Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 23 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 22/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

23/11/17, ore 11:53

Temperatura: 10.5°C
Umidità relativa: 87%
Pressione: 1020.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

23/11/17, ore 11.55

Temperatura: 10.5°C
Umidità relativa: 83%
Pressione: 1020.9mB
21 settembre - Tempo estremamente dinamico   Inserito il› 21/09/2015 22.08.23
Il tempo della terza settimana di settembre è risultato estremamente dinamico sul nostro territorio, con l’avvicendarsi di perturbazioni atlantiche, rimonte alto-pressorie, fasi di vento piuttosto secco da nord, temporali ma anche … bellissime giornate settembrine. Riviviamo tale periodo grazie all'editoriale del nostro Giuseppe Aceti
 
 
Lunedì 21 Settembre 2015 - ore 22:00 
 
 
 

Domenica 20 agosto 2015 -  Bellissima giornata su nostro territorio, mite e gradevole, estremamente luminosa, come ad Alzate Brianza (CO). Foto di Giuseppe Aceti 

 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!
 
Finisce mercoledì mattina, 23 settembre, alle 10:21 utc (8.21 ora italiana), l’estate astronomica 2015. Dopodomani quindi, con l’equinozio, inizierà l’autunno astronomico 2015. Il tempo della terza settimana di settembre, che ci ha quindi condotto verso l’autunno, è risultato estremamente dinamico sul nostro territorio, che ha così visto l’avvicendarsi di perturbazioni atlantiche, rimonte alto-pressorie, fasi di vento piuttosto secco da nord, temporali ma anche … bellissime giornate settembrine. L’immagine dell’editoriale vuole proprio mostrare la bella giornata di ieri, domenica, quando le correnti settentrionali hanno regalato su buona parte del territorio una gradevolissima  giornata settembrina: mite ed estremamente luminosa. 
 
Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
La settimana ha avuto inizio con il nostro territorio attraversato da una perturbazione (giunta  già domenica scorsa). La nottata tra domenica e lunedì e le prime ore di lunedì vedevano così piogge diffuse su tutto il territorio mentre il rapido spostamento della perturbazione verso nord-est portava, in giornata un generale miglioramento del tempo. Da segnalare poi nel pomeriggio una certa instabilità temporalesca che ha portato locali ma intensi temporali, segnatamente su Comasco e parte di Varesotto e del Lecchese) Nord-Ovest. In giornata quindi si sono così accumulati dai 10/30 mm di pioggia un po’ su tutto il territorio (inferiori su Pavese, pianure Bergamasche e Bresciane) fino ai 60-70 mm sulla Pedemontana occidentale. L’area maggiormente interessata dalle precipitazioni è risultata quella appenninica, il Piacentino (in Emilia) e parte del Mantovano, dove sono caduti anche 80-100 mm (e oltre) di pioggia in poco tempo (fino ai 128 mm sull’Appennino Pavese a Brallo di Pregola fraz. Còlleri). Da segnalare, purtroppo, l’alluvione occorsa in Valnure e Valtrebbia, nel Piacentino, con frane e allagamenti ed un bilancio cha ha visto 2 morti ed 1 disperso. Come già visto nei giorni precedenti, Lombardia divisa termicamente in 2 col nord-ovest che ha visto temperature massime non spingersi oltre i 22/24 °C mentre in pianura e sulla fascia orientale regionale le temperature sono risultate di stampo estivo, con valori massimi di 28/30 °C. 
 
Martedì 15 settembre, la formazione di una nuova depressione sull'Europa occidentale è andata ad attivare un flusso di aria molto calda di origine nord-africana verso le regioni centro-meridionali e l'area balcanica dando inizio su questa fascia ad una ondata di caldo eccezionale per il periodo; il nord Italia invece si è trovato a metà strada tra il flusso fresco atlantico e l'aria calda. Nord-africana. In giornata quindi, prime avvisaglie di maltempo con brevi piovaschi sulla fascia pedemontana e sulle Prealpi mentre sulle Alpi le precipitazioni sono risultate poco più abbondanti, fino ai 10 mm giornalieri su Valchiavenna e sull’Alta Valtellina.
 
Quadro sinottico che è rimasto sostanzialmente stazionario anche per mercoledì 16 e giovedì 17, con  il lento traslare verso nord-est del sistema depressionario (il cui minimo principale è lentamente traslato dall’Inghilterra alla Danimarca); sistema che, attivando correnti instabili da Sudovest, ha favorito precipitazioni principalmente sui settori settentrionali della regione. Si sono così accumulati mercoledì fino a 20-30 mm su Varesotto e Prealpi ed entro i 10 mm sulla medio-alta pianura e sulla pedemontana occidentale (pressoché asciutto altrove) e giovedì fino a 20 mm in Valtellina e pochi mm sulla pedemontana. In giornata il grosso delle precipitazioni si è concentrato sul confinante Ticino, con punte oltre i 100 mm/giornalieri). Anche in questa fase, temperature estremamente disomogenee sul territorio, con valori massimi relativamente freschi sul nord-ovest (massime attorno ai 20 °C) in lenta ascesa progredendo verso il sud-est regione, (fino ai 31/32 °C di massime sul Mantovano).
 
Venerdì 18 poi, dopo le ultime piogge su Valtellina e Alto Lago di Como (con accumuli comunque entro i pochi mm), l'area di bassa pressione responsabile del flusso delle forti correnti Sudoccidentali si spostava verso la Penisola Scandinava, favorendo quindi un deciso miglioramento del tempo grazie anche ad un promontorio di alta pressione che, dalle Azzorre, andava a protendersi verso il continente. La particolare posizione dell’Alta pressione favoriva la discesa sul nostro territorio di correnti Settentrionali a tratti fresche e piuttosto secche.
 
Sabato 19 è risultata una bella giornata anche se in serata un nucleo di aria fresca ed instabile in quota transitava sul Nord Italia dalle Alpi Occidentali verso il Tirreno, portando nuvolosità ed alcuni rovesci e temporali sparsi che, sulla bassa pianura e sull’appennino, sono risultati localmente intensi. Ieri invece, domenica, il flusso settentrionale è divenuto via via più stabile e ci ha regalato una bellissima giornata su tutto il territorio, con tempo soleggiato e limpido. Col weekend da segnalare anche che le temperature sono tornate attorno a valori tipici per il periodo, oltre che piuttosto omogenee sul territorio. Ieri infatti, domenica 20 settembre, le temperature minime al piano sono risultate per lo più comprese tra 12/16 °C mentre i valori massimo sono oscillati tra 24/28 °C, comunque con basso tasso di umidità (quindi molto gradevoli).
 
E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? Le ultime emissioni modellistiche confermano, dopo una seconda bella giornata (quella di oggi, lunedì 21 settembre), il passaggio di una veloce saccatura nord-atlantica tra domani e mercoledì, che dovrebbe portare alcune precipitazioni, più significative su rilievi alpini e prealpini e sulla fascia orientale del territorio. L’autunno astronomico pare quindi iniziare all’insegna del tempo perturbato. Per sapere comunque come evolverà il tempo della prima settimana di autunno astronomico, vi consigliamo, come sempre, di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione, le brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .
 
Buona settimana a tutti e buon “autunno” astronomico a tutti.

 
                                                                                                       Giuseppe Aceti - Staff CML

 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI