Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Venerdì 19 luglio 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/07/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Webcam

www.meteogiuliacci.it

19/07/24, ore 4:59

Temperatura: 27.6°C
Umidità relativa: 69%
Pressione: 1015.1mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/07/24, ore 4:53

Temperatura: 25.3°C
Umidità relativa: 77%
Pressione: 1016.3mB
18 Marzo - Tempo asciutto e mite... ma con qualche pioggia in vista!   Inserito il› 25/03/2012 21.03.12
Settimana rientrata nella "normalità" degli ultimi mesi, con l'ennesima rimonta anticiclonica subtropicale e conseguente cielo sereno ovunque per tutta la settimana e colonnine di mercurio su valori pomeridiani più che primaverili. Riviviamo il tutto grazie all'editoriale del nostro Matteo dei Cas.
 
Domenica 18 Marzo 2012 - ore  11:00
 
 
Lunedì 12 marzo 2012,  Lecco  -  Tramonto da onda orografica. Gli Altocumuli, insieme agli Altostrati, sono il tipo di nube che dona ai tramonti i colori più vivi. Essendo posti ad una quota elevata e possedendo al contempo una certa consistenza, riescono ad arrossarsi maggiormente quando il sole scende sotto l'orizzonte donando anche una certa profondità alla nube. FOTO di Stefano Anghileri.
 
Buona Domenica a tutti e ben ritrovati per un nuovo rapido aggiornamento con la Prima Pagina!
 
Dopo la parentesi instabile e fresca di inizio marzo, questa settimana è stata invece caratterizzata da un nuovo rientro alla relativa "normalità" di questi ultimi mesi. L'affermarsi dell'ennesima rimonta anticiclonica subtropicale ha infatti determinato lo scenario euro-mediterraneo, condizionando naturalmente oltre il tempo, anche le temperature: cielo pressocchè sereno ovunque per tutta la settimana e colonnine di mercurio spinte verso valori pomeridiani decisamente primaverili, in un contesto molto statico.
Poche le variazioni sul tema e riservate solo ad appassionati ed intenditori: la foto scelta per questa edizione ne è un esempio. In particolari condizioni favoniche si possono osservare estese e peculiari formazioni nuvolose dovute proprio alla presenza delle catena alpina, che deforma la corrente e crea ondulazioni con rimescolamento di masse d'aria. Queste nubi orografiche, alte e sottili, diffondono i raggi solari nelle ore vicine al crepuscolo regalando scenari molto colorati e surreali.
 
Ripercorriamo quindi rapidamente quanto è avvenuto in questi ultimi giorni.
Come anticipato prima, il tempo è stato dominato da una nuova rimonta anticiclonica di matrice subtropicale marittima ben strutturata a tutte le quote. La posizione dei massimi relativi di pressione tra la Francia e l'Inghilterra ha fatto sì che la nostra regione si trovasse sotto un regime di correnti nordoccidentali, lungo il braccio discendente della figura di blocco ad Omega. Queste configurazioni sono quelle maggiormente responsabili dei più vistosi picchi termici: l'ormai conosciuta azione combinata di effetti favonici, e più in generale di moti discendenti anticiclonici su masse d'aria già originariamente molto calde. Il clima è risultato quindi mite e ventoso nella giornata di lunedì 12 marzo, con temperature massime diffusamente comprese tra i 18-20°C su tutta la Lombardia.
 
Protagonista poi il Föhn sulla Lombardia occidentale (area ad ovest della linea dell'Adda), spintosi fin sulla media pianura. Particolarmente colpite dai venti di caduta le vallate alpine: nel Bormiese le raffiche hanno insolitamente superato i 70 km/h, mentre in Media Valtellina (tra Sondrio e Tirano) sono stati raggiunti i picchi termici maggiori, dell'ordine di 23-24°C. Una situazione non troppo dissimile si è verificata tra la Valchiavenna ed il Sopraceneri, che risentono tipicamente dell'azione dei venti di caduta. Nel triangolo lariano la condizione particolarmente siccitosa dei terreni, combinata all'azione del Föhn ha favorito lo sviluppo di alcuni incendi, tra i quali il più imponente per estensione è risultato quello di Dervio, situata sulla sponda lecchese del Lario. Da citare, poi ancora, la presenza di nubi orografiche spettacolari e molto fotogeniche, certamente il fenomeno naturale più bello della scorsa settimana!
 
Nella notte di martedì 13 marzo sono cessati i venti di caduta, sostituiti anzi da un blando più fresco rientro da Est che ha favorito un calo delle temperature minime fino a 4/6°C, con punte vicine allo zero come di consueto nelle brughiere del Varesotto e del Comasco. Del tutto considerevele l'escursione termica diurna, grazie alla presenza di aria piuttosto asciutta e dei cieli ovunque sereni, con temperature massime in salita fino a 17/19°C. Qualche punta di 21/23°C è stata ancora registrata in media Valtellina, a causa di qualche residuo refolo favonico.
 
Ben poco da raccontare riguardo ai giorni successivi: tra mercoledì 14 e venerdì 16 marzo si sono mantenute condizioni di tempo del tutto stabile ed ampiamente soleggiato su tutta la Lombardia. La struttura di alta pressione è andata incontro ad un fisiologico processo di senescenza (appiattimento della cupola dall'alto e pressione livellata la suolo), associata ad un indebolimento della ventilazione e ad un ristagno di aria nei bassi strati. Ad occchio abbiamo potuto assistere ad una graduale umidificazione e ad un deterioramento della visibilità, soprattutto al mattino quando in molte zone di pianura si sono osservate foschie anche dense ed un'apprezzabile rugiada. Sempre considerevole, come è giusto che sia in questa stagione, il divario termico tra il primo mattino ed il pomeriggio con una forbice costantemente compresa tra i 4 ed i 7°C (con punte nelle zone più fredde di 0/2°C) ed i 19/21°C ben distribuiti omogeneamente su tutta la nostra regione. Decisamente mite anche l'andamento termico in montagna: lo possiamo dedurre dalla quota dello zero termico in libera atmosfera (dati di Milano Linate), che in questi ultimi giorni ha oscillato attorno ai 2800 metri.
 
A partire da ieri, sabato 17 marzo, l'alta pressione ha iniziato a manifestare qualche primo segno di cedimento, consentendo un graduale avvicinamento da Ovest di una perturbazione atlantica (tecnicamente una saccatura) che determinerà su buona parte della Lombardia il tempo di oggi e quello dell'inizio della prossima settimana. Le correnti si sono orientate da sud-ovest ed hanno accompagnato l'ingresso graduale delle prime nubi già a partire da ieri sera, ma senza fenomeni di rilievo.
 
Questa mattina il cielo si è presentato fin da subito molto nuvoloso o coperto su tutta la Lombardia, ed il radar meteorologico si è finalmente "animato" con i primi nuclei precipitativi in risalita da sud-ovest a partire dai settori occidentali della nostra regione. In questo momento rovesci e piovaschi sparsi stanno interessando il Varesotto,Comasco,Ovest Milanese e Brianza; nel corso della giornata e della prossima nottata le precipitazioni dovrebbero estendersi anche ai rimanenti settori della Lombardia. Questa fase perturbata dovrebbe finalmente portare un po' di respiro ai nostri terreni assetati di acqua, contribuendo a mantenere in salute la vegetazione e la fioritura, che quest'anno - causa condizioni climatiche particolarmente miti di fine febbraio - sono riprese con un certo anticipo.
 
In merito alla tendenza del tempo per la prossima settima, sembrerebbe che la nuova depressione debba isolarsi sulla penisola iberica, richiamando correnti sud-orientali piuttosto umide e miti (venti di scirocco) verso il nord-ovest italiano...ma è presente nel contempo anche una nuova rimonta anticiclonica di matrice subtropicale, tale da contenere l'azione perturbata sul Mediterraneo centro-occidentale. Ma non è tempo e luogo di sciogliere la progonosi, per cui vi rimandiamo alla lettura aggiornata dei nostri Bollettini di Previsione.
 
Per il momento non ci resta quindi che salutarvi ed augurarvi un buon (e piovoso) inizio di settimana!
 
 
 
 
Matteo Dei Cas - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo ETS (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo ETS - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI