Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Mercoledì 1 aprile 2020 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 31/03/2020
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

1/4/20, ore 11:24

Temperatura: 7.4°C
Umidità relativa: 42%
Pressione: 1022.90mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

01/04/20, ore 11.27

Temperatura: 7.1°C
Umidità relativa: 51%
Pressione: 1023.8mB
31 Marzo - Freddo e precipitazioni nella settimana santa   Inserito il› 30/03/2013 23.57.20
Settimana santa fredda e piovosa, a tratti nevosa fino al piano: per i meteoappassionati una vera Settimana di Passione. Riviviamo quanto accaduto nell'ultima settimana di Marzo grazie all'editoriale del nostro Giuseppe Aceti
 
 
Domenica 31 marzo 2013 - ore 00:00 
 
 

 
Martedì 26 marzo 2013, ore 9.42.  Muscoline, Frazione Burago (BS) 242 m slm. Il freddo e le precipitazioni portano, nell’ultima settimana del mese di Marzo, a paesaggi innevati anche pianeggianti, come nella fase migliore dell’inverno! Fonte: http://www.tedoldisilvano.it/webcam.php
 Buona giornata a tutti dallo Staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!. Edizione di Pasqua!
 
Il tempo della settimana santa, che conclude il mese di marzo 2013, ha visto sul nostro territorio il protrarsi di condizioni climatiche simili a quelle che ci hanno accompagnato per buona parte del mese, con tempo freddo e diverse perturbazioni che periodicamente hanno portato precipitazioni diffuse, con nevicate fino a quote basse (a tratti fino al piano). Anche l’immagine scelta per il presente editoriale vuol mostrare cosa si poteva osservare su alcune località pianeggianti (in questo caso del bresciano) la mattina del 26 marzo, con paesaggio innevato piuttosto insolito e inusuale per il periodo!!
 
Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nell’ultima settimana di Marzo sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
La settimana è iniziata con l'Europa interessata dallo stesso impianto barico che ci accompagna da giorni, che vedeva un'area di alta pressione sull’Europa Settentrionale (tra Islanda e Mar di Norvegia) in una posizione assolutamente anomala per il periodo. Alta pressione che ha continuato a favorire l’afflusso di aria molto fredda verso la parte centro-settentrionale del continente, e quindi sul nostro territorio, e che ha costretto il flusso perturbato atlantico a scorrere a latitudini più meridionali, con conseguente susseguirsi di perturbazioni sull’Europa meridionale e sul Mediterraneo.
 
Ecco quindi che in area Mediterranea, un minimo depressionario piuttosto attivo ha determinato tempo perturbato, interessando anche la nostra regione, col maltempo ci ha interessato da sabato 23 a martedì 26 marzo, portando precipitazioni diffuse e freddo, con le temperature che sono rimaste ben al di sotto dei valori medi del periodo e con le nevicate che si sono spinte fino a quote collinari e, localmente, (soprattutto sulla parte orientale della regione), fino a quote pianeggianti. Tale minimo depressionario ha quindi favorito precipitazioni diffuse che, nei 4 giorni, sono arrivate mediamente a 35-45 mm di pioggia  (quantitativi più contenuti, entro i 10 mm, su buona parte della Valtellina). A livello termico, temperature ben al di sotto dei valori medi del periodo (con scarti rispetto ai valori tipici fino a 6/8 °C), con valori che piano che non hanno superato i 10 °C e che, nella giornata di martedì 26 marzo (la più fredda della settimana), hanno raggiunto valori tipicamente invernali, per lo più al piano compresi tra 0/2 °C nei valori minimi e tra 4/6 °C nei valori massimi.
 
Nella giornata di mercoledì 27 marzo, in un quadro barico europeo stazionario, breve pausa del maltempo sul nostro territorio con solo locali pioviggini sull’area pedemontana e Prealpi centro-orientali, in un quadro comunque grigio e freddo, con solo occasionali e brevi occhiate di sole.
 
Giovedì 28 marzo invece, una nuova e profonda depressione in Atlantico raggiungeva l'area Mediterranea determinando un nuovo peggioramento del tempo anche sulla Lombardia. L’aria fredda presente sull’Europa favorisce nuovamente nevicate fino a quote collinari su tutto il territorio, con splatters evidenti anche al piano. La perturbazione porta diffusamente da 7 a 15 mm su tutto il territorio, con accumuli nevosi fino ai 10-15 cm oltre gli 800-1000 m di quota ma con paesaggio imbiancato fino ai 400-500 m.
 
Venerdì 29 marzo, il tempo sul nostro territorio rimane grigio con alcune deboli piogge dal pomeriggio, segnatamente sulla fascia orientale della regione (dove si accumulano sino a 10-15 mm di pioggia) e con quota neve che sale attorno o poco oltre i 1000 m di quota. Le temperature iniziano una lenta risalita, anche se solo localmente superano i 10 °C nei valori massimi.
 
Ieri, sabato, il flusso perturbato atlantico ha originato una nuova depressione sul Mediterraneo che ha formato un minimo sul Golfo Ligure, con un nuovo veloce ma incisivo peggioramento sulla Lombardia, con precipitazioni diffuse iniziate in mattinata e che hanno portato entro fine giornata altri 15-30 mm di pioggia diffusamente sul territorio, anche più abbondanti sulla fascia meridionale; quota neve in rialzo, attorno ai 1200 m di quota. Clima ancora fresco, con temperature massime per  lo più comprese al piano tra 6 e 9 °C. 
 
E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? Le ultime emissioni modellistiche confermano  Pasqua e Pasquetta piuttosto grigie e a tratti instabili, con possibili rovesci. Anche il periodo seguente non vede ad ora lo sbloccarsi della situazione sinottica su scala europea, con quindi il probabile prosieguo della fase depressionaria sull'Italia con il canale atlantico sempre aperto, con l'inserimento di perturbazioni che dovrebbero nuovamente bagnare il nostro territorio, il tutto in un quadro termico meno rigido ma sempre fresco. Per tutti gli aggiornamenti quindi, vi consigliamo come sempre di seguire il nostro Bollettino di Previsione, i vari commenti degli esperti e degli appassionati sul nostro Forum e brevi analisi e dettagli sulle situazioni più curiose e didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
Per concludere, vorremmo porre brevemente l’attenzione sulla giornata odierna, di Pasqua, con una piccola curiosità. Come mai ogni anno cambia il giorno di Pasqua? Quale è il criterio con il quale viene scelta la data della Pasqua ogni anno? Ebbene, Pasqua è una festività “mobile” perché è correlata con il ciclo lunare, e quindi soggetta a variazioni di anno in anno. La Pasqua cade ogni anno la domenica successiva alla prima luna piena dopo l'equinozio di primavera. Ne consegue che essa è compresa nel periodo che va dal 22 Marzo al 25 Aprile. Solo per curiosità, ecco quindi che la Domenica di Pasqua, che lo scorso anno è caduta l’8 aprile,  sarà il 20 aprile nel 2014, il 5 aprile nel 2015 ed il 27 marzo nel 2016.
 
Ne approfittiamo quindi per fare a tutti i nostri lettori gli auguri di una felice e serena Pasqua!

 
Giuseppe Aceti - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2020 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI