Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 4 marzo 2021 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 03/03/2021
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

4/3/21, ore 13:35

Temperatura: 13.3°C
Umidità relativa: 61%
Pressione: 1021.24mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

04/03/21, ore 13.32

Temperatura: 13.0°C
Umidità relativa: 53%
Pressione: 1021.5mB
4 gennaio - Dopo la neve in pianura tanta pioggia   Inserito il› 04/01/2021 1.52.52
Lunedì 4 gennaio 2021 - ore 24:00 

Lunedì 4 gennaio 2021 - Le frequenti precipitazioni dell'ultima settimana unite all'abbondante nevicata di lunedì 28 dicembre hanno portato notevoli accumuli sulle zone alpine e prealpine al di sopra dei 1300/1400. Nell'immagine i Piani di Artavaggio in Valsassina (Lc) con neve abbondante in un non frequente momento di sole.  Foto by Davide Rizzi.

  

Buona giornata a tutti i meteoappassionati e ben ritrovati con una nuova edizione della "Prima Pagina", la prima del nuovo anno.

Dopo l'ottima nevicata di lunedì 28 dicembre che ha coinvolto quasi tutta la Lombardia con accumuli tra 20 e 35 cm a quote di pianura, la nostra regione è rimasta prigioniera di una circolazione depressionaria con prevalenti correnti da est-sudest che ha continuato a veicolare masse d'aria umide provocando cieli coperti e piogge deboli o moderate pressochè quotidianamente su tutto il territorio; il manto nevoso si è così inesorabilmente assottigliato di giorno in giorno fino a fondere completamente dapprima nei centri urbani di pianura e via via nelle zone extraurbane fin verso le zone collinari al di sotto dei 400 metri di quota. Salendo la neve resiste via via maggiormente fino a divenire abbondante oltre i 1200-1300 metri dove le precipitazioni sono risultate costantemente nevose; oltre tale quota gli accumuli sono ben oltre i 50cm con punte di oltre 1 metro al di sopra dei 1700-1800 metri.

Benchè i dati vadano ancora analizzati a fondo possiamo anche abbozzare un breve riassunto dell'anno appena concluso.
A livello di temperature ben 11 mesi su 12 sono risultati più caldi della media - solo novembre è risultato sottomedia, in alcune zone si sono registrati picchi mensili di 2,5°C oltre le medie; a livello di precipitazioni si conferma il trend degli ultimi anni, ovvero un numero minore di giornate con accumulo superiore a 1mm ma nel contempo la pluviometria annuale risulta in surplus fino anche al 25/30% rispetto alle medie in alcune zone lombarde; ciò significa che a fronte di un numero minore di eventi piovosi nell'arco dell'anno, gli stessi risultano più intensi ed abbondanti generando una cumulata annuale superiore alle medie di riferimento.

Ora ripercorriamo brevemente la cronistoria meteorologica della settimana.

Martedì 29: nella notte parziali aperture in particolare sulle zone di pianura meridionali con diffuse ed intense gelate grazie all'effetto albedo e al consistente manto nevoso al suolo; in giornata cielo molto nuvoloso o coperto ovunque con piogge deboli in pianura sulle province centro orientali e ancora qualche nevicata a partire dai 700-800 metri di quota e occasionalmente anche a quote di pianura in particolare tra sud milanese e pavese pur senza accumuli di rilievo. Temperature minime comprese tra -9°C sul pavese e 0°C, temperature massime comprese tra -1°C e 7°C.

Mercoledì 30: nella notte copertura nuvolosa irregolare con qualche schiarita in più sulle zone alpine e al contempo nelle province più meridionali con ancora gelate diffuse su queste ultime zone, altrove prevalenza di cieli molto nuvolosi. In giornata schiarite anche ampie sulle zone alpine e prealpine e sulla fascia occidentale della regione, mentre più ad est prevalenze di cielo molto nuvoloso. Temperature minime comprese tra -5°C e 2°C e temperature massime comprese tra 3°C e 8°C.

Giovedì 31: nella notte alternanza tra schiarite e annuvolamenti con prevalenza delle prime sulle zone centro occidentali e dei secondi sulle zone orientali, in giornata nuovi annuvolamenti a partire da sud-ovest con deboli precipitazioni miste a neve fino a quote di pianura nel pavese ed essenzialmente piovose altrove con limite delle nevicate sui 700-800 metri di quota. Accumuli modesti con valori massimi fino a 8-10mm. Temperature minime comprese tra -7°C e 0°C e temperature massime comprese tra 0°C e 8°C.

Venerdì 1: nella prima parte della notte cielo prevalentemente nuvoloso senza precipitazioni, verso l'alba maggiore copertura e deboli precipitazioni nevose fino a quote di pianura - talvolta miste o alternate a pioggia - fino al primo pomeriggio con accumuli variabili tra 0 e 4-5cm in particolare nella fascia centro-occidentale della regione; dal pomeriggio veloce innalzamento della quota neve fino a 600-800 metri pur se nel basso milanese e nel pavese una relativa persistenza di sacche fredde nei bassi strati hanno provocato alternanza tra pioggia e neve fino in pianura pur senza ulteriori accumuli nevosi; altrove persistenza di piogge deboli-moderate fino a sera inoltrata con accumuli fino a 20/25mm. Temperature minime comprese tra 0°C e 4°C e temperature massime comprese tra 1°C e 7°C.
 
Sabato 2: cielo prevalentemente molto nuvoloso o coperto con piogge deboli-moderate alternate a brevi pause salvo il comparto alpino dove le precipitazioni sono risultate sporadiche e di breve durata; accumuli totali con gradiente decrescente ovest-est con picchi fino a 30-35mm e limite delle nevicate intorno a 800-1000 metri. Temperature minime comprese tra 0°C e 6°C e temperature massime comprese tra 2°C e 11°C.

Domenica 3: nella notte ed al mattino cielo molto nuvoloso o coperto con ulteriori precipitazioni a tratti intermittenti in particolare sui settori centro-occidentali della regione. Nella parte centrale del giorno schiarite anche ampie ma dal tardo pomeriggio ulteriori addensamenti nuvolosi in spostamento da sud-est a nord-ovest con nuove precipitazioni. Sul comparto alpino precipitazioni più deboli ed occasionali con limite neve posizionato intorno a 1200-1300 metri. Accumuli finali compresi tra pochi millimetri sulle province orientali e 25-30 mm tra le zone pedemontane e Oltrepo. Temperature minime comprese tra 1°C e 5° e temperature massime comprese tra 4°C e 10°C.

Lunedì 4: un'altra giornata grigia e piovosa in pianura e sulle zone pedemontane/prealpine centro occidentali, con piogge intermittenti e persino qualche rovescio moderato soprattutto tra Varesotto ed ovest Milanese. Altrove giornata più variabile con anche ampie schiarite in particolare sulle zone alpine e sul Mantovano. Accumuli fino a 25mm nel Varesotto con gradiente a decrescere spostandosi verso est dove al confine con il Veneto e in Valtellina gli accumuli sono risultati pressoché nulli. Da segnalare in serata un veloce calo del limite della neve nelle valli a nord di Varese con nevicate con alcuni cm di accumulo al di sopra dei 300/400 metri. Temperature minime comprese tra 1°C e 5°C e temperature massime comprese tra 4°C e 9°C.

L'inizio della nuova settimana dovrebbe ricalcare le caratteristiche degli ultimi giorni ovvero cieli nuvolosi con a tratti parziali schiarite e a tratti annuvolamenti anche consistenti con associate precipitazioni deboli o al più moderate con quota neve intorno a 600-800 metri di quota ed occasionalmente a quote anche leggermente più basse. Mercoledì e giovedì potrebbero risultare due giornate maggiormente soleggiate con temperature massime in risalita e possibilità di gelate notturne mentre per il successivo weekend la tendenza è verso un generale peggioramento del tempo con ancora occasione di nuove precipitazioni che inizialmente potrebbero risultare nevose a quote piuttosto basse e forse anche in pianura ma con successivo innalzamento della quota neve fin verso i 1000 metri.

Come sempre potrete tenere monitorata la situazione del tempo dei prossimi giorni consultando gli aggiornamenti quotidiani del nostro Bollettino di Previsione, oltre le non brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
L'appuntamento con la nuova edizione della Prima Pagina è invece fissato per il prossimo fine settimana.

                                                                                                       Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2021 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI