Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 22 giugno 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 21/06/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Webcam

www.meteogiuliacci.it

22/06/24, ore 17:17

Temperatura: 27.3°C
Umidità relativa: 51%
Pressione: 1007.0mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

22/06/24, ore 17:36

Temperatura: 27.9°C
Umidità relativa: 39%
Pressione: 1007.6mB
15 febbraio - La neve ritorna dopo una parentesi anticiclonica   Inserito il› 15/02/2015 18.33.07

Settimana iniziata con una fase anticiclonica e terminata col ritorno della neve a tratti anche in pianura ed abbondante in montagna.



Domenica 15 Febbraio 2015- ore 18:30
 
 
 

 
A sinistra: Mercoledì 11 Febbraio - L'Europa è "abbracciata" da una vasta struttura anticiclonica dalla caratteristica forma ad Omega che garantisce tempo stabile e soleggiato pur con marcate inversioni termiche notturne e temperature minime molto rigide soprattutto laddove è presente il suolo innevato. FONTE: www.wetterzentrale.com
A destra: Domenica 15 Febbraio - Su alcune zone pedemontane di Lombardia e Piemonte il susseguirsi di impulsi perturbati e le temperature prossime allo zero hanno determinato precipitazioni copiose e prevalentemente nevose che hanno accumulato un manto prossimo o anche superiore ad 1 metro come in Val Vigezzo. FONTE: www.campeggiocistella.it
 
 
 
Buona Domenica a tutti e ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la Prima Pagina.

Una parentesi di tempo freddo e stabile ha interrotto per alcuni giorni due fasi perturbate, quella della settimana scorsa che ha portato nevicate diffuse anche in pianura e quella di quest'ultimo fine settimana che ha riportato la neve in pianura in alcune zone e accumuli significativi soprattutto sulle zone pedemontane e le Prealpi al di sopra dei 1000/1200 metri.

Dal punto di vista sinottico l'Italia è stata interessata da una struttura anticiclonica da caratteristica forma ad Omega centrata dapprima sul Regno Unito; tale struttura nel corso della settimana si è estesa verso oriente abbracciando gran parte dell'Europa centro-meridionale come mostra la prima immagine a corredo di questo articolo.

Questa struttura anticiclonica ha costretto le perturbazioni atlantiche a scorrere alle alte latitudini e ha garantito fino a giovedì 12 febbraio condizioni di bel tempo sulla nostra regione.

Il tempo è tornato a peggiorare da venerdì 13 per l'arrivo di una perturbazione atlantica dalle isole britanniche con centro nel nord della Francia. Un primo impulso perturbato ha raggiunto la Lombardia nella serata di venerdì producendo i suoi effetti in termini di precipitazioni fino a sabato mattina mentre un secondo impulso, più intenso, ha colpito la nostra regione tra la sera-notte di sabato e la giornata odierna.

Andando con ordine, la giornata di lunedì 9 ha visto cieli sereni con  solo qualche velatura in transito. Protagonista di giornata è stato il freddo con temperature sotto lo zero al mattino in molte zone di pianura. In generale si sono registrati valori compresi tra -2°C/-3°C mentre su Lodigiano, Cremonese e Mantovano, a causa dell'innevamento ancora ben presente al suolo, le temperature sono scese fino a -6°C/-7°C. Appena fuori regione da segnalare la temperatura di Parma che ha raggiunto i -10°C. Nel pomeriggio invece si è registrata una breve fase favonica tra Comasco e Lecchese che ha fatto salire le temperature massime fino a 14°C/15°C.

Martedì 10 ancora bel tempo con temperature minime in pianura stabili e generalmente comprese tra -2°C e -3°C e temperature massime che sono salite fino a raggiungere diffusamente i 10°C/11°C in pianura. Tra Varesotto, Canton Ticino e Valtellina complice un altro episodio di correnti favoniche le temperature massime hanno toccato nuovamente valori di 14°C/15°C con punte fino a 16°C/17°C.

Mercoledì 11 ancora un'altra giornata caratterizzata dal dominio dell'anticiclone ad Omega e quindi da condizioni di generale bel tempo. Le temperature minime sono rimaste stazionarie e ancora una volta su Cremonese e Mantovano, grazie alla copertura nevosa del suolo, si sono registrati valori fino a -5°C/-6°C. Durante il giorno il termometro è salito su valori più gradevoli raggiungendo gli 11°C/12°C mentre sulla province orientali le temperature non hanno superato i 7°C/8°C ancora una volta a causa della neve presente.

Giovedì 12 ultima giornata di tempo stabile prima del peggioramento del fine settimana. Temperature massime diurne fino a 10°C/11°C su Varesotto e Comasco mentre sul resto della pianura temperature più contenute di 2°C/3°C. Anche le temperature minime sono risultate in leggero rialzo, intorno allo zero in pianura e ancora fino a -5°C/-6°C su Cremonese e Mantovano.

Venerdì 13 giornata nel complesso caratterizzata da cieli molto nuvolosi o coperti con qualche precipitazione debole o a carattere di pioviggine sulle provincie occidentali e meridionali della regione.

Ieri, sabato 14, il peggioramento è entrato nel vivo. Fin dal mattino infatti si sono registrateprecipitazioni anche di moderata intensità un po' su tutta la regione. A causa dell'ingresso di aria più fredda alle medie quote la neve è tornata ad imbiancare fino a circa 400/500 metri di quota e localmente anche a quote di pianura principalmente su Varesotto, Comasco, Lecchese e bassa-media Valtellina. In pianura tuttavia gli accumuli sono risultati molto contenuti e nell'ordine di 2/3cm al massimo a causa del fatto che le temperature sono rimaste sempre positive e intorno a +1°C/+2°C. Accumuli invece più consistenti al salire della quota e soprattutto sopra gli 800/1000 metri, con circa 10cm intorno ai 1000 metri e circa 20/25 sopra i 1300 metri dove la neve è caduta asciutta e con temperature negative. Nel pomeriggio le precipitazioni hanno avuto delle pause e la quota neve si è alzata anche a causa dell'ingresso di aria più mite da est, in serata infatti la quota neve è risalita oltre i 1000/1100 metri mentre una nuova fase di precipitazioni moderate ha avuto inizio.

Tale fase si è estesa fino ad oggi, domenica 15, riportando la neve, seppur molto bagnata, fino a quote di pianura soprattutto sul Varesotto e sull'Alessandrino mentre al di sopra dei 600/700 metri la neve ha continuato a cadere abbondante. Mentre stiamo scrivendo nevica ancora al di sopra di tale quota e sopra i 1200/1300 metri dove la precipitazione è sempre stata nevosa si registrano accumuli di neve nuova superiore a 1 metro.

Nei prossimi giorni come evolverà il tempo? Le precipitazioni proseguiranno in serata, e seppur con intervalli asciutti, anche nella giornata di domani, lunedì, e in parte nella notte e nella prima mattina di martedì, poi probabilmente l'estensione di un anticiclone di natura azzorriana dovrebbe garantire un tipo di tempo più soleggiato e in parte anche più mite. Da valutare il tempo del prossimo fine settimana in quanto le carte meteorologiche sono piuttosto incerte al riguardo.

Il tempo nel dettaglio lo potrete scoprire seguendo gli aggiornamenti dei nostri Bollettini di Previsione, il Forum dei nostri esperti o la nostra pagina Facebook.
 
Buona settimana a tutti i meteoappassionati e appuntamento tra sette giorni con una nuova edizione della Prima Pagina.
 
  
 
Marco Bianchini - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo ETS (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo ETS - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI