese tra 14°C e 17°C.

Martedì 26 nottata in gran parte serena ovunque ma con nuvolosità in rapido aumento sulle zone alpine e prealpine per il passaggio oltralpe della coda di un debole fronte perturbato; sulle zone pedemontane e di pianura invece sempre cielo sereno salvo lievi velature di poco conto nel pomeriggio e di nuovo debole tendenza favonica. Temperature minime all'alba comprese tra -1°C e 6°C e temperature massime diurne comprese tra 18°C e 20°C in pianura e tra 11°C e 15°C sulle zone alpine e prealpine.

Mercoledì 27 giornata serena e molto calda con temperature massime comprese tra 20°C e 23°C con valori record per la terza decade di febbraio in diverse località.

Giovedì 28 ennesima giornata soleggiata con persistenza della tendenza favonica sulle zone alpine e prealpine, temperature minime notturne in pianura comprese tra 0°C e 7°C e temperature massime comprese tra 18°C e 20°C con punte fino a 22°C/23°C nei fondovalle alpini e prealpini.

Venerdì 1 marzo, primo giorno della primavera meteorologica - la primavera astronomica inizierà come d'abitudine con l'equinozio il 21 marzo - giornata un po' diversa dalle precedenti a causa dell'ingresso in quota di una discreta dose di aria fredda che ha movimentato il pomeriggio. Così mentre sulle province centro-occidentali l'aria fredda entrava sotto forma di, manco a dirlo, correnti favonizzate, sulle zone centro-orientali l'aria fredda, complice un blando ma non trascurabile flusso umido nei bassi strati, ha dato vita nel pomeriggio ai primi cumulonembi della stagione, che benché non abbiano prodotto precipitazioni di rilievo, grazie alla limpidezza dell'atmosfera data dalle correnti favoniche sono stati ben visibili anche dalle province occidentali. 
Da segnalare nel pomeriggio una breve ma intensa e coreografica nevicata sulle zone alpine di confine e nel Livignasco con limite neve fino a circa 1500/1700 metri di quota.
Dal punto di vista termico regione divisa nettamente in due, ad ovest dell'Adda persistenti correnti favoniche hanno consentito alle temperature massime di raggiungere valori fino a 18℃/20℃ mentre più ad est le temperature non hanno superato i 14℃/15℃.

Sabato 2 marzo notte e prima parte della mattina sgombri da nubi, da metà mattina passaggio di velature anche piuttosto compatte e spesse nel pomeriggio quasi ovunque tranne nella zone più meridionali della regione ma con tendenza a nuovo rasserenamento generale in serata. Temperature minime notturne comprese tra 0℃ e 7℃ e temperature massime fino 15℃/16℃ laddove sono state presenti le velature e fino a 19℃/20℃ dove maggiore è risultato il soleggiamento.

Nella nuova settimana ci attendiamo il passaggio di un paio di deboli fronti instabili, il primo è atteso già per domani, lunedì, ed il secondo a cavallo tra le giornate di mercoledì e giovedì: non ci aspettiamo precipitazioni intense ma le deboli piogge saranno utili per rimpinguare gli accumuli precipitativi decisamente scarsi in questi primi due mesi dell'anno.

Per tutti gli aggiornamenti del caso vi invitiamo dunque a consultare gli aggiornamenti quotidiani del nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
L'appuntamento con la nuova edizione della Prima Pagina è invece per il prossimo fine settimana.

                                                                                                              Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI