Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 20 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 19/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/11/17, ore 12:50

Temperatura: 10.6°C
Umidità relativa: 63%
Pressione: 1019.7mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

20/11/17, ore 12.51

Temperatura: 9.9°C
Umidità relativa: 49%
Pressione: 1019.5mB
2 aprile - Marzo chiude molto caldo   Inserito il› 02/04/2017 18.03.11
Domenica 2 aprile 2017 - ore 21:00 
 
 

Venerdì 31 marzo 2017 -  Settimana molto mite in Lombardia che chiude un mese di marzo decisamente sopramedia termica e sottomedia pluviometrica per gran parte della regione. Lo sviluppo vegetativo è in anticipo rispetto alle normali cadenze stagionali. Nella foto di Giovanni Zardoni ciliegi in fiore nel Parco del Curone di Montevecchia (Lc).

 
 
Buona domenica a tutti i meteoappassionati e ben ritrovati con una nuova edizione della "Prima Pagina".

La settimana  che ha chiuso il mese di marzo si è contraddistinta ancora una volta per la presenza di un saldo campo anticiclonico che ha garantito tempo stabile, soleggiato e particolarmente mite a tutte le quote su tutta la regione aggravando da un lato la situazione di deficit idrico che perdura oramai da parecchi mesi e dall'altro ha consentito giornate particolarmente piacevoli da vivere all'aperto come se fosse un aprile inoltrato o una prima metà di maggio.

A livello sinottico infatti non si notano sostanziali novità da diversi mesi in quanto sul nostro paese dominano a più riprese campi di alta pressione particolarmente coriacei e longevi che di fatto bloccano l'ingresso di perturbazioni organizzate deviandole a latitudini più settentrionali e mantenendo le temperature ben al di sopra delle medie specifiche di ciascun periodo.

Il mese di marzo che si è appena concluso non si è sottratto a questa regola; le piogge sono state scarse su gran parte della regione, solo le province prealpine occidentali hanno avuto un apporto pluviometrico "normale" mentre per gran parte della regione il deficit mensile si è aggirato tra il 20% ed il 40% che si somma agli importanti deficit dei mesi precedenti. A livello trimestrale infatti quasi metà regione registra un accumulo nei primi tre mesi dell'anno inferiore ai 100mm e le riserve montane costituite dagli accumuli nevosi sono prossime allo zero al di sotto dei 2200/2300 metri. Se finora ciò non ha creato particolari problemi, d'ora in avanti, in concomitanza con lo sviluppo vegetativo piuttosto precoce indotto dal caldo anomalo delle ultime settimane, potrebbe iniziare a creare qualche problema in primis all'agricoltura nelle prossime settimane. Tuttavia la primavera è per antonomasia una stagione capricciosa e le sorti del tempo potrebbero mutare verso nel giro di poco tempo, ci auguriamo che ciò accada quanto prima anche per ravvivare la scena meteorologica per i meteoappassionati ormai piuttosto "depressi" da mesi particolarmente avari di emozioni.

Per quanto riguarda la successione degli eventi meteorologici della settimana non c'è molto da raccontare ma cerchiamo di sottolineare ciò che maggiormente ha caratterizzato lo scorrere dei giorni.

Lunedì 27 marzo giornata a tratti nuvolosa con schiarite via via più ampie a partire dal pomeriggio, nessuna precipitazione di rilievo salvo brevi rovesci sulle zone prealpine con accumuli modesti non superiori ai 6/7mm. Temperature nel complesso primaverili e non esageratamente calde con minime comprese tra 5°C e 9°C e massime comprese tra 15°C e 18°C.

Martedì 28 giornata serena o poco nuvolosa su tutta la regione con notevole escursione termica tra le minime notturne piuttosto fresche e comprese tra 2°C e 6°C e massime diurne "volate" pressochè ovunque in pianura oltre i 20°C con picchi di 21°C/22°C.

Mercoledì 29 ancora una giornata con poche nubi e ulteriore rialzo termico in particolare nei valori massimi con punte fino a 24°C/25°C in pianura e nei fondovalle alpini.

Giovedì 30 nuova giornata prevalentemente soleggiata seppur in serata caratterizzata da velature e qualche strato nuvoloso di passaggio. In questo caso le temperature massime sono rimaste più o meno simili al giorno precedente mentre complice la parziale presenza di nubi, la serata è risultata assai mite con valori poco prima della mezzanotte diffusamente compresi tra 12°C e 15°C.

Venerdì 31 ancora una giornata prevalentemente soleggiata con solo velature di passaggio ad alta quota e temperature massime stabili o in leggero calo di 1/2 gradi e minime comprese tra 8°C e 13°C.

Sabato 1 aprile giornata un po' più movimentata grazie alla presenza di una "goccia fredda" nel Mediterraneo centro-occidentale che ha pilotato correnti umide ed instabili da sud-est sulla nostra regione; ne è scaturito un tempo più variabile con brevi rovesci su Alpi e Prealpi e in serata qualche temporale e qualche rovescio ha colpito anche la fascia pedemontana centrale e parte della Brianza con tuoni fragorosi ma con precipitazioni in genere non troppo significative; solo tra Comasco e Lecchese occidentale gli accumuli hanno superato i 10mm con punte fino a 20mm. Temperature in genere stazionarie o in leggero calo le massime e in leggero aumento nelle minime.

Oggi, domenica 2 aprile, giornata piuttosto grigia con solo parziali e brevi aperture nelle ore centrali della giornata, nel pomeriggio qualche breve rovescio ha colpito la fascia centro-settentrionale e occidentale della regione pur con accumuli modesti.

Per i prossimi giorni e a dire il vero per gran parte della settimana, ci attendiamo un ritorno a condizioni di generale bel tempo salvo passaggi nuvolosi che di tanto in tanto potrebbero oscurare temporaneamente l'azione del sole; le precipitazioni dovrebbero continuare a latitare su gran parte della regione salvo far visita sui monti nel pomeriggio e solo localmente mentre per quanto riguarda le temperature da martedì ci attendiamo uno stabile ritorno al di sopra della soglia dei 20°C con punte localmente nuovamente vicine ai 25°C nella seconda parte della settimana; per il weekend non dovrebbero essere grossi cambiamenti ma come sempre, data la distanza temporale, lo sapremo con prevedibile certezza solo verso metà settimana con le future emissioni delle carte del tempo; per tutte le notizie al riguardo potrete consultare gli aggiornamenti quotidiani del nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
L'appuntamento con la nuova edizione della Prima Pagina è per il prossimo fine settimana. 

                                                                                                                                  Livio Perego
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI