Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 25 aprile 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 24/04/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

25/4/19, ore 4:04

Temperatura: 13.3°C
Umidità relativa: 90%
Pressione: 1017.11mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

25/04/19, ore 4.05

Temperatura: 12.4°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1018.0mB
24 Febbraio - Alta pressione tenace, settimana molto mite: caduti alcuni record di caldo   Inserito il› 24/02/2019 1.03.15
Domenica 24 febbraio 2019 - ore 03:00
 
 
 
L'immagine ci illustra uno splendido tramonto che sovrasta un mare di nubi formatosi grazie all'innalzamento dell'aria umida in seno all'ingresso di correnti più fresche orientali nel catido Padano - Grigna Settentrionale (LC) - 23 febbraio 2019 -  Scatto di Alex Torricini - Gruppo Facebook "Amici del rifugio Brioschi" 

Buona domenica a tutti dallo Staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!

Settimana all'insegna dell'alta pressione che ha "posato le sue radici" nell'Europa centro-occidentale, con geopotenziali di tutto rispetto per il periodo; valori in quota di stampo tardo-primaverile in tutto il comparto centro occidentale, dalla Spagna sino alla Germania, passando per Francia e le Alpi. Alpi italiane che, peraltro, stan soffrendo di una stagione non solo avara di neve, ma anche particolarmente mite, quasi un ponte diretto dall'autunno alla primavera. 

Ricorderete incursioni di aria calda anche nei mesi dicembre, ed inizio gennaio che han portato effetti deleteri più che altro sui nostri monti, con gravi effetti per i già sofferenti ghiacciai e per il turismo invernale. Questa volta il discorso è diverso, siamo a fine febbraio e la radiazione solare è praticamente raddoppiata rispetto ad un mese fa; questo comporta che, mentre nel periodo più freddo dell'anno la pianura padana (specie quella "bassa") veniva parzialmente risparmiata dalle ondate di calore, ora gli effetti anche in pianura (ossia dove risiede la maggior parte della popolazione) si sono avvertiti distintamente, con giorni e giorni con temperature massime comprese fra +15 e +20°C, insomma un vero e proprio anticipo di primavera! Discorso diverso nottetempo dove moderate inversioni termiche cercavano di "ricordare" all'alta pressione che il calendario indica ancora "febbraio", mese che gode ancora di un ottima inerzia termica notturna, laddove la mancanza di vento e l'accumulo di umidità sono favorite, ed ecco che sono comparse nebbie fra tarda notte e primo mattino, limitatamente alle medio-basse pianure.

Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico; data l'incredibile staticità dei giorni in esame, mi limiterò a raggruppare le giornate, diversamente da come facciamo di solito.
 
Da lunedì 18 febbraio a venerdì 22 febbraio, sereno ovunque e a tutte le quote, foschie in pianura nei primi giorni della settimana, più asciutto da giovedì sera e venerdì con visibilità più ampia per via dell'ingresso di un effetto favonico dai quadranti occidentali. Banchi di nebbia sparsi in pianura per tutti i giorni feriali, eccezion fatta per giovedì dove nebbie fitte si sono formate fra tarda notte e primo mattino fra basso milanese, pavese, lomellina, lodigiano, cremasco e mantovano. Estese brinate nelle zone campestri, mite nelle città, temperature a tratti sotto lo zero nottetempo con minime comprese fra i -2°C della pianura occidentale ai +5°C dei principali centri urbani, massime comprese fra  +15°C e i +22/+23°C di venerdì, segnatamente nelle zone nord-occidentali lombarde, maggiormente colpite dal flusso favonico da occidente; in questo episodio son caduti parecchi record di caldo dovendo persino risalire di qualche decennio indietro, se non consideriamo i picchi di caldo del Febbraio 2012 (si è strano a dirsi, ma quel febbraio celebre per il gelo, terminò con un ondata di calore considerevole per la Lombardia).

Sabato 23 febbraio  un flusso di correnti via-via più fredde dai quadranti orientali fa ingresso in pianura padana dalla porta della bora, l'innalzamento degli strati umidi presenti in pianura determina la presenza di nuvolosità strati-forme alle medie quote, specie su Lombardia occidentale, e prealpi comasche, lecchesi e varesotte. Sereno sui restanti settori, alpini e di pianura. Temperature massime in sensibile calo, specie in pianura, comprese fra i +7/+8°C della pianura varesotta, ai +14/+15°C delle vicine aree lacustri prealpine (favonio). Minime principalmente compiute di sera, comprese fra i -3°C delle conche briantee ai +6°C di Milano città, che gode ancora di una importante inerzia di calore dei giorni precedenti; valori comunque generalmente intorno agli 0/2°C.

Oggi, 24 febbraio giornata dominata da cieli generalmente sereni su tutto il territorio regionale sin dal mattino e per l'intera giornata.
Temperature minime in generale calo comprese fra -3 e +1°C in pianura massime in lieve aumento attorno ai +8/+11°C, ventilazione in graduale calo.

E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? 
Per sapere come proseguirà il tempo la prossima settimana, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .

Appuntamento tra sette giorni per la prossima edizione della Prima Pagina.

   
                                                                                                 Maurizio C. Pocchia - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI