Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 15 luglio 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 14/07/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

15/7/19, ore 21:54

Temperatura: 22.1°C
Umidità relativa: 66%
Pressione: 1013.08mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

15/07/19, ore 21.59

Temperatura: 20.3°C
Umidità relativa: 66%
Pressione: 1013.4mB
19 giugno - Settimana di pesante maltempo sulla Lombardia.   Inserito il› 19/06/2016 21.28.14
Settimana di pioggia, temporali e temperature fresche, un inizio estate molto simile a duna primavera perturbata.

Domenica 19 Giugno 2016

  


Giovedì 16 giugno 2016. Nella prima immagine a sinistra possiamo notare gli effetti del forte maltempo che in
questo caso ha colpito il basso Lecchese. Fonte: www.merateonline.it. A destra una violenta grandinata
abbattutasi nel tardo pomeriggio nella provincia di Bergamo, dove sono stati riscontrati tra i 10-30 cm di grandine
al suolo. Fonte: forumista del CML

 

Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!  

"50 sfumature di temporali sulla Lombardia"... Dopo tutto i fenomeni temporaleschi che hanno dominato la settimana che con oggi si conclude, si sono manifestati in tutte le loro possibili forme, grandezze e dimensioni.

L'Europa è rimasta sotto l'influenza di una vasta area depressionaria che ha interessato la nostra regione dagli ultimi giorni della scorsa settimana fino alla fine della settimana corrente. Il clou del maltempo si è verificato nella giornata di giovedì 16. 

Dopo queste brevi premesse andiamo ad analizzare meglio giorno per giorno l'intera settimana.

Lunedì 13, la nostra regione veniva già da un tempo piuttosto instabile nei giorni precedenti. Comunque fino al pomeriggio il clima rimane gradevole e piuttosto soleggiato. Dal tardo pomeriggio però il tempo si è avviato verso un peggioramento. Si comincia con una prima intensa cella temporalesca ai piedi dell'appennino Pavese. Qui in poco tempo i paesi di Voghera e Rasei di Codevilla si sono ritrovati con oltre 60 mm di acqua al suolo. Qualche ora più tardi ed è stato il turno di Val Chiavenna, Sondrio, Lecchese, Bergamasco e Bresciano, dove si sono sviluppati forti temporali. In queste aree gli accumuli sono stati compresi tra i 40-45 mm. Sono state segnalate grandinate intense nella periferia est di Bergamo. Ma la vera catastrofe si è registrata in provincia di Sondrio in particolare tra i paesi di Dubino e Verceia, dove qui un potente sistema convettivo rigenerante ha scaricato ben 164 mm, di cui 100 mm in una sola ora. Pesanti allagamenti, abitanti sfollati e un'interruzione della linea ferroviaria tra Colico e Chiavenna sono state le principali conseguenze. 

Martedì 14, nella notte diffusi temporali e rovesci colpisco un po' tutta la pedemontana e l'alta pianura da ovest a est. Gli accumuli maggiori si registrano in Brianza dove sono compresi tra i 35-40 mm. Segue un pomeriggio discretamente soleggiato. Ma ecco che in serata torna ad affacciarsi in modo prepotente il maltempo. I territori colpiti nella notte sono nuovamente interessati da precipitazioni di forte intensità anche con grandinate. Ecco che in breve tempo scendono mediamente altri 50 mm sommati ai millimetri precedenti. La peggio l'ha avuta la Brianza e il Basso lecchese dove in particolare le stazioni meteo di Monza, Cernusco Lombardone e Osnago della rete CML hanno registrato rispettivamente a fine evento 106.2 mm, 112.0 mm e 93.7 mm di accumulo giornaliero. E proprio in queste zone si registrano danni alle agricolture e allagamenti. Altrove non sono mancati altri pesanti accumuli fino a 65-75 mm nella pianura Bergamasca e nella periferia a sud-ovest di Milano.

Mercoledì 15, dopo le ultime precipitazioni residue della notte sparse su tutta la regione il sole fa capolinea fino al tardo pomeriggio. Ma ecco che nuovamente torna da protagonista il fattore instabilità e con esso anche i temporali. Dunque si sviluppa un sistema temporalesco intenso che ancora una volta colpisce in maniera particolare il basso Lecchese e parte del Bergamasco. Accumuli meno importanti e compresi tra i 35-45 mm ma con fenomenologia più intensa in termini di grandine e raffiche di vento. Tuttavia ormai i suoli non sono più in grado di trattenere l'acqua per cui basta un nulla a creare altri disagi, infatti dopo gli allagamenti del giorno precedente il Meratese, Olgiatese e zone limitrofe vengono nuovamente allagati. Ma il clou non era ancora arrivato...

Giovedì 16,  in questa giornata il maltempo raggiunge l'apice dell'intensità. Giornata fantastica a livello di didattica meteorologica in cui non è mancato nulla in termini di fenomeni, masse d'aria, correnti in quota ecc. Ma entrando più nel dettaglio ecco che la regione si trova con un mix di elementi i quali hanno posto le basi per intensa fenomenologia temporalesca. Partendo dal suolo abbiamo avuto venti sostenuti da sud-est, in rotazione da sud-ovest a quote più alte, il transito di un intenso getto in quota (300hpa) e l'ingresso di una saccatura da ovest con un rispettivo calo della temperatura a 500hpa. Tutto ciò ha permesso il verificarsi di fenomeni a carattere prettamente supercellulare principalmente su alta e medio pianura e sulle Prealpi. Fin dal mattino precipitazioni intense si concentrano principalmente su Alpi e Prealpi dei settori più nord occidentali. Questo a causa della classica azione dei venti da est che hanno ammassato i fenomeni in quelle zone. Ebbene in questi settori si registrano accumuli di tutto rispetto e come era previsto in grado di creare dissesti idrogeologici. Rispettivamente le stazioni meteo della rete CML di Sonogno (Ch-Ti), Campo Blenio (Ch-Ti), Madesimo (So) e Campo Tartano (So) hanno registrato, 153 mm, 109 mm, 123 mm, 124 mm di pioggia caduta. Comunque generalmente su tutta la provincia del Canton Ticino, parte di Sondrio e Prealpi Orobiche gli accumuli vanno dai 50 fino ai 90 mm. Sul resto della regione il cielo rimane per lo più nuvoloso. Nel tardo pomeriggio si sviluppano rapidamente celle temporalesche sulla Lombardia Occidentale in movimento rapido verso nord-est. Questi temporali assumono fin da subito caratteri supercellulari. La parte più colpita resta la fascia pedemontana e di alta pianura dei settori occidentali e centrali della regione. Gli accumuli viaggiano compresi tra i 25-45 mm con punte anche superiori. I fenomeni associati a questi temporali sono stati per lo più la grandine e le forti raffiche di vento dove in alcuni casi hanno sfiorato i 100km/h. Segnalate grandinate di una certa intensità nel Bergamasco. I danni dovuti a questo forte maltempo non sono mancati. Ancora allagamenti e danni alle coltivazioni in primis, poi anche l'esondazione del lago di Como nella zona di P.za Cavour. Nella notte tra il 16 e il 17 i settori settentrionali e nord-occidentali vengono ancora interessati da rovesci con accumuli tra i 35 e i 45 mm ma con punte anche di 55-60mm.

Venerdì 17, assistiamo finalmente a una tregua del maltempo. Il tempo trascorre all'insegna di cieli nuvolosi con parziali schiarite durante la giornata. Solo in serata si è potuto constatare il brontolio di locali temporali di calore che hanno interessato i settori prealpini e più occidentali della Lombardia ma comunque fenomeni molto blandi e di breve durata.

Ieri, il tempo è rimasto soleggiato fino al tardo pomeriggio dove poi a causa del riscaldamento diurno e di una massa d'aria in quota ancora relativamente fresca si sono formati dei temporali sull'appennino Piacentino i quali poi hanno interessato le zone di Cremona e fin verso il Mantovano, mentre più tardi altri temporali hanno colpito il Varesotto, Comasco e Lecchese. Accumuli di pioggia al suolo modesti ma in taluni casi fino a 30-35mm.

Oggi, tempo variabile dove non è mancata qualche pioggia o rovescio sparso ma anche spazio a timidi raggi di sole! La notizia positiva è che proprio il sole prenderà il sopravvento nei prossimi giorni!


come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? Le ultime proiezioni modellistiche danno finalmente per spacciato il maltempo ed un ritorno del sole e del caldo. Quindi ecco che dopo locali fenomeni instabili possibili ancora nella giornata di domani il tempo poi dovrebbe trascorrere all'insegna della stabilità per l'intera decade. Comunque  vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti ed i dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .  

Buona settimana a tutti!

 
 
Marco Bianchini - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI