Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 25 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 24/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

25/11/17, ore 2:48

Temperatura: 9.3°C
Umidità relativa: 94%
Pressione: 1018.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

25/11/17, ore 2.50

Temperatura: 8.8°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1019.3mB
18 settembre - Break dopo il caldo intenso   Inserito il› 18/09/2016 22.32.59
Settimana con 2 fasi di tempo molto diverse tra loro: si è passati da un tipo di tempo prettamente estivo, con temperature degne del mese di luglio, ad un break temporalesco che, oltre alla pioggia, ha riportato le temperature finalmente in norma per il periodo. Riviviamo tale periodo grazie all'editoriale del nostro Giuseppe Aceti
 
 
Domenica 18 settembre 2016 - ore 22:30
 
 
 

Domenica 18 settembre 2016. Ha fine la fase iniziale del mese di settembre che è risultata molto calda, di stampo estivo, a seguito dell’ingresso di una perturbazione atlantica e relativo vortice depressionario che, da giovedì a oggi, ha riportato piogge e temporali diffusi su tutto il territorio regionale, con fenomeni annessi. Ecco ad esempio Milano stamane, domenica 18 settembre, avvolta da un bell’arcobaleno. Fonte: http://www.milanocam.it  

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!
 
Il tempo della settimana centrale del mese di settembre ha mostrato 2 fasi molto diverse tra loro: si è passati da un tipo di tempo prettamente estivo nella prima metà della settimana (con temperature degne del mese di luglio su tutto il territorio lombardo), per poi passare ad un break temporalesco tra giovedì e sabato, con la domenica dal tempo variabile ma con temperature finalmente in norma per il periodo.
 
Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
La prima parte della settimana ha visto sul nostro territorio un clima tipicamente estivo, molto caldo per il periodo in questione. Infatti, a livello sinottico, l'espansione dell'anticiclone nord africano a tutte le quote fino ad interessare gran parte dell'Italia settentrionale ha determinato tempo in prevalenza soleggiato e molto caldo da lunedì a mercoledì. Durante queste giornate, non sono mancati alcuni temporali di calore che hanno interessato localmente i rilevi prealpini e, localmente, l’estremo nord-ovest lombardo; temporali comunque piuttosto localizzati.
 
Come già anticipato quindi, quadro termico prettamente estivo. Nei primi 3 giorni della settimana infatti, al piano i valori minimi hanno oscillato per lo più tra 17/21 °C (con diverse località che hanno quindi fatto registrare notti tropicali, con temperature minime che non sono scese al di sotto dei 20 °C, e non solo nei grandi centri urbani) e valori massimi per lo più compresi tra 28/32 °C, con diverse località che hanno addirittura sfondato il muro dei 33 °C.
 
Da giovedì invece, il promontorio di alta pressione che ci ha interessato nei primi giorni della settimana si indeboliva progressivamente e permetteva il transito dai settori occidentali, di una vasta area di bassa pressione proveniente dall'Atlantico. La circolazione depressionaria di origine atlantica è transitata sul nostro territorio “chiusa” (goccia fredda), quindi isolata dal flusso zonale nord-atlantico da cui ha avuto origine. Tale depressione solo lentamente è traslata verso est, sospinta debolmente da una vasta massa d'aria fresca e instabile di origine polare marittima. Giovedì quindi, i primi temporali, localmente forti, hanno interessato la Lombardia Centro-occidentale (ancora una volta quest’anno è stata ancora la Lombardia centrale che ha visto accumuli diffusi significativi), la fascia pedemontana e le Prealpi; accumuli per lo più compresi tra 10/30 mm (ad eccezione della medio-bassa pianura orientale, con accumuli nulli o comunque scarsi) ma con diverse località che, a seguito di temporali rigeneranti, hanno superato i 50 mm come su Comasco (fino a 88 mm ad Albiolo), Lecchese (fino a 102 mm a Cortenuova di Monticello) Bergamasco (fino a 85 mm a Mapello e Filago) e Bresciano.
 
Venerdì il maltempo si è concentrato per lo più sul nord-ovest, la fascia pedemontana Bergamasca e, più in generale, la fascia centrale Lombarda; su tali aree sono caduti mediamente 5/20 mm, ma localmente gli accumuli sono stati ben superiori (fino a 91 mm a San Gervasio Bresciano).
 
Sabato precipitazioni meno significative (entro pochi millimetri) anche se su parte di Pavese, Piacentino, Mantovano e Varesotto i temporali hanno scaricato fino a 20/40 mm e oltre. Oggi infine, domenica 18 settembre, il blando passaggio di una nuova goccia fredda notturna legato alla stessa circolazione depressionaria ha portato le ultime deboli piogge sul nostro territorio, prevalentemente sull’alta pianura e i rilevi prealpini, con accumuli comunque contenuti entro i pochi mm. Il risveglio domenicale è stato comunque “coreografico” dato che l’instabilità ha regalato scenari suggestivi ed anche un bell’arcobaleno, come ben visibile in mattinata proprio su Milano (vedi immagine dell’editoriale)
 
Per fortuna, tale perturbazioni ha avuto anche il merito di riportare i valori termici attorno alle medie del periodo; oggi ad esempio, domenica, al piano valori per lo più compresi tra 13/16 °C mentre i valori massimi hanno oscillato attorno a 21/25 °C.
 
E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? Le ultime proiezioni modellistiche confermano come il tempo in avvio della nuova settimana dovrebbe essere caratterizzato da correnti in quota da ovest, con conseguente tempo variabile ma con possibili precipitazioni, e con temperature in media con i valori stagionali. Ma per sapere più precisamente come proseguirà il tempo nella settimana che vedrà l’avvio dell’autunno meteorologico, che avverrà giovedì 22 settembre, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
Buona settimana e buon autunno “astronomico” a tutti.
 
   
                                                                                                       Giuseppe Aceti - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI