Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 29 febbraio 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 28/02/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/2/24, ore 9:26

Temperatura: 13.2°C
Umidità relativa: 77%
Pressione: 1025.20mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

29/02/24, ore 10:34

Temperatura: 10.8°C
Umidità relativa: 81%
Pressione: 1016.5mB
29 Aprile - Diversi tipi di tempo nell'arco di pochi giorni !   Inserito il› 03/05/2012 22.33.18

Aprile chiude in modo spettacolare, dimanico, mostrandoci vari tipi di tempo. Riviviamo tale perodo grazie al ricco ed incalzante editoirale del nostro Matteo Dei Cas.

 
 
Domenica 29 Aprile 2012 - ore  07:00 
 
 
 
 
 
Le tre foto riassumono l'intenso episodio perturbato prettamente primaverile, di inizio settimana. (A sinistra) 23 aprile 2012: in serata il fronte caldo della poderosa depressione atlantica "Olga" inizia a farsi strada verso la nostra Regione - FONTE: www.sat24.com - (In centro) 24 aprile 2012: storica nevicata a Madesimo (SO) con temperature negative ed accumulo fresco di circa 50 cm. FONTE: www.teamextremeteam.com - (A destra) 24 aprile 2012: una delle numerose celle temporalesche nate in serata, che denota la presenza di aria instabile in "coda alla perturbazione". Qui siamo ad Inveruno (MI), FOTO di Stefano Ferrario.
 
 
 
Buona Domenica a tutti e ben ritrovati per una nuova edizione della Prima Pagina!
 
A breve si chiuderà un mese davvero affascinante dal punto di vista meteorologico, un aprile non solo piovoso come vuole la tradizione, ma anche ricco di colori, di luci e fenomeni atmosferici che non possono lasciare indifferenti persino i meno affezionati alla meteorologia! Un periodo che stiamo vivendo ormai da tre settimane consecutive e che è iniziato con la scorsa Pasqua, ovvero con l'uscita di scena dell'anticiclone delle Azzorre che aveva dettato legge da molti mesi sul nostro Paese! Un mese di transizione quello di aprile, che a volte sembra volere fare rivivere tre stagioni consecutive in una manciati di giorni; quest'anno, poi, non ci siamo fatti mancare proprio nulla: vento, pioggia, grandine, neve in montagna e forti sbalzi di temperatura con passaggi bruschi dal freddo al caldo. Elemento di spicco quindi l'instabilità atmosferica e soprattutto i temporali, presenti in scena per diversi giorni nel corso di questo mese sull'Alta Lombardia, come non accadeva da diversi anni!
 
Proprio parlando di temporali, non possiamo fare a meno di citare quanto è accaduto la scorsa Domenica 22 Aprile sulle nostre Prealpi: un fulmine ha colpito un'escursionista che si apprestava a risalire il monte Cornizzolo, non lontano tra l'altro da dove è installata una delle nostre stazioni meteo! Il malcapitato si trovava verso le ore 10 lungo un'ampia cresta erbosa, mentre imperversava un sistema temporalesco rigenerante esteso lungo i rilievi Comaschi/Lecchesi/Bergamaschi, molto attivo dal punto di vista elettrico. Nelle zone interessate dal temporale sono caduti in un paio d'ore dai 30 ai 40 mm di pioggia, con neve sopra i 1200-1400 metri e diverse segnalazioni di "grandine molle". A seguito del passaggio della linea di instabilità, la giornata ha regalato diverse occhiate di sole con i temporali che nel pomeriggio si sono trasferiti tra Bergmasco e Bresciano.
Del tutto diverso il tempo sulla Bassa Pianura, dove il marino ha localmente permesso alle temperature massime di raggiungere i 20/21°C.
 
Un nuovo blando sistema perturbato ha attraversato poi la Lombardia, concedendo lunedì 23 aprile ben poche ore di sole. Cieli coperti fin dal primo mattino con piogge più omogenee e comunque concentrate a ridosso delle Prealpi di nordovest (fino a 20-30 mm di accumulo) e nel pomeriggio rovesci sparsi "a macchia di leopardo" un po' su tutta la regione, ad eccezione della Bassa che ha vissuto ancora una volta una giornata nel complesso soleggiata. I diversi tipi di tempo in Lombardia hanno coinciso poi con lo scarto termico diurno, e quindi con temperature più basse sulla Pedemontana (in media 11/13°C) e più elevate nelle provincie di Cremona/Mantova (fino a 16/18°).
Ma in serata il cielo andava rapidamente coprendosi con l'avamposto del fronte caldo annesso alla perturbazione atlantica "Olga", tanto fotogenica quanto minacciosa nelle immagini satellitari: l'avanzata dell nubi ha portato i primi rovesci in tarda serata a partire dai settori occidentali.
 
Martedì 24 aprile è definibile come la giornata più perturbata di tutta questa settimana: la poderosa perturbazione atlantica, sostenuta da aria fredda in quota (fino a -27°C a 5400 metri) e da forte componente ciclonica, ha indotto l'approfondimento di un minimo di pressione sulla Pianura Padana ed un vistoso invorticamento di masse d'aria, secondo un meccanismo che tecnicamente definiamo come "occlusione fredda". In breve vogliamo dire che questo assetto perturbato è associato a precipitazioni democraticamente presenti su tutta la Regione, ed in particolare sull'area alpima, dove il contributo freddo provoca pesanti nevicate "fuori stagione" fino quote basse.
Nel nostro specifico caso sono caduti fino a 50 cm di neve in Valtellina e Valchiavenna al di sopra dei 1500 metri, con fiocchi "marci" localmente fino a 600 metri nel corso dei rovesci più intensi a causa del rovesciamento dell'aria fredda verso il basso. In queste zone sono caduti in media 20-30 mm di equivalente fuso, una dato non da poco a livello microclimatico!
Le zone più colpite sono state comnnque acora una volta le Prealpi, con una media di 40-50 mm lungo l'asse Varese/Como/Lecco/Bergamo con locali punte di oltre 70 mm registrati in alcune stazioni soggette ad azione di sbarramento orografico. Nelle asciutte lande della Bassa sono comunque caduti in media tra i 10 ed 20 mm di pioggia, con Mantova ancora una volta in coda per i suoi accumuli ad una cifra!
 
Con mercoledì 25 aprile il tempo ha iniziato gradualmente a stabilizzarsi, con le grandi manvore in atlantico questa volta destinate a puntare al largo del Portogallo. Le correnti si sono disposte quindi da sud-ovest a tutte le quote ed in serata il fronte caldo annesso ad una profonda depressione al largo delle Isole Britanniche, ha lambito le Alpi/Prealpi nordoccidentali limitandosi ad apportare una nuvolosità estesa ma innocua. Così la Festa della Liberazione è iniziata con una mattinata limpida e tersa, per poi terminare con un cielo cupo ed imbronciato. Nel tardo pomeriggio poi, si è attivata una ventilazione meridionale in caduta dall'Appennino con raffiche sostenute che si sono fatte strada verso nord, spingedosi fin oltre il nostro Capoluogo.
 
L'approfondimento di un canale depressionario al largo del Portogallo ha determinato una graduale rimonta anticiclonica di matrice subtropicale sull'Italia, con avvezione di masse d'aria umide e miti: una situazione sinottica, se ben ricordiamo, più tipica dei periodi di caldo afoso dell'estate. Bel tempo quindi a partire da giovedì 26 aprile, nonostante la presenza di qualche banco nuvoloso sulle Alpi destinato a dissovlersi in breve tempo. Le temperature, inizialmente gradevoli con valori pomeridiani compresi tra 18 ed i 20°C, come potete immaginare si sono progressivamente innalzate. Venerdì scorso ad esempio sulla nostra regione abbiamo registrato una prima giornata estiva, contemperature massime attorno ai 25°C, con punte fino a 26-27°C nella pianura mantovana; ieri, sabato 28 aprile, la colonnina di mercurio si è innalzata ulteriormente fino a raggiungere qualche punta massima di 28°C sulla Bassa.
Decisamente mite anche sulle Alpi (fino a 20°C a 1500 metri ad esempio in Alta Valtellina) con umidità relativa piuttosto bassa, come avviene spesso in condizioni anticicloniche di stampo subtropicale.
 
Un assaggio estivo, o meglio una breve parentesi con temperature sopra la norma: già da quest'oggi il tempo è destinato infatti a cambiare nuovamente, con l'approssimarsi di un corpo nuvoloso piuttosto organizzato. Il sistema frontale è annesso alla depressione iberica, la stessa per l'esattezza che aveva evocato un paio di giorni fa la risposta anticiclonica subtropicale, e che ora si è spostata verso est di quel tanto da coinvolgere i settori italiani occidentali.
 
Tra oggi e domani le piogge torneranno ad interessare in particolar modo il Piemonte, la Liguria ed il centro-ovest della Lombardia; la neve questa volta cadrà sulle Alpi soltanto a quote elevate, stante la massa d'aria calda subtropicale continentale. Un peggioramento in vista, quindi, dai connotati ben diversi da quello vissuto martedì scorso... come vedete, ecco tanti tipi di tempo molto diversi tra loro, vissuti nell'arco di pochi giorni! Non ci resta a questo punto che salutarvi, augurandovi un buon (e piovoso) inizio di settimana!
 

 
Matteo Dei Cas - Staff CML
  
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI