Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 23 novembre 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 22/11/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

23/11/19, ore 0:14

Temperatura: 9.9°C
Umidità relativa: 94%
Pressione: 1010.00mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

23/11/19, ore 0.16

Temperatura: 10.0°C
Umidità relativa: 89%
Pressione: 1010.6mB
22 maggio - Tempo bello e "tranquillo", progressivamente più caldo   Inserito il› 26/05/2011 16.38.01
La terza settimana di maggio 2011 ha mostrato, per l’ennesima volta in questa primavera meteorologica,  un tempo bello e nel complesso poco dinamico. Tempo contraddistinto da “palude barica”, con bel tempo al piano e qualche cella temporalesca “orografica” in montagna, con occasionali sconfinamenti sulla fascia pedemontana; temperature progressivamente più calde ma ancora sopportabili. Riviviamo questo periodo “tranquillo” grazie al “rapido” articolo, comunque completo e ricco di spunti ed approfondimenti, del nostro editorialista Matteo Dei Cas
 
Giovedì 19 Maggio 2011:  Un temporale pomeridiano, tipicamente orografico, si scatena con il suo carico di pioggia sulla Bassa Valtellina: l'estate ormai bussa alle porte! Qui siamo ad Albaredo (SO), a circa 900 metri slm, lungo la strada per il passo San Marco. 
Domenica 22 Maggio 2011 - ore  19:00
 
 
Buona serata a tutti, buona Domenica e ben ritrovati per una nuova e rapida edizione della Prima Pagina!
 
Edizione "rapida" perchè c'è poco da raccontare del tempo di questi ultimi giorni, che si è mantenuto "bello" e nel complesso tranquillo, se non anche un pochino "noioso" dal punto di vista dei nostri meteoappassionati.
 
Con l'inizio dell'ultima decade di maggio, possiamo ormai dire che questa primavera meteorologica del 2011 verrà ricordata come una stagione decisamente mite e soprattutto asciutta, forse anche più del non lontano 2007. In effetti, quest'ultimo trimestre non ci ha lasciato assistere al passaggio di perturbazioni bene organizzate di natura atlantica o mediterranea, in grado di distribuire omogeneamente generose quantità di pioggia sul nostro territorio. Questo lo dimostrerebbe anche il numero di giorni con cielo coperto, non superiore ai dieci nell'arco di tre mesi ad esempio lungo la fascia pedemontana.
 
Se da una parte non abbiamo più vissuto risalite umide e piovose di ostro e scirocco, dall'altra anche le irruzioni di aria fredda dal Grande Nord si sono contate sulle dita di una mano. Un po' meno infrequenti invece i rientri da Est, che hanno rinfrescato un pochino l'aria e generato un po' di instabilità, ma poche precipitazioni.
 
Una pluviometria primaverile quindi decisamente scarsa ma anche irregolare, distribuita "a macchia di leopardo" proprio perchè prevalentemente affidata allo sviluppo o al passaggio dei rovesci e dei temporali, quasi mai bene organizzati. Qualche episodio piovoso più significativo si è registrato nel corso di questo trimestre sul centro-Est della Regione (passaggio di fronti freddi da Ovest), come sulla Pedemontana o sulle Prealpi nella classica tipologia del temporale prefrontale e/o di calore.
 
Qualche temporale di calore in montagna si è verificato infatti anche in questi ultimi giorni, in un contesto meterologico molto statico. Nel gergo parliamo appunto di "palude barica" per indicare una situazione sinottica al suolo piuttosto mal definita: una sorta di "terra di nessuno" caratterizzata da pressione livellata, senza la presenza di minimi o massimi barici. In quota la pressione è altina, ma la cupola non è ben strutturata, tanto da non opporsi allo sviluppo delle celle temporalesche in montagna.  Tutto quanto descritto si è protratto per tutta questa ormai trascorsa settimana, indisturbata anche dalla presenza di una depressione algerina che si è limitata a lambire in questo weekend le nostre Regioni Meridionali e le Isole.
 
Le temperature sono cresciute progressivamente, ma il caldo - non particolarmente afoso e nemmeno torrido - è risultato ancora sopportabile, grazie alla minime notturne che si sono mantenute fresche, in media attorno ai 13/15°C in pianura. Molto regolare invece la risalita delle massime: in media 22/24°C Martedì 17 Maggio, 24/26°C Mercoledì 18, 25/27°C Giovedì 19; primi "trentelli" - se vogliamo prescindere dall'evento storico dello scorso Aprile - sul Cremonese e Mantovano con una media compresa tra i 27/29°C nella giornata di Venerdì 20, destinati a diffondersi anche al Lodigiano/Pavese/Milanese tra ieri ed oggi.
Ricordiamo che siamo comunque "usciti" da una condizione post-favonica, quella che ad inizio settimana aveva ripulito per benino l'aria, rendendola particolarmente frizzante al mattino, con valori che Martedì scorso fino a 7/8°C nelle brughiere occidentali e debolmente negativi sulle Alpi!
 
Piovosità invece molto irregolare, quasi esclusivamente concentrata ai rilievi montuosi: un appuntamento pomeridiano che ha permesso ai meteoappassionati dell'Alta Lombardia di scrutare il cielo a partire da Mercoledì/Giovedì scorso, quando ha iniziato a manifestarsi un po' di attività convettiva. Accumuli scarsi ma puntuali ogni giorno nelle Orobie Bergamasche, nella Medio/Bassa Valtellina, tra le Prealpi comasche e Lecchesi, in Valcamonica...ma anche sull'Appennino Piacentino e Pavese!
 
Ieri le correnti in quota da Nord-Est hanno lasciato un pochino sconfinare i temporali di calore verso l'area Pedemontana, lambendo i capoluoghi di Lecco, Como e l'Alta Brianza. Importanti le fulminazioni, ma sempre piuttosto modesti (in genere ad una cifra) gli accumuli di pioggia. Rovesci e temporali isolati sui rilievi anche questo pomeriggio, con locale interessamento delle aree pedemontane, dove si è verificato qualche breve piovasco accompagnato da qualche tuono e fresca raffica di vento. Gran soleggiamento su tutte le pianure con termometri fino ad un paio di ore fa vicini ai trenta gradi. A sopresa, mentre sto terminando la stesura dell'Editoriale, i nostri appassionati segnalano intanto un temporale addirittura a Milano...quasi "sfuggito" inaspettatamente dalle Prealpi! Che dire? Una meteo affascinante proprio perchè tanto capricciosa ed imprevedibile!
 
Ma cosa dobbiamo attenderci per i prossimi giorni? Sono poche le novità in vista: tempo sempre soleggiato e caldo. Anche l'instabilità pomeridiana di questi giorni dovrebbe gradualmente attenuarsi, visto che si prospetta a breve un aumento di pressione in quota, tale da stabilizzare la colonna d'aria e favorire un lieve ed ulteriore aumento delle temperature.
 
Non ci resta quindi che auguravi una buona e "tranquilla" settimana, quella che ormai ci traghetterà all'estate meteorologica!
 
  
 
Matteo Dei Cas - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI