Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 19 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

19/11/17, ore 19:00

Temperatura: 11.0°C
Umidità relativa: 74%
Pressione: 1013.9mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/11/17, ore 19.01

Temperatura: 14.2°C
Umidità relativa: 26%
Pressione: 1014.4mB
9 Novembre - Novembre parte col botto   Inserito il› 09/11/2014 17.05.53
Settimana di grandi piogge e accumuli notevoli in stile novembrino, leggera attenuazione del maltempo nella seconda parte della settimana. Primo editoriale di Marco Bianchini (solo leggere correzioni da parte di Livio Perego)
 
 Domenica 9 novembre 2013 - ore 17:00
 
 
 
Settimana di grandi piogge in Lombardia ed in tutta Italia con la prima neve arrivata localmente ad imbiancare le zone al di sotto dei 2000 metri come Livigno (So) in Alta Valtellina nella foto a sinistra. Fonte: www.valtline.it. Purtroppo le piogge abbondanti hanno creato anche parecchi problemi con allagamenti in alcune zone come ad esempio nella provincia di Massa Carrara; nella foto di destra le strade e le case di Avenza (Ms) allagate. Fontewww.guardiacostiera.it   

 
 
 
Buona giornata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina".

Dopo un mese di ottobre avaro di precipitazioni novembre parte subito col botto.

Un'ampia ansa depressionaria alimentata da aria fredda polare marittima è scesa dalle alte latitudini Atlantiche fino alle coste del Nord Africa alimentando un corposo flusso di correnti calde ed umide dall'entroterra sub-sahariano generando un vortice depressionario che ha coinvolto tutta Italia riportando piogge copiose su tutta Italia. Nonostante la prima decade del mese non sia ancora terminata molte stazione della nostra rete di rilevamento indicano accumuli di pioggia fino a 250/300 millimetri e in alcune aree limitrofe come il Canton Ticino anche superiori.

Vediamo di capire dunque ciò che è successo.

La settimana precedente era stata caratterizzata dalla presenza dell'alta pressione sul nord Italia che però, stante la massa d'aria molto umida presente nel catino padano, non si era manifestata con cieli sereni bensì con molte nubi e quindi temperature relativamente fresche anche durante il giorno, complici anche continue infiltrazioni di aria fresca ed umida da est.

Da lunedì 3 si è assistito ad un cambiamento deciso con l'arrivo della prima vera ed organizzata perturbazione autunnale. Dalla serata di lunedì infatti si sono avute le prime precipitazioni sull'angolo nord-occidentale della regione e sull'Oltrepo Pavese con quota neve intorno ai 2100/2200 metri di quota. All'asciutto e in fase di attesa le provincie più orientali come il Mantovano e l'alta Valtellina.

Martedì 4 le precipitazioni sono entrate nel vivo nel momento in cui la saccatura ha abbordato le Alpi occidentali richiamando venti intensi di scirocco con raffiche che tra la serata di martedì e la giornata di mercoledì hanno raggiunto e talvolta superato i 50 km/h in pianura e i 100-120 km/h in montagna.
Accumuli di pioggia notevoli con molte stazioni che hanno superato i 100mm di pioggia soprattutto tra le zone Orobiche ed il Canton Ticino e ancora una volta in Oltrepo Pavese con regina degli accumuli Capovalle (Bg) con 151mm.

Mercoledì 5 stesso copione ma con precipitazioni più irregolari ed accumuli disomogenei a causa di rovesci intensi, locali temporali e ancora violente raffiche di vento di scirocco che hanno spinto le precipitazioni a concentrarsi in particolare sulle zone nord-occidentali.
A fine giornata infatti accumuli notevolissimi su queste zone - Cunardo (Va) ben 201mm - a cui fanno da contraltare le zone del Mantovano con accumuli di soli 10-20mm.
Da segnalare anche un lieve calo della quota neve fino a 1700/1800 metri e la prima imbiancata stagionale di Livigno come mostra la prima foto.

Il tutto si è poi attenuato nella giornata di giovedì 6 con nuove piogge fino al primo pomeriggio soprattutto sulle province sud-orientali a causa della ritornante del fronte occluso e qualche timida schiarita sulle zone più occidentali della regione.

E mentre il vortice depressionario si allontanava dalla Lombardia a farne le spese erano altre regioni come da esempio la Toscana ed in particolare la provincia di Massa Carrara e la città di Avenza, colpite da un'alluvione lampo con 150mm caduti in poche ore e molti danni materiali con case allagate e strade impraticabili come mostra la seconda foto.

Venerdì 7 giornata di transizione con piogge sparse, più intense sul Bresciano, e accumuli localmente fino a 25/30mm e temporanee aperture all'ovest.

Ieri sabato 8 abbiamo assistito ad una pausa del maltempo grazie al temporaneo rimontare dell'alta pressione sulla nostra regione con una giornata finalmente soleggiata su quasi tutta la regione e temperature diurne in rialzo.
Dalla tarda serata però la situazione è di nuovo peggiorata con cieli coperti e piogge diffuse che si sono estese alla mattina di oggi, domenica 9.

Le notizie in arrivo per l'inizio della nuova settimana non sono pero delle migliori, le piogge si intensificheranno con accumuli importanti nella giornata di lunedì e si andrà avanti così fino almeno a metà della settimana. Da valutare poi il tempo da venerdì in avanti, le carte meteorologiche al riguardo sono ad oggi molto incerte.

Per scoprire comunque in dettaglio come evolverà il tempo nei prossimi giorni, vi consigliamo come sempre di tenervi aggiornati seguendo il nostro Bollettino di Previsione, i vari commenti degli esperti e degli appassionati sul nostro Forum e brevi analisi e dettagli sullesituazioni più curiose e didattiche sulla nostrapagina ufficiale Facebook e, per brevi messaggi di aggiornamento, il nostro contatto Twitter.
 
 
Buona settimana e appuntamento tra una settimana per una nuova edizione della Prima Pagina

 


Marco Bianchini - Staff CML

 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI