Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Martedì 17 luglio 2018 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 16/07/2018
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

17/7/18, ore 7:43

Temperatura: 20.6°C
Umidità relativa: 87%
Pressione: 1011.5mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

17/07/18, ore 7.40

Temperatura: 19.8°C
Umidità relativa: 83%
Pressione: 1011.4mB
Regole per un corretto utilizzo del pluviometro manuale.   Inserito il› 09/12/2006
Aggiornato il› 09/12/2006

Ecco alcuni consigli per una corretta lettura dei dati.

Il pluviometro manuale CML ha una capacità di raccolta pari a 100 mm, di cui 40 mm sono indicati sul pluviometro tramite tacche di 1 mm ciascuna, impresse nella plastica del cono.

Durante la lettura dei dati l’occhio umano riesce a distinguere fino ad una risoluzione di 0.2 mm, di norma viene consigliata una lettura pari ad una risoluzione di 0.5 mm più, facile da rilevare specie al buio in caso di rilevazioni notturne.

La lettura dei dati viene effettuata una sola volta al giorno, preferibilmente a fine giornata, in caso di precipitazioni che si protraggano anche dopo le 23:59, la lettura andrà effettuata tassativamente a fine giornata, in modo da poter rilevare correttamente le rilevazioni giornaliere, senza sommare la pioggia del giorno dopo.

In caso di precipitazioni giornaliere inferiori ai 40 mm, basta leggere il livello della pioggia caduta all’interno del cono del pluviometro.

In caso di precipitazioni superiori ai 40 mm, è necessario compiere una seconda operazione.

Svuotare tutto il contenuto del pluviometro in un recipiente qualsiasi; effettuata questa operazione, riversare l’acqua nel pluviometro fino a raggiungere la tacca dei 40 mm, svuotare il pluviometro e poi svuotare nuovamente la rimanente acqua nel pluviometro in modo da poter calcolare correttamente la quantità di pioggia accumulata.

La lettura dei dati va effettuata entro la mezzanotte.

In caso di nevicate superiori ai 5 cm è consigliato l'utilizzo di un recipiente di maggior diametro per poter calcolare l'apporto in millimetri prodotta dalla neve fusa.

Prove effettuate sul campo hanno indicato che con nevicate superiori ai 5 cm, il diametro del cono è troppo piccolo per poter accumulare con sicurezza tutta la neve caduta.

Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2018 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI