Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 19 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

19/11/17, ore 18:55

Temperatura: 11.2°C
Umidità relativa: 73%
Pressione: 1013.6mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/11/17, ore 18.56

Temperatura: 14.2°C
Umidità relativa: 28%
Pressione: 1014.2mB
15 settembre - Clima Settembrino!   Inserito il› 15/09/2013 17.01.07
 
 
Clima gradualmente più fresco, giornate sempre più corte, frequenti giornate variabili con piogge e temporali alternate a giornate limpide e ventose: questo è il clima di settembre!
Editoriale di Matteo Dei Cas
 
 
Domenica 15 Settembre - ore 17:00 
 

 
Mercoledì 11 Settembre 2013: sistemi temporaleschi dovuti allo scontro di aria più umida proveniente da Est e correnti asciutte dai quadranti nordoccidentali hanno interessato l'alta pianura bergamasca. Qui osserviamo nei particolari la sommità di un cumulonembo, caratterizzata da un Pileus. 
Buona serata a tutti e ben ritrovati ad un nuovo appuntamento con la prima pagina.
 
Ci siamo: come era nelle previsioni, l'estate ha ceduto il posto ad un tipo di tempo tipicamente settembrino: dinamico, fresco, variabile!
Una volta esauritasi l'alta pressione di stampo subtropicale che aveva prolungato l'estate per la prima settimana di settembre, il protagonista è tornato ad essere l'Atlantico. Sono tornate quindi le piogge, a carattere prevalentemente temporalesco; le temperature si sono abbassate sensibilmente in pianura ed in montagna, portandosi su valori al di sotto della media; sono comparse le prime nebbie in pianura e le prime nubi basse del semestre freddo.
Non sono mancate nemmeno le belle giornate limpide e ventose, dal clima gradevole ancora estivo... se non per le giornate che si accorciano a vista d'occhio, con il buio quasi completo entro l'ora di cena.
 
Il cambio di rotta si è presentato proprio la scorsa Domenica 8 Settembre, con il passaggio di un primo fronte freddo ben strutturato dall'Altantico: il richiamo umido sudoccidentale che precedeva l'ingresso della perturbazione ha favorito lo sviluppo di una linea temporalesca rigenerante che si è abbattuta per diverse ore tra l'Area Insubrica e la Mesolcina, dove sono caduti in media 50-70 mm di pioggia. Particolarmente colpito il Sovraceneri ed in particolare il Locarnese con veri e propri nubifragi dagli accumuli impressionanti che hanno toccato i 190 mm !
Piogge un po' meno intense hanno interessato un po' tutta la regione alpina e prealpina, con accumuli più contenuti e dell'ordine di 10-20 mm specie tra la Valtellina, il Bergamasco ed il Bresciano dove i rovesci ed i temporali si sono attardati nel corso della nottata.
 
Vera e propria giornata di intervallo quella di Lunedì 9 settembre, grazie all'ingresso di correnti asciutte nord-occidentali che hanno spazzato via tutte le nubi; il tutto in attesa del passaggio di una seconda perturbazione atlantica che puntualmente martedì sera ha attraversato la Lombardia nella tarda serata accompagnata da temporali anche di forte intensità e localmente da grandinate. Le precipitazioni, pur irregolarmente, hanno interessato in modo più diffuso la Lombardia senza tralasciare questa volta tutti i settori della pianura. Accumuli difficilmente quantificabili e distribuiti a macchia di leopardo: in media 20-30 mm tra Orobie, Monti del Garda e d in generale media ed alta pianura.
L'ingresso di aria fredda ha permesso alla prima neve di cadere sulle Alpi fin verso i 2500 metri, il tutto accompagnato ovviamente da un generale calo delle temperature, più sensibile in montagna.
 
Mercoledì 11 settembre è trascorso all'insegna di un tempo davvero settembrino: decisamente fresco ed umido al mattino anche in pianura (con estremi medi di 12-14°C), mentre sulle Alpi oltre i 1500 metri di quota la colonnina di mercurio ha raggiunto valori vicini allo zero. Atmosfera da inizio autunno con i primi banchi di nebbia in pianura e le prime nubi basse in collina. Poi il lato instabile della stagione, con accentuazione dell'instabilità pomeridiana a causa del persistere di una goccia di aria fredda in quota. I fenomeni - a carattere temporalesco -  questa volta si sono concentrati sui rilievi centro-orientali: in particolare tra le Orobie e la Pianura Bergamasca a causa dello scontro di aria fredda ed umida con una massa d'aria più fresca in discesa da NordOvest.
 
Tra giovedì 12 e ieri - sabato 14 settembre - il tempo è poi nettamente migliorato, grazie al prevalere di correnti nordoccidentali asciutte e stabili. A parte qualche isolato rovescio pomeridiano in area orobica e qualche nebbia mattutina nel Pavese il clima si è presentato generalmente fresco e secco. Importante poi l'escursione termica nelle zone di pianura con una forbice di valori compresa tra gli 11/13°C di minima ed i 24/26°C di massima nelle zone raggiunte dai refoli dei venti di caduta dalle Alpi.
 
A partire dalla tarda serata di ieri le correnti sono tornate a disporsi da sud-ovest e le nubi hanno iniziato a coprire progressivamente il cielo, quasi ad annunciare l'ingresso di una perturbazione piuttosto organizzata destinata a rovinare questa seconda domenica di settembre. Nubi e piogge, anche a carattere di rovescio, hanno interessato soprattutto i settori occidentali della Lombardia (con accumuli provvisori medi dell'ordine di 15-20 mm) e nelle prossime ore sono destinate ad estendersi su tutta la Regione.
 
La tendenza per i prossimi giorni sembra essere improntata ad una spiccata variabilità, per l'alternarsi di impulsi freddi ed instabili dall'atlantico alternati a brevi intervalli di alta pressione; mentre nel fine settimana si potrebbe tornare nuovamente ad un regime di correnti nordoccidentali più asciutte e più fresche. Ma per una previsione maggiormente dettagliata si consiglia di consultare i prossimi Bollettini di previsione!
 
Per il momento non ci resta che salutarvi ed augurarvi un buon inizio di settimana!

 
 Matteo Dei Cas - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI