Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 23 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 22/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

23/11/17, ore 11:48

Temperatura: 10.7°C
Umidità relativa: 86%
Pressione: 1020.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

23/11/17, ore 11.50

Temperatura: 10.6°C
Umidità relativa: 83%
Pressione: 1021.1mB
16 agosto - Ultime giornate di canicola   Inserito il› 16/08/2015 18.59.02
Settimana che segna il passo tra la grande calura che ha interessato la regione da inizio luglio ed un generale calo della temperatura con alcuni temporali generalmente di moderata intensità che dovrebbe consentire un proseguio della stagione estiva con connotati di caldo meno estremo.

Domenica 16 Agosto 2015 - ore 19:00
 
 
 
Sabato 15 agosto 2015 - Una fase temporalesca a tratti molto intensa ha colpito il nord Italia a partire dalla serata di venerdì 14 agosto; particolarmente colpiti il Piemonte e la Liguria proprio nella giornata di ferragosto con molti temporali violenti che hanno causato alcuni danni. In particolare al largo delle coste liguri si sono verificate numerose trombe marine mentre sulla terraferma molti temporali, molti fulmini e locali allagamenti. In questa foto un quartiere di Genova colpito da un fulmine Fonte: Valentina Abinanti www.tornadoseeker.com
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati a questa edizione "vacanziera" della Prima Pagina.

Dopo molte settimane di permanenza sul bacino del Mediterraneo l'Anticiclone Afro-Mediterraneo ha finalmente deciso di tornare nei suoi luoghi d'origine sgombrando il territorio italiano dalla sua presenza permettendo così ad unmoderato flusso umido atlantico di sostituirsi ad esso portando una fase perturbata per alcuni giorni che mancava da diverso tempo.

Le prime avvisaglie si erano già viste tra domenica scorsa 9 agosto e lunedì 10 quando una goccia fredda molto instabile è penetrata dalla Francia "bucando" l'Anticiclone e generando una fase di maltempo che ha avuto il suo apice in Lombardia lunedì nell'area milanese; la goccia fredda è poi scivolata verso sud-est portando una intensa fase di maltempo nel medio e basso Tirreno con piogge copiose nel Lazio e soprattutto in Calabria con purtroppo molti danni ma fortunatamente senza fare vittime.

A metà settimana abbiamo assistito all'ultimo sussulto dell'Anticiclone con nuovamente temperature in rialzo ben oltre la soglia dei 30°C ovunque anche se inferiori ai picchi estremi registrati più volte nelle scorse settimane e soprattutto con temperature minime notturne meno estreme.

Infine da venerdì 14 l'ingresso di correnti umide dall'Atlantico ha spezzato il dominio anticiclonico riportando spiccata instabilità e un calo significativo delle temperature sia nei valori minimi che soprattutto nei valori massimi, in particolare sulle zone centro-occidentali della regione.

Ripercorriamo brevemente la cronistoria della settimana giorno per giorno.

Come detto lunedì 10 il passaggio della goccia fredda francese ha creato una situazione di piogge intense e stazionarie in particolare tra il capoluogo Milano e la zona immediatamente a nord-ovest della città con piogge intense per alcune ore e accumuli totali finali ben superiori ai 100mm proprio in città con picco nel quartiere S.Leonardo con 127mm.
La regione è rimasta letteralmente tagliata in due, mentre a Milano e al nord-ovest cadevano piogge copiose ad est dell'Adda non è caduta nemmeno una goccia di pioggia e più ci si spostava verso est più le temperature restavano alte a causa del soleggiamento insistente. Punte di 33°C si sono registrate nel bresciano e in generale tutta la fascia pedemontana fino al Lecchese e la Valtellina hanno vissuto una giornata prevalentemente soleggiata e con temperature massime superiori ai 30°C, mentre ad ovest non si superavano i 25/27°C. A partire dal pomeriggio le piogge sono via via terminate lasciando cielo poco nuvolosi la sera.

Martedì 11 la situazione si è ristabilita completamente e l'anticiclone ha potuto sparare leultime cartucce pesanti. La giornata è risultata soleggiata ovunque e le temperature massime si sono riportate fino a 34/35°C soprattutto sulle zone centro-orientali della regione. All'ovest complici anche i suoli resi umidi dalle piogge del giorno precedente le temperature sono rimaste leggermente più basse e comprese tra 30°C e 32°C.

Mercoledì 12 e giovedì 13 si sono avute altre due giornate soleggiate con temperature in ulteriore lieve rialzo con punte di 35/36°C in pianura mercoledì e di 36/37°C giovedì; da segnalare solo qualche nube ad evoluzione diurna giovedì con qualche breve e locale rovescio di pioggia con accumuli modesti tra Varesotto, Comasco e Canton Ticino.

Da venerdì 14 la svolta; correnti atlantiche umide hanno fatto il loro ingresso nel bacino del Mediterraneo da ovest abbattendo la cupola anticiclonica che ha incominciato a ritirarsi verso sud. Le correnti in quota prevalentemente da sud-ovest hanno concentrato in questa prima fase i fenomeni temporaleschi su Alpi e Prealpi con accumuli a fine giornata generalmente compresi tra 15 e 25 millimetri. Sulle zone pedemontane e in pianura si sono succeduti solo brevi e locali piovaschi di poco conto che hanno appena bagnato i terreni. 
Dal punto di vista termico regione ancora una volta letteralmente divisa in due, con la parte orientale con cieli ancora sgombri da nuvole che ha registrato nuovamente temperature massime fino a 34/35°C mentre la parte occidentale, interessata da nubi e locali rovesci, che non ha superato i 25/28°C.

Sabato 15, giornata di Ferragosto, ancora instabilità stavolta più marcata e diffusaprevalentemente sulla parte centro-occidentale della regione con rovesci e temporali seppur alternati a diverse e prolungate pause asciutte. Le piogge ed i temporali si sono concentrati in particolare su Piemonte e Liguria dove non sono mancati fenomeni violenti ed intensi con purtroppo anche alcuni danni dovuti alle piogge intense ed alle forti raffiche di vento. Da segnalare anche le numerose trombe marine al largo delle coste liguri, talvolta anche a gruppi di due o tre contemporaneamente.
In Lombardia valori pluviometrici non particolarmente elevati con picchi di 30/40mm in Valsassina (Lc) e 20/30mm sulle Alpi. Accumuli superiori in Piemonte dove le stazioni della rete CML delle provincie di confine con la Lombardia hanno registrato valori fin quasi 50mm. Al contrario le province di pianura sono rimaste praticamente all'asciutto per tutto il giorno.
Campo termico ancora diametralmente opposto tra est ed ovest regione, così mentre il Mantovano sperimentava l'ennesima giornata con temperature massime di 30/31°C nel Varesotto non si superavano i 20/21°C.

Oggi, domenica 16, ancora una giornata instabile con alcune piogge nella notte soprattutto su Alpi e Prealpi e poi con nuovi temporali a partire dal primo pomeriggio dopo una pausa ben soleggiata al mattino. Attualmente mentre stiamo scrivendo queste righe - tardo pomeriggio - alcuni temporali formatisi sulle zone prealpine stanno scendendo verso la pianura andando ad interessare le province di Monza e Brianza, Milano e Varese e localmente anche le aree di pianura orientali tra Mantovano, basso Bresciano e Cremonese.
I fenomeni dovrebbero scemare in serata od al più tardi in nottata lasciando spazio ad ampie aperture nella notte.
Dal punto di vista termico oggi le temperature massime sono risultate finalmente inferiori a 30°C su tutta la regione completando così il ricambio d'aria anche sulle zone orientali che fino ad oggi avevano goduto solo in minima parte del calo termico.

Cosa attendersi a questo punto per la nuova settimana? L'intero periodo dovrebbe essere caratterizzato da una situazione estiva ma con temperature finalmente più sopportabili che solo in pianura valicheranno, seppur di poco, la soglia dei 30°C. Sulle altre zone caldo piacevole senza eccessi e la notte gradevole frescura con temperature al di sotto dei 20°C in particolare lontano dai centri abitati. Una fase di debole instabilità è possible a metà settimana, probabilmente tra martedì e mercoledì, e forse nella fase finale del prossimo weekend ma assolutamente da confermare con le prossime emissioni delle carte del tempo.

Per seguire quindi l’evolvere del tempo vi consigliamo, come sempre, di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione e le brevi analisi, gli approfondimenti, le curiosità ed i dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
Buona settimana a tutti e arrivederci alla prossima edizione della Prima Pagina. 
 
 
LivioPperego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI