Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Venerdì 6 dicembre 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 05/12/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

6/12/19, ore 5:14

Temperatura: 3.8°C
Umidità relativa: 81%
Pressione: 1025.85mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

06/12/19, ore 5.16

Temperatura: 1.7°C
Umidità relativa: 91%
Pressione: 1026.9mB
20 marzo - Staffetta tra inverno e primavera   Inserito il› 20/03/2016 22.52.53
Settimana dai due volti, la prima parte fredda ed invernale con probabilmente le ultime nevicate della stagione fin quasi in pianura e la seconda parte soleggiata, mite e primaverile.

Domenica 20 marzo 2016 - ore 19:00 
 
 
 

Domenica 13 marzo 2016 -  In vista del passaggio di consegne tra inverno e primavera previsto per lunedì 21 marzo, l'ultima settimana dell'inverno 2015/2016 ha fatto registrare, nella prima parte, probabilmente le ultime nevicate fino a quote basse in Lombardia. Nella seconda parte della settimana infatti sole e temperature miti si sono imposte come caratteristica dominante del tempo. L'immagine ritrae il parco San Grato nella frazione Carona sopra Lugano nella giornata di domenica 13 marzo, sotto le nebbie sullo sfondo si cela il Lago di Lugano. Foto by Alex Polli.

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati ad una nuova edizione della "Prima Pagina".
 
Domani, lunedì 21 marzo, avrà inizio la primavera astronomica 2016 con l'equinozio e l'ultima settimana dell'inverno 2015/2016 ha fatto registrare il passaggio di consegne tra le due stagioni; la prima parte è stata infatti caratterizzata dagli ultimi sussulti invernali che hanno portato cieli spesso coperti, temperature piuttosto basse e alcune precipitazioni che sono risultate nevose fino a quote piuttosto basse. Tale situazione è stata resa possibile da una struttura di bassa pressione che si è posizionata tra le giornate di lunedì 14 e mercoledì 16 marzo grosso modo tra il Mar Ligure e l'alto Tirreno convogliando sulla Lombardia ed il Nord Ovest italiano correnti orientali fresche ed umide.

Col passare dei giorni tale struttura è scivolata piuttosto lentamente verso sud e contemporaneamente da ovest si è fatto strada un promontorio mobile di alta pressione che ha determinato cieli generalmente sereni su tutto il nord Italia ed un deciso rialzo delle temperature soprattutto nelle ore diurne. Ne sono così risultate giornate terse e soleggiate con temperature massime che si sono portate intorno ai 20°C ed in qualche caso anche oltre tale limite, soprattutto nel fine settimana. Ma vediamo più nel dettaglio la successione degli eventi salienti della settimana.

Lunedì 14 le correnti umide da est hanno prodotto cieli generalmente molto nuvolosi sulla pianura e sulle zone pedemontane con alcune piogge o pioviggini principalmente a ridosso delle prealpi centro-occidentali pur con accumuli modesti e non superiori a 2-3mm. Sulle Alpi e in Valtellina viceversa si sono registrati cieli sereni o con scarsa copertura nuvolosa, essendo il flusso umido orientale una massa che si sposta nei bassi strati e che non riesce a superare i contrafforti alpini Orobici. Le temperature minime si sono attestate su valori compresi tra 3°C e 9°C con valori intorno a 0°C sul fondovalle valtellinese grazie al cielo sereno notturno, mentre i valori massimi sono risultati compresi tra 11°C e 16°C.

Martedì 15 giornata molto dinamica e dai due volti; dopo una mattinata serena e fredda con alcuni valori minimi in pianura fino a -1°C, ha fatto seguito un pomeriggio caratterizzato da ampie velature che tuttavia non ha impedito alle temperature di salire fino a valori di 13°C/16°C; dal tardo pomeriggio invece hanno fatto irruzione moderati e freschi venti orientali che hanno determinato precipitazioni diffuse - con picchi fino a 10-15mm sulle prealpi Orobie - fatto salvo il Pavese ed il Milanese meridionale ed ancora una volta la Valtellina, sfavorita dalle correnti orientali. Rilevante il calo termico in pianura a seguito dell'ingresso dei tesi venti orientali; in tarda serata i termometri registravano valori compresi tra 3°c e 6°C.

Mercoledì 16 giornata tardo invernale con cielo coperto tutto il giorno e piogge a tratti moderate in particolare ancora una volta sul comparto Orobico, parte dell'Oltrepo' Pavese, il Comasco e soprattutto sulle confinanti province Piemontesi dove si sono registrati picchi pluviometrici fino a 30/32mm. Da rilevare alcuni episodi di neve fino a quote pressochè di pianura nella prima parte della mattina tra Comasco e Varesotto oltre che nel vicino Canton Ticino e nel Novarese/Vercellese. In effetti per tutta la giornata il Piemonte è rimasto sotto copiose nevicate fino in pianura, con alcuni cm di accumulo anche a Torino, mentre sulle colline Torinesi e Cuneesi il manto nevoso ha raggiunto anche i 20/25 cm; su queste stesse zone, al di sopra dei 700/800 metri, l'accumulo giornaliero ha raggiunto punte di 60/70 cm facendo registrare la nevicata più consistente di tutto l'inverno.
Da rilevare inoltre che in Lombardia le temperature massime hanno superato - seppur di poco - i 10°C solo tra Bresciano e Mantovano mentre all'estremo opposto nel Varesotto non si è saliti sopra i 5°C/6°C e le raffiche di vento da est tra la notte ed il mattino con punte di 60/70 km/h, valori decisamente elevati per venti di questo tipo.

Giovedì 17 dopo una mattinata ancora in parte nuvolosa con temperature minime tra 0°C e 6°C, il cielo è andato via via rasserenandosi progressivamente da est a ovest e le temperature hanno iniziato a risalire fino a raggiungere quasi ovunque in Lombardia valori tra 13°C e 15°C.

Venerdì 18 dopo una notte serena con valori minimi ancora tipicamente invernali compresi tra -1°C e 5°C le temperature diurne hanno rapidamente preso la via dell'aumento con valori diffusi tra 16°C e 18°C, sintomo inequivocabile che la nuova stagione primaverile è alle porte.

Nel fine settimana infatti, il cielo è risultato totalmente sereno e le temperature massime hanno superato la barriera dei 20°C in pianura ieri sabato 19. Oggi domenica 20, complice qualche passaggio nuvoloso, le temperature sono calate di 1°C/2°C ma tali da regalare un fine settimana da trascorrere all'aria aperta con abiti finalmente più leggeri.

La situazione meteorologica non dovrebbe mutare significativamente nella prima parte della nuova settimana, avremo infatti ancora cieli sereni e temperature particolarmente miti anche se è probabile che col passare dei giorni i valori massimi scenderanno di qualche grado. La previsione per la seconda parte della settimana è ancora un po' incerta essendo in bilico tra un possibile modesto peggioramento del tempo tra mercoledì e giovedì e una prosecuzione del tempo stabile.

Per tutti i dettagli del quadro meteorologico nella regione vi consigliamo, come sempre, di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione, le brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più particolari e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
Buona settimana a tutti e appuntamento con una nuova edizione della Prima Pagina tra sette giorni. 

 
                                                                                                       Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI