Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 24 febbraio 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 23/02/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/2/24, ore 9:26

Temperatura: 13.2°C
Umidità relativa: 77%
Pressione: 1025.20mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

24/02/24, ore 0:25

Temperatura: 6.3°C
Umidità relativa: 83%
Pressione: 1001.6mB
6 marzo - Mix di stagioni e di dinamicità!   Inserito il› 06/03/2016 14.15.16
Settimana dinamica e piena di eventi differenti e contrastati, caldo e freddo, favonio e precipitazioni intense, pioggia e neve e un colpo di coda invernale nel fine settimana con neve abbondante in montagna e anche in pianura.

Domenica 6 marzo 2016 - ore 15:00

 
 
 

Uno scatto del manto nevoso e della nevicata in atto nel pomeriggio di sabato 5 marzo in località Pescegallo nella nevosa ValGerola (So). Foto by Virgilio Rava.

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della Prima Pagina.
 
Il tempo della prima settimana del mese di marzo 2016 ha mostrato in Lombardia ed in generale sul Nord Italia un tempo prevalentemente variabile nel quale è stato davvero difficile poter identificare una vera stagione meteorologica. Non è mancato nulla...dalla pioggia alla neve, dalle temperature miti al clima freddo e ventoso e così via. Dopo gli effetti del ciclone invernale dello scorso weekend, nel corso di questa settimana si sono alternate diverse perturbazioni che hanno interessato il nostro territorio. L'origine di queste perturbazioni è sempre stato un centro depressionario posizionato sul Regno Unito, che ha pilotato i vari fronti verso l'Europa centrale ed il nostro paese.
Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
Lunedì 29 febbraio, la giornata si è presentata perturbata fin dal mattino con diffuse precipitazioni sulle pianure e accumuli tra i 20-30mm e punte anche prossime ai 40mm. I settori più settentrionali della regione invece hanno visto accumuli scarsi se non nulli. Nelle prime ore del mattino protagonista è stato il vento di scirocco sulla bassa pianura il quale ha soffiato in maniera intensa in particolare tra Mantovano, Cremonese e Lodigiano, con raffiche di 60-70 km/h. Il tutto causato dallo spostamento verso nord del vortice depressionario situato sul Tirreno settentrionale nella giornata di domenica 28.

Martedì 1 marzo, ovvero primo giorno di primavera meteorologica, il tempo si è mantenuto tutto sommato stabile con un breve episodio favonico sull'ovest della regione che ha portato le temperature massime fino a valori primaverili con punte di 19°C.

Mercoledì 2, dal pomeriggio, il tempo è tornato a peggiorare. Un nucleo di aria fredda in discesa da nord, ha portato nella serata allo sviluppo di temporali e rovesci sui settori occidentali della Lombardia; in questo scorcio di 2016 è già la terza volta che si verificano in una stagione che non è certo quella tipica dei fenomeni temporaleschi. Accumuli in media tra i 10-20mm, mentre nel sud-est regione tra 2-5 mm. A seguire, dalla serata, si sono attivate correnti favoniche.

Giovedì 3, l'aria fredda si è spostata verso il Veneto e l'Emilia Romagna, dove in quest'ultima regione ha determinato nevicate fin verso le coste del litorale adriatico. Sulla Lombardia occidentale hanno continuato a soffiare venti di favonio e le temperature massime hanno raggiunto i 13-15°C in pianura. Sul sud-est della regione invece le massime non hanno superato i 6-8°C e per gran parte della giornata hanno insistito precipitazioni moderate con accumuli fino a 40/45 mm.

Venerdì 4, dopo un mattino soleggiato, il cielo è tornato presto a coprirsi, per l'arrivo di una nuova perturbazione. Le temperature in pianura sono rimaste più contenute nei loro valori massimi e generalmente comprese tra i 10-12°C.

Ieri, la sorpresa è stata la neve fino in pianura. Dal mattino con l'arrivo delle precipitazioni e dell'aria fredda si sono create le condizioni di venti al suolo e temperature ideali per permettere la caduta della "Dama Bianca" sulle pianure di Varesotto, Comasco, Alessandrino, Vercellese e Novarese. In queste aree infatti le temperature si sono mantenute tra 0°C e 2°C. Nelle valli del Varesotto si sono superati i 40 cm di accumulo nevoso, mentre nei centri abitati circa 15 cm. Anche nel Verbano si sono registrati 20 cm di neve al suolo così come nella provincia dì Alessandria. In montagna la neve non è caduta abbondante con i settori settentrionali e le Prealpi del Canton Ticino, Bergamasche e Valtellinesi che hanno accumulato dai 20 ai 30 cm di precipitazione nevosa ma localmente anche punte di 60/70 cm. Sul resto della regione le precipitazioni diffuse e raffiche di vento da est fino a 50/60 km/h hanno determinato il tempo in questa giornata. A fine periodo gli accumuli hanno superato i 70 mm sui settori di Varese e Como. Anche la Valtellina ha visto accumuli di 20-30 mm. Nevicate abbondanti anche a Livigno e Bormio. Da segnalare inoltre diversi episodi di pioggia mista a neve sul Milanese meridionale nella mattinata e nuovamente colpi tuoni nella notte che hanno accompagnato i rovesci più intensi di pioggia.

Oggi, stiamo assistendo ad un parziale miglioramento del tempo, con schiarite in particolare sui colli e in montagna mentre in pianura e sulle zone pedemontane persistono starti nuvolosi bassi. 

come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? Le ultime emissioni modellistiche confermano che l’inizio della prossima settimana vedrà condizioni di tempo soleggiato nella giornata di lunedì. Ma poi di nuovo maltempo è atteso da martedì sera con possibili precipitazioni anche a carattere nevoso a quote medio basse mentre nella seconda metà della settimana il dato più rilevante dovrebbe essere un generale rialzo delle temperature, soprattutto quelle massime. Dato il quadro previsionale in evoluzione, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
 
Buona settimana a tutti.
 
  
                                                                                  Marco Bianchini - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI