Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 22 gennaio 2018 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 21/01/2018
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

22/1/18, ore 21:04

Temperatura: 7.4°C
Umidità relativa: 69%
Pressione: 1014.3mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

22/01/18, ore 21.07

Temperatura: 5.0°C
Umidità relativa: 71%
Pressione: 1014.8mB
WRF: L’accuratezza delle previsioni meteorologiche acquisisce una spinta con un nuovo computer model   Inserito il› 01/01/2006
Aggiornato il› 01/01/2006
Un modello avanzato di previsioni che predice parecchi tipi di situazioni meteo estreme con una accuratezza sostanzialmente migliorata è stato adottato per l’uso operativo quotidiano da previsori meteo civili e militari.

Il nuovo computer model fu creato attraverso una collaborazione che include il National Oceanic and Atmosferic Administration (NOAA), il National Center for Atmospheric Research (NCAR) e più di 150 altre organizzazioni ed università di tutto il mondo.

Il modello ad alta risoluzione Weather Research and Forecasting (WRF) è il primo modello a servire sia da spina dorsale al servizio pubblico di previsioni meteo, che come strumento all’avanguardia nel campo della ricerca meteo. Siccome il modello soddisfa entrambe le funzioni, è ora più facile trasferire i risultati della ricerca nei modelli operativi, migliorando l’intero processo e portando così a previsioni migliorate.

Il modello fu adottato dal National Weather Service (NWS) del NOAA come principale strumento per le previsioni nazionali a tre giorni, e come parte essenziale del sistema di modelli utilizzati per le previsioni locali. Anche l’U.S. Air Force Weather Agency (AFWA) ha usato WRF per parecchie aree di operazioni nel mondo.

“Il modello WRF rappresenta la prima collaborazione congiunta tra ricercatori e scienziati operativi per lo sviluppo di un progetto di questa portata” dice Louis Uccellini, direttore dei National Centres for Environmental Prediction del NOAA.

Nel tardo 2007 il nuovo modello definirà previsioni meteo che serviranno più di 1/3 della popolazione mondiale. Esso infatti sta per essere adottato dalle agenzie meteo nazionali di Cina, India, Corea del Sud e Taiwan.

“WRF sta diventando il modello previsionale più diffuso perché utilizzato sia dai ricercatori sia dai previsori” dice il direttore del NCAR Tim Killeen.

I test effettuati l’anno scorso hanno evidenziato che il nuovo modello offre molteplici benefici rispetto ai suoi predecessori. Ad esempio:
• Gli errori nella temperatura ed umidità notturne rilevate negli USA orientali sono ridotti del 50%
• Il modello rappresenta i venti a livello di volo delle regioni subtropicali in maniera più realistica, portando così a migliorare la sicurezza degli aeroplani
• Il nuovo modello supera il suo predecessore in più del 70% delle situazioni studiate dall’ AFWA
• WRF incorpora dati dai satelliti, radar e di una vasta gamma di altri strumenti con molta più facilità dei modelli precedenti

NCAR sta facendo degli esperimenti mediante una versione di ricerca avanzata di WRF, con una risoluzione molto dettagliata e dotata di tecniche innovative, per dimostrare se esiste la possibilità di migliorare l’accuratezza delle previsioni per l’intensità ed il percorso degli uragani e l’intensità delle piogge. Una versione speciale di WRF, l’HWRF è in corso di elaborazione da parte degli scienziati del NOAA, del Naval Research Laboratory, dell’Università di Rodhe Island e dal Florida State University per dare appoggio allle previsioni fatte dal NOAA sugli uragani. L’HWRF ad alta risoluzione traccerà onde ed altri parametri dell’oceano e dell’atmosfera, inclusi il calore e l’umidità scambiati tra di essi. La sua rappresentazione dell’uragano e dell’oceano sottostante sarà ulteriormente migliorata dai dati provenienti da satelliti, aerei e altri mezzi di osservazione.

WRF è anche specializzata nella rappresentazione di intense “squall line”, supercelle ed altri tipi di tempo estremo. Sebbene nessun modello possa ancora predirre quando e dove un temporale colpirà, anche poche ore prima dell’evento, WRF supera molti modelli con la sua capacità di predirre quali tipi di tempesta si potrebbero formare e come potrebbero evolvere.

Al momento circa 4.000 persone in 77 nazioni sono utenti registrati di WRF. Molti di questi utenti suggeriscono miglioramenti, che sono verificati per la loro effettiva utilità operativa in una apposita struttura di prova dell’NCAR supportata dal NOAA.

“WRF continuerà a migliorare perché tutta la ricerca e sviluppo sono riversati in esso attraverso le istituzioni nazionali scientifiche ed accademiche” dice il comandante dell’AFWA Patrick Condray.


link all'articolo originale
http://www.ucar.edu/news/releases/2006/wrf.shtml
Clicca Qui 

link al sito ufficiale WRF
http://wrf-model.org/index.php
Clicca Qui 

link al forum utenti WRF
http://tornado.meso.com/wrf_forum/
Clicca Qui 
Link› http://www.ucar.edu/news/releases/2006/wrf.shtml
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2018 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI