Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 21 novembre 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 20/11/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/11/19, ore 23:53

Temperatura: 10.1°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1012.20mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

21/11/19, ore 0.01

Temperatura: 9.5°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1012.3mB
19 aprile - Dall'estate alla primavera   Inserito il› 25/04/2011 19.18.45
 
Dopo l'ondata di calore caratterizzata da temperature storiche per un inizio di Aprile, il tempo assume caratteri più primaverili. Questo grazie ad un rapido ingresso atlantico, associato ad un rinforzo del vento e a qualche fenomeno instabile...ma come vedremo, il tempo continuerà a mantenersi mite ed asciutto.
 
 
 
Sabato 16 Aprile 2011 - in una delle poche giornate realmente fresche dell'ultimo periodo, importante installazione per la rete CML: ecco la nuova stazione meteo davis vp2 inaugurata presso la Colma di Sormano (CO) a circa 1.100 m slm di quota Foto: Livio Perego
Martedì 19 Aprile 2011 - ore  16:00
 
 
Buon pomeriggio a tutti e ben ritrovati ad un nuovo aggiornamento con la "Prima Pagina" CML.
 
Prosegue in maniera piuttosto anomala la primavera 2011 in Lombardia, in un contesto di tempo geralmente secco (con diverse zone regionali ancora ferme a 0 mm o poco più nel mese di Aprile) e con sbalzi termici notevoli.
 
La scorsa settimana infatti, pur non registrando precipitazioni significative, (tranne rari e locali casi) ha visto comunque qualche evento degno di nota, specie dal punto di vista del repentino cambiamento termico avvenuto e della presenza temporanea di forte vento
 
In brevissimo tempo infatti le giornate sembra abbiano attraversato due stagioni completamente diverse l'una dell'altra: Lunedì e Martedì infatti la regione ha avuto a che fare con temperature praticamente estive, ancora molto elevate (dopo i records storici, ricordiamo, del precedente weekend) e ben superiori alle medie tipiche del periodo, figlie del robusto anticiclone che nelle giornate di Venerdì 8 e Sabato 9 aveva regalato temperature record in molte località lombarde e ben superiori ai 30 gradi.
 
Mercoledì 13 nel pomeriggio invece la situazione è invece mutata velocemente, grazie ad un'intensa e rapida corrente fredda da nord che ha scavalcato le Alpi, manifestandosi successivamente in pianura con venti tempestosi a carattere favonico e con un repentino abbassamento della temperatura, più marcato in quota.
 
Sulla parte nord-occidentale della regione la nostra preziosa rete di monitoraggio ha rilevato raffiche di vento che hanno raggiunto punte vicine ai 100 km/h nelle stazioni collinari e picchi intorno a 60-70 km/h in pianura: valori che hanno spesso provocato cadute di alberi, cartelloni pubblicitari e/o stradali, danneggiato serre e strutture precarie.
 
Da rilevare, come accennato in precedenza, anche la presenza di alcuni e locali fenomeni temporaleschi "pre-favonici" distribuiti a "macchia di leopardo" sul territorio, con rare grandinate e rovesci di pioggia anche intensi, sebbene di breve durata, ma che hanno regalato accumuli pluviometrici generalmente inferiori ai 5-10 millimetri.
 
Un temporale più intenso ha colpito infine la bassa Bergamasca nella zona di Treviglio-Brignano Gera d'Adda la mattina di Giovedì 14, dove una grandinata durata poco meno di mezz'ora ha imbiancato i prati per un accumulo equivalente in pioggia di poco superiore ai 20 millimetri: a provocarlo proprio lo scontro tra la massa d'aria fredda e secca favonica entrata da nord-ovest e quella più umida di provenienza Balcanico-Adriatica, che hanno generato nubi torreggianti spettacolari e molto fotogeniche ("dry-line").
 
La cessazione del favonio nella giornata di Giovedì ha poi portato un ulteriore abbassamento delle temperature, che soprattutto all'alba dei giorni successivi, compresi gli ultimi, sono risultate fresche e ben al di sotto dei 10 gradi praticamente ovunque, obbligando i Lombardi a rispolverare maglioncini e giacche che erano stati abbandonati nelle precedenti due settimane: da rilevare inoltre nelle giornate di Giovedì e Venerdì una lieve instabilità pomeridiana, che ha provcato pioggerelle modeste o locali brevi rovesci, con accumuli generalmente inferiori a 5 millimetri.
 
Il week-end è trascorso tranquillamente senza eventi degni di nota, con nuvolosità irregolare Sabato e temperature relativamente fresche, mentre la Domenica è stata ben soleggiata ovunque, con temperature diurne in aumento e molto gradevoli. Scenario identico per questi primi due giorni della nuova settimana, che hanno visto anzi un ulteriore aumento termico diffuso, con massime tornate praticamente ovunque sopra i 20 gradi.
 
Per i prossimi giorni non si attendono sostanziali cambiamenti del tempo, con condizioni immutate di alta pressione, salvo un leggero ed ulteriore incremento delle temperature massime; dovrebbero continuare dunque a latitare le piogge, come accennato nella prima parte del nostro articolo, anche per il prossimo periodo Pasquale che dunque quest'anno non dovrebbe vedere fenomeni di rilievo.
 
Non ci resta che segnalarvi l'appuntamento con il nostro quotidiano Bollettino Meteorologico per essere aggiornati sullo stato del tempo e con il nostro Meteoforum.
 
Auguri di serena e felice Pasqua a tutti e appuntamento alla prossima edizione della Prima Pagina.
  
 
Livio Perego, Simone Rossetto - Staff CML 
 
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI