Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Venerdì 24 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 23/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

24/11/17, ore 15:43

Temperatura: 10.7°C
Umidità relativa: 86%
Pressione: 1020.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

24/11/17, ore 15.45

Temperatura: 11.0°C
Umidità relativa: 76%
Pressione: 1020.9mB
6 settembre - Un "ricco" peggioramento   Inserito il› 12/09/2011 19.47.05
 
Puntuale rottura dell'estate, grazie all'ingresso di una perturbazione atlantica bene organizzata. Ultimi "botti temporaleschi" dalle tinte molto coreografiche con accumuli di pioggia a macchia di leopardo, a tratti fin troppo abbondanti. Peggioramento davvero "ricco" come dicono i nostri Simone Rossetto e Livio Perego ...ma come vedremo poi, l'estate settembrina quest'anno proseguirà!
 
 
 
Martedì 6 Settembre 2011 - ore  19:00
 
Lunedì 5 Settembre, Lecco:  il  forte nubifragio si   abbatte   sulla città, scaricando tra gli 80 ed i 100 mm di pioggia in poco più  di mezzora, FONTE: www.lecconotizie.com
 
Benvenuti a tutti gli appassionati meteo a questa nuova edizione della Prima Pagina CML.
 
Nell'edizione precedente avevamo sottolineato la fine dell'ondata calda che aveva caratterizzato il tempo sulla nostra regione dopo Ferragosto. Il tutto grazie a venti freschi settentrionali, che avevano ricondotto le temperature a valori più in linea con le medie tipiche di fine agosto.
 
Negli ultimi tre giorni del mese di agosto, quindi fino a mercoledì 31, un promontorio di alta pressione ben strutturato (anche in quota) ha garantito in tutto il territorio regionale giornate soleggiate e calde, ma con valori ben lontani dai picchi dei giorni precedenti, sebbene nelle province più meridionali si siano superati diffusamente i 30 gradi nelle ore più calde: viceversa nelle prime ore del mattino su molte zone le temperature si sono assestate su valori anche inferiori ai 15 gradi.
 
Ma con giovedì 1 settembre, primo giorno dell' "autunno meteorologico" (l'autunno astronomico comincerà invece venerdì 23 settembre) la nuova stagione ha mostrato le proprie prime credenziali: una veloce corrente di aria instabile ed umida si è incuneata da ovest oltre la barriera
alpina, riversandosi in pianura padana nelle notte di giovedì e portando alcuni rovesci e temporali piuttosto inaspettati all'alba e nelle prime ore del mattino su gran parte della Lombardia di pianura, dando un primo segnale della nuova stagione che avanza.
 
La nostra preziosa e capillare rete di rilevamento ci ha indicato accumuli massimi poco sotto i 25mm su alcune zone del Milanese centro-orientale e del Bresciano e valori diffusamente compresi tra 10 e 20mm un po' su tutte le zone pianegganti. Alcune zone come il Mantovano e le Prealpi più settentrionali solo occasionalmente hanno rilevato qualche precipitazione, mentre totalmente escluse sono state le zone alpine; tuttavia già dalla tarda mattinata le piogge sono cessate completamente e nel pomeriggio ampie aperture si sono fatte largo un pò ovunque.
 
Questo primo episodio di instabilità è stato solo un assaggio di un più corposo peggioramento che si è affacciato sulla nostra regione nel fine settimana, come previsto. Dopo un venerdì ed un sabato mattina piuttosto stabili e soleggiati infatti, l'approssimarsi di un'area di bassa pressione dalle Baleari verso le Alpi ha fatto affluire sui cieli lombardi aria vieppiù umida e calda, che ha dapprima regalato coperture nuvolose estese e una certa sensazione di afa, e poi generato le prime celle temporalesche in movimento dal basso Piemonte e dal Mar Ligure verso la nostra regione.
 
Una prima linea instabile foriera di precipitazioni ha attraversato i nostri cieli nel tardo pomeriggio di sabato, manifestandosi con rovesci e temporali sparsi in alcuni casi anche piuttosto violenti, seppur non di lunga durata, ma sufficienti però a regalare accumuli importanti: la nostra rete di rilevamento ci è venuta ancora una volta in aiuto, segnalandoci gli accumuli maggiori nell'area Comasca, con punte sui 40mm e qualche disagio per locali allagamenti o strade impraticabili. A seguire sono giunte le zone pedemontane del Bergamasco e del Lecchese e della Brianza con punte poco sopra i 30mm, poi parte del Milanese, con picchi sino a 25mm. Ancora una volta totalmente all'asciutto il Mantovano e precipitazioni nell'ordine di 5-8mm sulle zone orientali e le restanti province meridionali.
 
La domenica è risultata una giornata prettamente instabile con pioggia diffusa su tutta la regione: rovesci, temporali, nubi basse, qualche raro chicco di grandine e colpi di tuono si sono affacciati un po' ovunque, rovinando la giornata a chi pensava di poter stare all'aperto e ricordando a tutti che ormai ci stavamo avviando verso l'autunno; valori notevoli di pioggia sono stati registrati su alcune aree della regione, come ad esempio  sulle Orobie con punte di 90mm ma tutta l'area prealpina è stata in pole position per gli accumuli, dalle prealpi Bresciane ma anche alle Comasche e Lecchesi, con punte sui 55-60mm. Stesso dicasi per l'Oltrepò Pavese. In generale comunque ben poche stazioni della nostra rete hanno segnato accumuli inferiori a 15mm.
 
Ma la giornata probabilmente più interessante e "movimentata" è risultata quella di ieri, che ha visto temporali anche forti e forieri di pesanti disagi in due fasi distinte, sia la notte che poi nuovamente tra il tardo pomeriggio e la serata. Le zone più colpite sono risultate ancora una volta quelle Prealpine e pedemontane, soprattutto centro-orientali (Bresciano in pole, seguito da Bergamasco, Lecchese -con forte nubifragio in serata in città e dintorni- e Comasco), ma anche diverse province poste nel cuore della pianura Padana, come il Mantovano ove sono stati localmente superati i 100 mm (103) presso la stazione di Piubega. Altri valori di rilievo i 109 del M. Maddalena-BS, 107 mm di Paderno Franciacorta-BS, i 106 di Orzinuovi-BS, i 104 di Valmadreara-LC. Decine di altre sazioni hanno registrato valori tra 50 e 90 mm. Forte temporale anche tra est Pavese- sud Milanese e Lodigiano. Praticamente saltate le zone nord-occidentali.
 
Da oggi le condizioni meteorologiche dovrebbero ritornare verso la stabilità soleggiata, con temperature fresche al mattino e calde di giorno ma non dovremmo più rivedere valori massimi prossimi ai 30 gradi come nelle settimane scorse, la nuova stagione autunnale avanza a grandi passi e con essa le temperature si adeguano di conseguenza.
 
 
 

  Livio Perego, Simone Rossetto - Staff CML
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI