Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 19 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

19/11/17, ore 18:55

Temperatura: 11.2°C
Umidità relativa: 73%
Pressione: 1013.6mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/11/17, ore 18.56

Temperatura: 14.2°C
Umidità relativa: 28%
Pressione: 1014.2mB
E' arrivata anche la prima neve a quote relativamente basse   Inserito il› 11/12/2009 19.59.57
 
Dopo le prime nevicate a quote di media montagna dell'ultimo giorno d'autunno, ecco che la dama bianca scende più in basso: non proprio in painura, ma localmente a quote collinari. Un graduale passo verso l'Inverno, in attesa di una prima "seria" irruzione fredda. Editoriale a cura del nostro Simone Rossetto.
   
 
Venerdì 4 Dicembre: la neve si spinge, per la prima volta
quest'anno, fin sul fondovalle Valtellinese: qui siamo a
Morbegno (SO). FONTE: Virglio Rava.
Domenica 6 Dicembre 2009 - ore 18:00
 
 
Buona serata a tutti dal Centro Meteo Lombardo e ben ritrovati al consueto appuntamento con l'editoriale di PrimaPagina.
 
Negli ultimi giorni è successo davvero di tutto in Lombardia: siamo passati da tempo piuttosto "anonimo" (con grigiore alle basse quote e tempo primaverile in quota), al forte peggioramento che ha portato tantissima pioggia e soprattutto copiossisime nevicate sulle Alpi (vedi qui), ad -infine- la comparsa della neve stessa anche a quote più basse: insomma l'ultimo "tassello" per poter definire come ufficiale il passaggio dell'autunno ad una prima fase di inverno, pur con un pò di fatica.
 
Dopo le già citate ed abbondanti precipitazioni di Domenica 29/11 e Lunedì 30/11 infatti, solo la parte centrale della settimana ha visto una relativa "tregua" in temini di maltempo, ma poi nella giornata di Venerdì 4, come detto, un nuovo peggioramento (peraltro più intenso di quanto si potesse stimare inizialmente) ha portato ulteriori precipitazioni, non solo sulle zone regionali centro-meridionali, come pareva scontato sino a poche ore prima dell'evento, ma anche -ed ancora una volta- su Alpi e Prealpi.
 
Stante nel frattempo la dimunizione termica generale, rispetto all'inizio della settimana, questa volta la quota neve è potuta scendere notevolmente rispetto all'importante episodio di qualche giorno prima ("aiutata" proabilmente anche dalle precipitazioni piuttosto intense a tratti che ha "rovesciato" l'aria fredda alle quote inveriori), e quindi sono state finalmente registrate le prime nevicate sparse anche a quote relativamente basse, dopo tanta mitezza. 
 
Segnaliamo, in particolare, la comparsa della neve fin sul fondovalle Valtellinese, dalla bassa valle sino all'alta, con Sondrio che è risultato il primo capoluogo provinciale Lombardo in assoluto a vedere la neve in città (circa 2/3 cm); quota neve molto bassa anche sull'Oltrepò Pavese (2/300 m) e in alcune valli particolari come quelle a nord di Varese (intorno ai 400/500 m); quota leggermente più alta sulle Prealpi, intorno ai 500/600 metri, ma con locali episodi di neve senza accumulo anche più in basso, fin verso i 400. In pianura temperature troppo  alte (3/6°C) per sperare anche solo in qualche fiocco frammisto alla pioggia: vedremo quanto tempo passerà per riuscire a vedere la neve anche nel catino Padano, come sovente accaduto lo scorso inverno...
 
Paesaggi dunque finalmente imbiancati sino a quote più consone al periodo, e davvero tantissima neve sui monti (ricordiamo, più di un metro a quote medie sui 1.500 metri solo ad inizio settimana, senza sommare gli ulteriori cm caduti Venerdì!), grazie ad una vera e propria "svolta" in extremis, che ha saputo preparare al meglio il terreno per l'inizio di una proficua stagione turistica: dimenticati dunque i numerosi inizi d'inverno senza neve che caratterizzavano spesso gli anni addietro, ma che invece nelle ultime due stagioni per fortuna sono stati soppiantati da ottime nevicate "al momento giusto".
 
Dopo l'ultimo peggioramento il tempo è gradualmente migliorato, lasciando spazio ad un weekend caratterizzato da alternanza tra sole e velature, da temperature minime in calo (pur non particolarmente rigide a causa della copertura notturna) e da massime vicine alla norma del periodo. Da segnalare qualche banco di nebbia qua e là alle basse quote.
 
Per l'immediato futuro, stando alle proiezioni del nostro bollettino, possiamo dire che domani la regione sarà interessata da un nuovo peggioramento, questa volta molto debole, che porterà qualche precipitazione, ma con neve questa volta relegata a quote decisamente più alte rispetto a Venerdì (sopra i 1.500 metri circa). Il proseguo della settimana invece dovrebbe vedere un nuovo miglioramento, con passaggio a tempo "tranquillo" per qualche giorno, e con il ritorno possibile del  favonio. Per la parte centrale del mese invece, le proiezioni sembrano voler far intravedere la possibilità di una prima irruzione fredda per la stagione a livello generale, ma ovviamente bisognerà attendere ancora diverso tempo per avere le prime reali conferme.
 
Vi ringraziamo come sempre per l'attenzione, e vi auguriamo un sereno "ponte dell'Immacolata", da trascorrere per chi può magari sulle nostre splendide ed abbondantemente innevate montagne. 
 
 
Simone Rossetto - Staff CML
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI