Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 9 dicembre 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 08/12/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

9/12/19, ore 20:29

Temperatura: 7.7°C
Umidità relativa: 89%
Pressione: 1008.41mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

09/12/19, ore 20.27

Temperatura: 7.7°C
Umidità relativa: 84%
Pressione: 1008.8mB
15 maggio - Settimana con piogge e temporali   Inserito il› 16/05/2016 2.18.21
Settimana perturbata con pioggia a più riprese e anche alcuni temporali localmente di forte intensità con annessa grandine anche di medie dimensioni.

Domenica 15 maggio 2016 - ore 24:00 
 
 
 

Sabato 14 maggio 2016 -  Settimana piovosa sulla nostra regione in particolare sulle fascia nord-occidentale della regione con alcuni episodi temporaleschi degni di nota verso la fine della settimana localmente con fenomeni violenti e grandinate con chicchi di medie dimensioni. Nella foto le dimensioni dei chicchi di grandine caduti nella zona di Seriate (Bg) nel pomeriggio di sabato 14 maggio. Fonte: www.3bmeteo.com.

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati ad una nuova edizione della "Prima Pagina".

La settimana si conclude con una domenica soleggiata e favonica sulla parte centro-occidentale della regione spezzando in questo modo la prevalenza di correnti umide occidentali che hanno dominato il resto della settimana e che hanno portato piogge a più riprese e a tratti anche temporali di forte intensità come accaduto in particolare nella giornata di sabato quando, lungo una linea di convergenza situata poco ad est del corso dell'Adda tra due masse d'aria di caratteristiche opposte, si sono sviluppati alcuni temporali di forte intensità che hanno prodotto le prime grandinate di una certa entità. La foto a corredo di questo articolo testimonia infatti le notevoli dimensioni dei chicchi riscontrata nell'hinterland orientale di Bergamo.

Il quadro sinottico ha visto a inizio settimana un centro di bassa pressione posizionarsi tra Francia e Spagna il quale ha iniziato a convogliare aria umida verso la nostra regione con le piogge che dapprima sono risultate deboli e sporadiche; man mano che il centro motore di bassa pressione si è spostato verso est l'afflusso di aria umida è via via aumentato e tra mercoledì e giovedì un sistema frontale molto attivo ha attraversato la regione apportando precipitazioni diffuse e persistenti. Ma vediamo la successione degli eventi.

Lunedì 9 la giornata comincia con le prime piogge tra la notte ed il mattino grazie al flusso umido sud-occidentale; qualche rovescio più intenso colpisce il Cremonese, il Lecchese ed il Varesotto con accumuli finali tra 20 e 30 millimetri mentre sul resto della regione sono cadute piogge deboli o al più moderate con accumuli non superiori a 10 millimetri. Come spesso succede con questa tipologia di correnti il Mantovano e la Valtellina sono rimaste parzialmente in ombra pluviometrica ed infatti su queste zone gli accumuli sono risultati scarsi o nulli. Temperature minime comprese tra 11°C e 15°C e massime tra 15°C e 21°C con classico gradiente termico est/ovest, ovvero più fresco ad ovest e più caldo ad est.

Martedì 10 giornata simile alla precedente con piogge deboli o al più moderate e accumuli decrescenti da ovest ad est con punte di 20/25 millimetri tra Varesotto e Comasco occidentale; ancora parzialmente in ombra Mantovano e Valtellina - specialmente ad est di Sondrio - con accumuli scarsi e generalmente inferiori a 5 millimetri.  Temperature in lieve e generalizzato rialzo di 1/2°C rispetto al giorno precedente.

Mercoledì 11 giornata clou del peggioramento con due fasi di precipitazioni intervallate da una pausa di alcune ore, la prima tra la notte e la tarda mattina e la seconda dal pomeriggio in avanti. Ancora una volta accumuli decrescenti da ovest ad est ma particolarmente intense sono risultate le precipitazioni sulla parte centro-occidentale della regione; in alcuni casi infatti si sono superati i 100 millimetri di pioggia a fine giornata mentre di nuovo ai margini sono risultati il Mantovano e la media-alta Valtellina con accumuli inferiori a 10 millimetri. Dal punto di vista termico, temperature minime stazionarie mentre le massime, stante la copertura nuvolosa persistente, sono diminuite di 2/4°C con valori che non hanno superato i 16°C/17°C.

Il completamento del passaggio del sistema frontale nella giornata di giovedì 12 ha questa volta parzialmente ribaltato la mappa degli accumuli di pioggia nella regione e finalmente anche il mantovano e la Valtellina ha avuto la loro abbondante razione di precipitazioni con accumuli anche fino a 40/50 millimetri mentre le province sud-occidentali sono rimaste quasi all'asciutto con accumuli inferiori a 5/10 millimetri. Dal punto di vista termico, le temperature minime sono risultate stazionarie o in lieve diminuzione di 1/2°C mentre le massime sono risultate in aumento in particolare sulle province meridionali, dove grazie a parziali aperture pomeridiane la colonnina di mercurio è risalita con decisione oltre i 20°C con punte di 22°C/23°C tra Pavese, Bresciano e Mantovano.

Venerdì 13 altra giornata prevalentemente con cielo coperto e solo deboli piogge concentrate in particolare nella prima parte della giornata ma con accumuli scarsi ovunque e mai superiori a 5 millimetri. temperature minime stazionarie e massime di nuovo in discesa e comprese tra 18°C e 20°C a causa dell'assenza di sole.

Sabato 14 giornata movimentata e regione climaticamente spaccata in due; mentre ad ovest dell'Adda hanno prevalso ampie schiarite ad est nel pomeriggio ha avuto luogo uno scontro tra correnti secche nord-occidentali e correnti umide sud-orientali con l'innesco di potenti sistemi temporaleschi associati a precipitazioni molte intense e con annessi ripetuti fenomeni grandinigeni che in alcuni casi hanno prodotto allagamenti e danni dovuti ai chicchi di grandine fino a 4/5 cm di diametro. Accumuli di pioggia a fine giornata concentrati tra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova con punte fino a 70 millimetri nel Mantovano.
A livello termico minime stazionarie e massime in deciso rialzo e ovunque comprese tra 22°C e 25°C.

Oggi, domenica 15, bella giornata soleggiata e favonica soprattutto all'ovest, con ultimi residui focolai temporaleschi nel pomeriggio ed in serata su Bresciano e Mantovano con ancora qualche temporale e accumuli fino a 30/35 millimetri. Temperature stazionarie con massime ancora fino a 25°C pur con tassi di umidità decisamente più bassi e ventilazione sostenuta.


Cosa attendersi invece per la nuova settimana? Nella prima parte si dovrebbe assistere ad un predominio del sole e del bel tempo con temperature gradevoli e superiori ai 20°C, un disturbo con possibili piogge con intensità non facilmente prevedibili al momento dovrebbe manifestarsi a metà settimana, mentre successivamente dovrebbe tornare a prevalere il bel tempo con temperature in aumento con qualche picco oltre i 25°C mentre nel weekend potrebbe verificarsi qualche episodio di instabilità pomeridiana in particolare sui monti e sulle zone adiacenti ma data la distanza temporale vi consigliamo, come sempre, di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione, le brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più particolari e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
Buona settimana a tutti e appuntamento con una nuova edizione della Prima Pagina tra sette giorni. 

 
                                                                                                       Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI