Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 21 aprile 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 20/04/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Webcam

www.meteogiuliacci.it

21/04/24, ore 21:54

Temperatura: 9.6°C
Umidità relativa: 70%
Pressione: 1013.3mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

21/04/24, ore 21:58

Temperatura: 9.3°C
Umidità relativa: 62%
Pressione: 1014.2mB
22 Luglio - Pausa fresca in corso   Inserito il› 24/07/2012 13.01.32
La terza settimana del mese di luglio 2012 è stata caratterizzata per diversi giorni da una fase anticiclonica con tempo "bello e stabile" mentre, ancora una volta in corrispondenza del weekend, un'irruzione di aria fresca proveniente da NE ha fortemente instabilizzando l'atmosfera, producendo rovesci e temporali sparsi che hanno interessato un po' tutto il territorio; aria fredda che, oltre ai temporali, ha portato un repentino calo delle temperature fino a valori poco usuali per il periodo. Riviviamo tale periodo grazie al "dinamico" editoriale del nostro Livio Perego.
 
 
Domenica 22 Luglio 2012 - ore  19:00
 
Venerdì  20 luglio 2012 -  Temporale con intensa attività elettrica sull 'alto lago di Como; fulmini spettacolari colpiscono il bacino lariano. AUTORE DELLA FOTO: Stefano Anghileri.
 

Buona domenica a tutti gli appassionati meteo e ben ritrovati ad una nuova edizione della Prima Pagina

Proprio in queste ore in cui stiamo scrivendo l'articolo, un'irruzione di aria fresca (circa -20°C a 5500mt di quota) sta fortemente instabilizzando l'atmosfera producendo rovesci e temporali che, diversamente da quelli dei giorni scorsi, stanno repentinamente abbassando la temperature fino a valori poco usuali per il periodo.  

La causa di questo drastico abbassamento della temperatura è da ricercarsi in un nocciolo di aria fresca penetrato nel Mediterraneo dal Mare del Nord attraverso la Germania e l'Austria che, scontrandosi con l'aria calda preesistente sulle nostre regioni, produce rovesci e temporali seppur in un contesto di aria limpida e visibilità eccellente che permettono di apprezzarne la struttura anche a grande distanza. 

Facendo un passo indietro ed andando a ritroso negli avvenimenti della settimana, dopo il break temporalesco dello scorso fine settimana segnalato nell' ultima edizione della Prima Pagina, con l'inizio della nuova settimana si sono ristabilite condizioni prettamente anticicloniche e caratterizzate dal "bello stabile" per alcuni giorni.

Da lunedì a giovedì infatti le giornate si sono susseguite con condizioni simili: cieli sereni, poche nuvole e temperature via via più elevate hanno dominato su tutta la regione e gran parte dell'Italia grazie all'azione dell'anticiclone delle Azzorre. Picchi di caldo fino a 34°C si sono verificati sulle zone di pianura intorno al Po nelle giornate di mercoledì 18 e giovedì 19. 

La situazione ha però cominciato a mutare dalla giornata di venerdì 20. La goccia fredda nord europea ha iniziato a far sentire i suoi effetti sulla nostra regione attirando verso di sé correnti più umide sud-occidentali, che interagendo con l'orografia, hanno provocato i classici temporali di calore sulle zone montuose tipici del periodo estivo con il loro corredo di lampi e tuoni. Lo spettacolo dei lampi notturni sul lago di Como, grazie alla grande abilità del nostro Stefano Anghileri, è stato immortalato nella splendida foto che vedete a corredo di questo articolo.
A fine serata i taccuini riportano accumuli fino a 50 mm in Ticino e in bassa Valtellina, fino a circa 35 mm nell'alto bacino Gardesano e sulle Orobie Bergamasche e fino a 25 mm in Alta Valtellina e nelle zone insubriche di Varese e Como. 

Sabato 21 luglio è stata una giornata ancora dominata dall'instabilità: Alpi e Prealpi sono state coinvolte ancora da qualche rovescio nella prima parte della notte, in seguito pausa delle precipitazioni e nuova ripresa di rovesci e temporali verso metà mattina dovuto al passaggio di un'altra massa d'aria umida da sud-ovest: questa seconda area instabile ha colpito la parte centrale della Pianura Padana e si è rinforzata proseguendo il proprio cammino verso nord-est raggiungendo la massima intensità precipitativa su Verona dove le cronache riportano danni dovuti alle violente raffiche di vento ed alla pioggia intensa. Similarmente nel pomeriggio un intenso temporale a carattere di supercella si è abbattuto sulla parte orientale di Milano e nell'immediato hinterland, provocando danni soprattutto alle auto a causa della fitta grandinata e della dimensione dei chicchi fino a 5 cm di diametro. 

Oggi, domenica 22, la giornata è iniziata soleggiata e fresca ovunque ma, complice l'arrivo del nucleo freddo da nord in quota ed il soleggiamento, a partire dal primo pomeriggio l'azione convettiva ha prodotto rovesci e temporali a più riprese a partire dalle Orobie e dalla Valtellina in spostamento verso la pianura, riversando al suolo con le precipitazioni la massa d'aria fredda giunta in quota e facendo crollare repentinamente la temperatura. In molte zone lombarde nonostante il parziale soleggiamento nel tardo pomeriggio le temperature si sono stabilizzate intorno ai 20°C mentre in montagna a quota 2000 metri si registrano temperature comprese tra 5°C e 7°C.

Cosa succederà invece nei prossimi giorni? l'alba di lunedì sarà molto fresca ma, col passare dei giorni, le temperature torneranno su valori pienamente estivi anche se probabilmente non mancherà una certà instabilità pomeridiana a movimentare la scena meteorologica della nostra regione: per tutti i dettagli sulle future condizioni meteo potete consultare il quotidiono bollettino meteo mentre la Prima Pagina tornerà puntuale tra sette giorni con una nuova edizione.

 

                                                                                                                 Livio Perego - Staff CML

 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo ETS (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo ETS - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI