Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 20 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 19/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/11/17, ore 12:45

Temperatura: 10.4°C
Umidità relativa: 66%
Pressione: 1019.7mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

20/11/17, ore 12.41

Temperatura: 9.8°C
Umidità relativa: 48%
Pressione: 1019.6mB
16 ottobre - Settimana fresca e segnali invernali   Inserito il› 16/10/2016 21.46.16
Settimana fresca con ritorno di precipitazioni moderate e neve in montagna a quote medio basse

Domenica 16 ottobre 2016 - ore 22:00 
 
 
 

Venerdì 14 ottobre 2016 -  Inusuale atmosfera mediorientale su Milano e su buona parte della Lombardia al tramonto; dopo una giornata di pioggia, a tratti anche intensa, nel tardo pomeriggio il cielo si è colorato di una particolare tinta giallo ocra; in pianura padana infatti le intense correnti meridionali che hanno accompagnato il peggioramento hanno trasportato dal lontano Sahara pulviscolo sabbioso rimasto in sospensione in atmosfera mentre i raggi poco inclinati del sole al tramonto hanno colorato il cielo di questa tinta simile a quella che si verifica durante le tempeste di sabbia nel deserto. Il fenomeno è durato una manciata di minuti per poi svanire una volta che il sole è tramontato all'orizzonte Fonte: www.milanocam.it.

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati ad una nuova edizione della "Prima Pagina".

Con il terzo weekend del mese di ottobre va in archivio una settimana che ha visto dopo lunga attesa il ritorno di precipitazioni moderate sulla nostra regione; settembre e agosto infatti hanno segnato il passo riguardo ad organizzati episodi perturbati e nonostante l'autunno fosse già in stato avanzato finora non si erano registrati episodi piovosi degni di nota.

In questa settimana invece se ne registrano due, il primo all'inizio della settimana ed il secondo alla fine; il primo caratterizzato da temperature al di sotto della norma stagionale con una quota neve quasi invernale e decisamente bassa per il periodo mentre il secondo con termiche più elevate e conseguentemente una quota neve decisamente più elevata ed autunnale.

Tra questi due episodi si sono registrate 48 ore di pausa caratterizzate da temperature notturne decisamente frizzanti. Ma andiamo con ordine ed analizziamo gli eventi più salienti che hanno caratterizzato la settimana.

Lunedì 10 la settimana inizia con la prosecuzione del peggioramento iniziato domenica 9; precipitazioni moderate hanno colpito infatti la fascia centrale della regione che va dalla Lomellina alle Alpi Orobie passando per il Milanese ed il Lecchese con accumuli su queste zone fino a 30/35mm. Accumuli decrescenti fino ad annullarsi spostandosi a nord-ovest ed a sud-est di questa fascia. Interessante la quota neve associata a questo episodio piovoso; la coltre bianca si è spinta fino a circa 1000 metri di quota lasciando un manto di circa 30/35cm al di sopra dei 1500 metri e circa 50cm al di sopra dei 2500 metri. In giornata ampi rasserenamenti hanno consentito in deciso rialzo delle temperature con i valori massimi fino a 16°C/17°C in pianura.

Martedì 11 giornata instabile con nuovo ingresso di aria fresca da nord che ha generato alcuni temporali e perfino qualche grandinata tra Verbano ed Oltrepo e fatto calare di nuovo la quota neve localmente anche al di sotto dei 1000 metri. Gli accumuli più importanti si sono registrati questa volta sul Verbano e sul Bresciano con picchi fino a 30mm. Da segnalare un importante calo delle temperature in pianura in serata con valori fino a 4°C/5°C nelle brughiere e nelle vallate alpine e prealpine mentre in giornata le massime in pianura si sono attestate sui 14°C/16°C.

Mercoledì 12 bella giornata con poche nubi e grande escursione termica tra la notte ed il pomeriggio; se all'alba infatti quasi tutta la pianura risultava essere sotto i 5°C con picchi di 1°C/2°C nelle zone extraurbane più fredde, in giornata il soleggiamento ha fatto risalire la colonnina di mercurio fino a 15°C sulle zone occidentali e fino a 17°/18°C sul Mantovano e sul Pavese.

Giovedì 13 giornata nuvolosa e pioggia debole autunnale già dal mattino da ovest in estensione nel corso della giornata verso est; a fine giornata accumuli modesti ma "democratici" e compresi tra 3 e 8 millimetri. Campo termico in deciso calo nei valori massimi con pressochè tutta la regione al di sotto dei 10°C. Quota neve sulle Alpi di nuovo prossima ai 1000 metri ma in lento rialzo col passare delle ore stante l'inizio di un graduale rialzo delle temperature in quota.

Venerdì 14 la giornata più interessante della settimana: già in mattinata l'apporto di aria più calda e umida di origine africana ha cominciato a dare luogo a rovesci organizzati sulla parte centro-occidentale della regione ma nel pomeriggio una seconda fase ben più organizzata ha spazzato tutta al regione da ovest ad est con precipitazioni forti accompagnate daraffiche di vento anche superiori a 50/60 km/h. A fine giornata accumuli moderati e ancora una una volta "democratici", infatti tutta la regione è risultata colpita dalle precipitazioni con valori compresi tra 30 e 60 millimetri.
Da segnalare inoltre la particolare atmosfera che si è potuta apprezzare al tramonto su molte zone dovuta alla concomitante presenza dei raggi solari poco inclinati e del pulviscolo sabbioso trasportato fin sulla nostra regione dalle intense correnti meridionali associate alla perturbazione. Ne è scaturita una luce giallo ocra decisamente inusuale per le nostre zone più tipica delle zone mediorientali. La foto a corredo del presente articolo ne mostra in parte la sua bellezza e atipicità.

Sabato 15 giornata uggiosa e nebbiosa con nuove precipitazioni concentrate in particolare nell'angolo nord-occidentale della regione con accumuli fino a 30/40mm tra Comasco, varesotto e Canton Ticino e con accumuli via via meno importanti procedendo verso sud e verso est. Escursione termica giornaliera molto scarsa con minime tra 9°C e 12°C e massime tra 14°c e 18°C.

Oggi, domenica 16, viceversa giornata radiosa e particolarmente mite nel pomeriggio con temperature massime comprese tra 18°C e 21°C. Da segnalare nebbie estese in nottata e nel primo mattino sulla pianura e nelle valli principali.

Per quanto riguarda la nuova settimana il tempo dovrebbe risultare nuvoloso nella giornata di lunedì, soleggiato martedì e mercoledì mentre un modesto peggioramento potrebbe avvenire giovedì; per la fine della settimana le proiezioni modellistiche sembrano prospettare una fase di bel tempo pur s ein  un contesto di temperature più fresche.
Tuttavia per i dettagli sul tempo dei prossimi giorni vi consigliamo, come sempre, di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione, le brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più particolari e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
Buona settimana a tutti e appuntamento con una nuova edizione della Prima Pagina tra sette giorni. 

 
                                                                                                       Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI