Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 23 novembre 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 22/11/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

23/11/19, ore 0:14

Temperatura: 9.9°C
Umidità relativa: 94%
Pressione: 1010.00mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

23/11/19, ore 0.16

Temperatura: 10.0°C
Umidità relativa: 89%
Pressione: 1010.6mB
7 febbraio - Remake degli anni '90?   Inserito il› 10/02/2011 14.54.53
 
Durante la prima settimana di febbraio il tempo sulla nostra regione si è mostrato ancora una volta stabile, con temperature progressivamente più miti e decisamente elevate per il periodo. Settimana quindi (come la seconda parte dell’inverno del resto) che fa tornare alla mente gli inverni di fine anni '90, dove alte pressioni e temperature miti spesso dominavano la scena sul nostro territorio. Riviviamo questa settimana grazie alla descrizione, con richiami di tipo storico, del nostro informatissimo Simone Rossetto.
 
 
Mercoledì  2  Febbraio:  osservate   come   la   nebbia  nella  tarda mattinata resista ancora bella compatta sulla medio-bassa pianura, con temperature massime ancora di stampo invernale! Interessante distinguere la neve sullla Bassa (specie sul Piemonte, nel colore azzurro) caduta nei giorni della Merla. Nebbie e nubi basse anche a Nord delle Alpi, grazie all'azione stabilizzante della vasta campana anticiclonica. FONTE: www.sat24.com 
Lunedì 7 Febbraio 2011 - ore  16:30
 

Buon Lunedì a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!

Sembra davvero di essere tornati indietro di qualche anno, a quegli inverni di fine anni '90, dove alte pressioni e temperature miti spesso dominavano la scena sul nostro territorio, e più in generale sull'Italia o addirittura su buona parte d'Europa. Quanti di voi sicuramente ricorderanno i periodi stabili e molto miti della seconda parte d'inverno di anni come il 1997, 1998 o 2000... (anche se è giusto precisare che in quei periodi il favonio era stato nettamente più presente rispetto a quest'anno).

Superata la temporanea fase fredda di fine Gennaio, terminata ufficialmente con la locale nevicata che ha interessato principalmente i settori sud-occidentali della regione durante la giornata di Domenica 30 Gennaio, il tempo infatti ha virato in maniera decisa verso la stabilità in Lombardia.

Durante la scorsa settimana in realtà per diversi giorni la sola pianura Padana ha vissuto ancora clima pienamente Invernale, grazie a nebbie anche estese e persistenti (tornate tra l'altro quest'anno inverno ad interessare il territorio come non accadeva da tempo!) che hanno mantenuto le temperature ancora molto basse, anche di giorno, e su valori pienamente consoni alla stagione (spesso intorno allo zero), con differenze termiche marcate rispetto alle altre zone regionali. In diverse aree della media e bassa tra l'altro è comparsa nuovamente la "galaverna" di notte ed al primo mattino, con paesaggio "imbiancato" localmente ed irregolarmente dal fenomeno tipico della nostra Valpadana, soprattutto qualche anno fa.

Nel resto del territorio invece l'aumento termico derivante dal consolidamento dell'alta pressione è continuato in maniera inesorabile, toccando come previsto i massimi proprio nel week-end appena trascorso e durante la giornata odierna, con valori altissimi per il periodo soprattutto in alta collina ed in montagna, anche vicini ai 20 gradi a basse quote, e ben superiori ai 15 gradi a quote medie, nonostante l'umidità relativa bassa! Da metà della scorsa settimana infine, la nebbia è gradualmente scomparsa anche al piano, permettendo sensibili aumenti termici anche nelle zone che sino a quel momento erano state "risparmiate" dalla mitezza.

Notevoli le escursioni termiche raggiunte nei fondovalle e nelle brughiere notoriamente più fredde, in taluni casi anche superiori ai 15 gradi di scarto, con minime spesso sottozero e massime estremamente miti! Al contrario, da segnalare nelle zone Prealpine e collinari non soggette ad inversioni, temperature minime da primavera inoltrata, specie tra ieri e stamane, anche ben superiori ai 5 gradi!

Un periodo mite dunque davvero notevole e che ormai da qualche inverno non veniva registrato in maniera così importante sulla nostra regione, arrivato tuttavia dopo 2 mesi (Dicembre e Gennaio) contraddistinti da valori medi sotto o comunque vicini alla norma, specie alle basse quote, e da una prima parte di stagione piuttosto dinamica e relativamente nevosa, questa volta dalla collina in su.

La situazione inizia a preoccupare tuttavia per quanto concerne lo stato della qualità dell'aria, ormai compromesso dalla mancanza di precipitazioni su buona parte del territorio (se si esclude la nevicata sul Pavese e sull'estremo ovest regione del 30/1, non piove seriamente dalla prima decade di Gennaio) e dalla persistenza del bel tempo, e lo scarso innevamento delle nostre montagne, specie dalle Prealpi, che dal "non inverno" 2006-2007 non vedevano così poca neve in questa fase della stagione.

Vedremo se il prosieguo del mese continuerà all'insegna del tempo stabile (anche se le temperature, è giusto dirlo, sono previste in graduale diminuzione nei prossimi giorni, pur senza precipitazioni previste) oppure se intorno alla metà del mese potrà verificarsi un nuovo cambio di rotta, col ritorno del freddo o eventualmente di precipitazioni, ipotesi attualmente ancora lontana. Per ora vi ringraziamo come di consueto per l'attenzione, augurandovi un buon inizio di settimana.

 
Simone Rossetto - Staff CML
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI