Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Mercoledì 22 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 21/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

22/11/17, ore 21:32

Temperatura: 9.8°C
Umidità relativa: 82%
Pressione: 1020.5mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

22/11/17, ore 23.10

Temperatura: 10.1°C
Umidità relativa: 81%
Pressione: 1020.9mB
14 Dicembre - Più fresco...ma il vero inverno è ancora lontano!   Inserito il› 13/12/2014 18.08.03
 
Clima un po' più fresco e nel complesso variabile... ma l'inverno, quello autentico è ancora lontano! Editoriale di Matteo Dei Cas.
 
 
Domenica 14 Dicembre 2014 - ore 00:00
 
 
La neve e la luce blue della notte artica nel paesaggio nordico natalizio è un vero e proprio mito nella nostra cultura, un'immagine idilliaca nel nostro cuore di fanciulli...ma nella realtà ha ben poco a che vedere con i nostri paesi mediterranei! Purtroppo la notte di Natale con la neve è un evento molto raro in Lombardia...l'ultimo degno di nota risale al lontano 2000!
Buona Domenica a tutti e ben ritrovati ad una nuova edizione della "Prima Pagina"!
 
Atmosfera natalizia nelle nostre città, ma il clima continua a proseguire il suo viaggio in un lungo e profondo autunno...ben lontano quindi dai paesaggi nordici innevati come quello della fiabesca fotografia scelta per questa edizione!
In questa seconda settimana di dicembre il maltempo che aveva caratterizzato praticamente tutto il mese di novembre ha mollato un po' la presa, le temperature si sono almeno in parte ridimensionate, ma il vero freddo e la neve in pianura sulla nostra regione sono al momento ancora un miraggio!
 
Il tutto a causa di una vivace circolazione atlantica in seno ad una profonda depressione alle alte latitudini (tecnicamente detta Vortice Polare) che continua ad agire indisturbata sul nostro continente, dove praticamente non si è ancora verificata alcuna irruzione fredda degna di nota. Qualche sbuffo di aria più fresca di orgine nord-atlantica ha permesso un relativo calo delle temperature in questi ultimi giorni, nulla a che vedere comunque con le vere e proprie ondate di gelo che provvengono dall'Artico o dalla Russia e che preparerebbero un "terreno fertile" ad una bella nevicata dicembrina.
 
L'alta pressione delle Azzore, tanto desiderata in estate, è in inverno in realtà una nemica degli amanti della neve: in questi ultimi giorni, e probabilmente per buona parte della seconda decade del mese si troverà in una posizione piuttosto invadente per la Lombardia e costringerà le perturbazioni atlantiche ad infrangersi a ridosso della barriera alpina. Tempo variabile e mite in vista, più fresco in montagna a tratti ventoso anche sul lungo termine...questo senza volere disilludere troppo gli amanti di un bianco Natale...anche perchè vogliamo ricordare che le previsioni sul lungo termine hanno ancora tutt'oggi una bassa attendibilità.
 
Ma vienamo ora a riassumere il tempo di questi ultimi giorni.
Tra lunedì 8 e martedì 9 Dicembre un impulso di aria piuttosto fresca dal nord-atlantico ha dato origine ad una depressione sul Mar Ligure, che in una prima fase ha coinvolto tutta la regione con piovaschi sparsi fin sulle Prealpi e qualche spruzzata di neve al si sopra dei 1000 metri di quota. La posizione piuttosto bassa del  minimo di pressione ha fatto si che le piogge si concentrassero sui settori meridionali ed orientali della Lombardia, con accumuli medi di 15/20 mm tra le provincie di Pavia, Lodi, Bergamo e Brescia. La perturbazione ha richiamato finalmente aria relativamente più fresca e "profumata" di inverno, in alcuni casi anche sottoforma di moderati venti di caduta che hanno ripulito i cieli della nostra Regione.
 
Tra giovedì 11 e venerdì 12 Dicembre una temporanea onda di alta pressione ha stabilizzato l'atmosfera, consolidando finalmente un'inversione termica nei bassi strati: qualche banco di nebbia in pianura ed estese brinate, in un contesto tipicamente da inizio inverno, come vorrebbe la nostra tradizione padana. Le temperature al primo mattino sono finalemente scese sotto lo zero, seppure di poco, nelle nostre campagne della medio-bassa pianura occidentale: in particolare nelle conche e nelle brughiere più riparate dalle brezze. In media la colonnina di mercurio ha oscillato da estremi minimi di -1 / 2°C ad estremi massimi generalmente attorno a 7 / 10 °C, causa una generale assenza di nebbie organizzate nel Catino Padano.
 
Una situazione di stabilità destinata a durare poco: da ieri un nuovo attacco dall'Altantico ha approfondito una nuova depressione sulla Penisola Iberica, responsabile di un moderato guasto del tempo anche in Lombardia. Un nuovo intensificarsi delle correnti meridionali, umide e miti, ha apportato nuove nubi e piogge deboli a carattere sparso e piuttosto disorganizzato con accumuli del tutto modesti (inferiori ai 10 mm) e comqunque più apprezzabili lungo la fascia pedemontana a causa dello sbarramento indotto dai rilievi prealpini.
Un tempo "guastafeste" grigio ed uggioso, sebbene non eccessivamente piovoso e destinato a protrarsi ancora per l'inizio della prossima settimana, in attesa di una nuova rimonta dell'anticiclone delle Azzorre.
 
Prospettive di un tipo di tempo nel complesso mite e variabile proprio nelle giornate più buie e più corti dell'anno...come quella di ieri, Santa Lucia, ricordata dai "meteoappassionati lombardi" per lo spettacolare blizzard del 2001. Ma a proposito è vero come dice la leggenda che Santa Lucia è il giorno più corto che ci sia? Sembrerebbe proprio di no... il 13 Dicembre è il giorno dell'anno in cui il sole tramonta prima, mentre l'orario dell'alba continua a posticipare e lo farà fino al solstizio di inverno che quest'anno cadrà il 21 Dicembre.
 
A tutti un caro saluto ed un arrivederci al prossimo appuntamento!
 
 
 
 
  
 
 
 

 
 
Matteo Dei Cas - Staff CML
 
 
 
 
 
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI