Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 19 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

19/11/17, ore 20:20

Temperatura: 10.7°C
Umidità relativa: 74%
Pressione: 1014.5mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/11/17, ore 20.21

Temperatura: 13.4°C
Umidità relativa: 28%
Pressione: 1015.2mB
25 Agosto - Rottura della stagione estiva   Inserito il› 25/08/2013 20.28.01
 
Classica rottura dell'estate, con l'ingresso di diversi apporti di aria fredda ed instabile: rovesci e temporali conquistano la regione, accompagnati da un sensibile calo delle temperature. Editoriale di Matteo Dei Cas.
 
Domenica 25 Agosto - ore 20:00 
 

 
Martedì 20 Agosto 2013:  guasto  piuttosto  serio  delle  condizioni del tempo sull'Italia, con un vortice di bassa pressione che è riuscito a sprofondare verso le regioni meridionali. Duro colpo all'Estate! - FONTE: www.sat24.com
Buona serata a tutti e ben ritrovati per un nuovo rapido aggiornamento con la Prima Pagina!
 
L'ultima decade di Agosto è spesso caratterizzata dai primi passaggi perturbati bene organizzati e sufficientemente profondi, da potere da origine ad episodi di instabilità diffusa su larga scala: temporali, abbassamento brusco e sensibile della temperatura, ventilazione vivace. Un quadro di eventi caratterizzato talvolta dallo sviluppo di un area di bassa pressione nel Mediterraneo, tale da infliggere un duro colpo, una "vera e propria rottura" alla stagione estiva. Quest'anno il mese di Agosto sembra per l'appunto volere seguire questa tradizione climatica; osservate ad esempio l'immagine scelta per questa edizione: sembra una fotografia di inizio autunno, con il maltempo che raggiunge le estreme regioni meridionali rovinando il soggiorno al mare dei vacanzieri del dopo Ferragosto.
 
Dal punto di vista tecnico, il tempo di quest'ultima settimana non si è discostato molto da quello di Ferragosto: protagonista un flusso di correnti occidentali, a tratti ostacolato dall'avanzata di un promontorio di alta pressione delle Azzorre. Tempo quindi piuttosto dinamico e variabile, con alternanza di giornate instabili e giornate soleggiate e ventose; clima nel complesso gradevole, con temperature più o meno allineate alla media del periodo.
 
Esordio instabile, lunedì 19 agosto, per il passaggio da Ovest di un fronte freddo atlantico, sufficientemente organizzato da potere coinvolgere buona parte della regione: maggiore l'interessamento delle Alpi e Prealpi centro-orientali, con accumuli variabili e dell'ordine di 10-20 mm in Valtellina, Orobie Bergamasche, Valle Camonica e Garda. In serata una linea temporalesca piuttosto estesa, innescata dall'ingresso nei bassi strati di aria più fresca ed asciutta, ha coinvolto poi l'Ovest-Milanese con fenomeni anche intensi e destinati ad estendersi rapidamente verso le provincie orientali della regione.
 
Il Föhn ben presto ha preso il sopravvento con raffiche sostenute che hanno ripulito i cieli dei settori occidentali, estendendosi fin verso la medio-bassa pianura. Asciutto e ventoso nelle giornate centrali della settimana, comprese tra Martedì 20 e Giovedì 22 Agosto: forte il solegggiamento, come pure l'escurisone termica in pianura con una forbice compresa tra minime di 15/16°C in pianura (punte fino sotto i 12/13°C nelle brughiere occidentali) e massime costantemente inferiori ai 28/29°C. Decisamente frizzante l'aria mattutina in montagna grazie alle fresce correnti nordoccidentali, con valori prossimi ai 5°C sulle Alpi e prime punte di 0°C nel Livignasco.
 
I primi segnali di instabilità sono sopragigunti puntualmente venerdì pomeriggio, annunciando un fine settimana piuttosto movimentato dal punto di vista meteorologico. Aria gradualmente umida ed instabile associata al passaggio di una debole saccatura ha iniziato ad affluire verso l'Arco Alpino dove si sono manifestati i primi temporali. L'ingresso del cavo d'onda in tarda serata è stato nettamente riconoscibile con una linea temporalesca piuttosto estesa che scendendo da NordOvest ha coinvolto le Prealpi Lecchesi (accumuli oltre 81 mm a Maggio di Cremeno), le Orobie e la Valcamonica. Molto irregolari gli accumuli di pioggia - distribuiti a macchia di Leopardo - e relativamente frequente la presenza della grandine, segnalata in diverse provincie della Regione.
 
Una seconda e più incisiva perturbazione a distanza di poche ore ha abbordato l'Arco Alpino, annunciando un peggioramento più consistente. Tra ieri sera e questa notte, infatti, un fronte freddo ha attraversato rapidamente la Lombardia - nessun settore escluso - con temporali diffusi anche di forte intensità accompagnati da grandine. Accumuli ovviamente molto irregolari, con punte più consistenti su Milanese ed Hinterland (oltre i 50 mm in poche ore) e con focolai particolarmente attivi e grandinigeni anche sulle pianure orientali tra il Cremonese ed il Mantovano.
 
Ampi rasserenamenti, poi, nel corso di questa nottata con maltempo limitato all'Alta Valtellina e cieli pressocchè sgombri di nubi sui rimanenti settori della Regione. Nel corso di questo pomeriggio nuova attività cumuliforme in rapida evoluzione nelle zone montuose, che poi è rapidamente degenerata in sistemi temporaleschi che hanno interessato anche le zone di pianura, dove sta tuttora piovendo. Sensibile il calo della temperatura, che nelle zone interessate dai temporali sono scese fin verso i 15-16°C.
 
Tempo instabile in prospettiva anche nei prossimi giorni, a causa del persistere di una residua saccatura in quota destinata al colmarsi piuttosto lentamente. Rovesci e temporali pomeridiani potrebbero quindi accompagnarci nei prossimi giorni, traghettandoci al termine del mese di Agosto e quindi dell'Estate meteorologica.
 
Non ci resta a questo punto che salutarci, augurando a tutti voi una serena ripresa delle attività lavorative.

 

 Matteo Dei Cas - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI