Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 23 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 22/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

23/11/17, ore 12:03

Temperatura: 10.4°C
Umidità relativa: 87%
Pressione: 1020.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

23/11/17, ore 12.05

Temperatura: 10.6°C
Umidità relativa: 83%
Pressione: 1020.8mB
18 dicembre - Nebbie in Valpadana   Inserito il› 18/12/2016 14.51.04
Settimana di dominio anticiclonico con nebbie persistenti in pianura e soleggiato sui monti. Clima rigido in pianura e sotto le inversioni viceversa clima mite in montagna dove ad inizio settimana si sono registrati 12-13°C a quote intorno ai 1300/1400 metri di quota

Domenica 18 novembre 2016 - ore 24:00 
 
 

Sabato 17 dicembre 2016 -  Settimana dominata da un robusto campo anticiclonico garanzia di tempo stabile, senza precipitazioni ma con forti inversioni termiche e nebbia persistente in pianura padana e a tratti fino alla prima fascia pedemontana. Nella foto la città di Milano immersa nella nebbia da cui svettano le cime dei grattacieli più alti.  Fonte: www.milanocam.it.

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati ad una nuova edizione della "Prima Pagina".

Il dominio anticiclonico è proseguito anche questa settimana determinando altre giornate assolutamente stabili e dove la nebbia è risultata essere la protagonista incontrastata degli strati prossimi al suolo. Una nebbia particolarmente tenace ed insistente che dapprima confinata alle zone a sud di Milano, col passare dei giorni ha guadagnato terreno verso nord andando ad abbracciare anche alcune zone ai limiti della fascia dei laghi prealpini con un limite superiore intorno ai 400/500 metri di quota. L'unica variazione rispetto alla settimana precedente è risultato essere il quadro termico; col passare dei giorni le temperature si sono gradualmente abbassate anche grazie alla costruzione di poderose inversioni termiche dovute all'azione dell'anticiclone stesso e al limitato apporto energetico del sole (ormai ai minimi dell'anno) che favoriscono l'accumulo verso il suolo dell'aria fredda notoriamente più "pesante" di quella calda.

Ripercorriamo dunque la cronologia degli eventi salienti che hanno caratterizzato la settimana nella nostra regione.

Lunedì 12 la situazione meteorologica è risultata la stessa dei giorni precedenti, ovvero coltre nebbiosa relegata principalmente a sud del capoluogo ovvero nella parte più bassa della pianura. Sui colli e sulla fascia pedemontana invece sole splendente accompagnato da qualche raffica di vento tra zone pedemontane e zone prealpine fino a 80/85 km/h.
Dal punto di vista delle temperature, da segnalare i valori massimi fino a 15/17°C su tutti i rilievi Lombardi intorno ai 1200/1300 metri di quota mentre al piano i valori sono risultati compresi tra 2°C e 5°C.

Martedì 13 la coltre nebbiosa si è alzata di centinaio di metri e si è spostata maggiormente verso nord, mentre in pianura si è manifestata principalmente come nuvolosità stratificata. Le temperature si sono abbassate notevolmente rispetto al giorno precedente con valori più elevati nella zona del Verbano con punte di 11/12°C. Da segnalare le prime giornate di ghiaccio - ovvero intere giornate dove la temperatura non sale al di sopra dello zero - nel fondovalle Valtellinese a ridosso del versante orobico.

Mercoledì 14 giornata simile a quella precedente con cielo sereno sui monti e foschie dense e nebbie tra zone pedemontane e pianura. Temperature massime in lieve ulteriore diminuzione con valori massimi intorno a 8/10°C e valori minimi notturni intorno a -2/-3°C sulla fascia pedemontana dove il raffreddamento per irraggiamento è risultato massimo grazie all'alternanza tra nebbia e cielo sereno. Ancora giornata di ghiaccio sul versante orobico del fondovalle Valtellinese che in questo periodo dell'anno risulta costantemente all'ombra.

Giovedì 15 estensione ulteriore delle nebbie verso nord giunte praticamente fino alle zone lacustri. Sui monti e in collina cielo sereno con temperature massime in nuovo ulteriore calo fino a 7/8°C, temperature minime notturne anch'esse in ulteriore lieve calo nella zone di confine tra nebbia e cielo sereno con valori fino a -4/-5°C e ancora giornata di ghiaccio nel fondovalle Valtellinese lato orobico.

Venerdì 16 leggero aumento della ventilazione orientale con parziale rimescolamento degli strati d'aria in pianura; ne è conseguito un livellamento delle temperature massime e minime con le prime in ulteriore diminuzione con valori fino a 6/7°C e le seconde in leggero aumento con valori fino a -2°/-3°C. Al contrario valori minimi in diminuzione al di fuori del catino padano, con temperature minime nel fondovalle Valtellinese particolarmente rigide e fino a -7°/-8°C e in montagna.

Sabato 17 a differenza delle giornate precedenti soleggiato su gran parte della regione con nebbie molto fitte confinate nella parte centro/meridionale della regione; sulla fascia pedemontana e l'alta pianura è tornato a splendere il sole con temperature diurne che si sono portate fino a 8-10°C. Temperature minime stazionarie con valori intorno a -2/-3°C in pianura e fino a -8°C sul gelido fondovalle Valtellinese lato orobico.

Oggi, domenica 18, giornata fotocopia di ieri con nebbie fitte e persistenti sulla parte centro-meridionale della regione e sole sul resto della regione con valori termici praticamente uguali a ieri salvo una leggera ulteriore diminuzione nei valori minimi notturni con punte fino a -5/-6°C in pianura sulla fascia di confine tra nebbia e cielo sereno.

A questo punto cosa attendersi nei giorni a venire e per l'imminente Natale?
La settimana inizierà con un transitorio cambio della situazione meteorologica, infatti un impulso instabile proveniente dal nord Europa scaverà un minimo di pressione sul Tirreno alimentando una risalita di aria umida dal Mediterraneo centrale che determinerà in Lombardia un moderato peggioramento del tempo tra lunedì sera e mercoledì con precipitazioni scarse sulla maggior parte della regione. Solo sulle province di confine con il Piemonte le precipitazioni potrebbero risultare un po' più consistenti e, stante le temperature vicine allo zero, le precipitazioni potrebbero risultare almeno inizialmente nevose fino a quote prossime alla pianura. Sul resto della regione ci attendiamo piogge con temperature di pochi gradi sopra lo zero e di intensità decrescente man mano che ci si sposta verso nord e verso est. A seguire da mercoledì in avanti si tornerà in condizioni di regime anticiclonico con giornate soleggiate sui colli ed in montagna e clima umido e nebbioso in pianura. Le temperature risaliranno di qualche grado rispetto alla situazione di questi giorni e quindi ci attendiamo un Natale non particolarmente freddo e piuttosto anonimo in linea con la tendenza degli ultimi anni.

Tuttavia per conoscere i dettagli del tempo della prossima settimana, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti del nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
Auguri di Buon Natale a tutti i nostri numerosi meteoppassionati e appuntamento puntuali con una nuova edizione in versione Natalizia della Prima Pagina tra sette giorni. 

 
                                                                                                       Livio Perego



Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI