Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Venerdì 17 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 16/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

17/11/17, ore 18:20

Temperatura: 11.8°C
Umidità relativa: 60%
Pressione: 1017.7mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

17/11/17, ore 18.21

Temperatura: 8.7°C
Umidità relativa: 70%
Pressione: 1018.5mB
Rottura decisiva dell'Estate attorno a Ferragosto?   Inserito il› 22/08/2010 11.22.48
Mai come questa volta l'editoriale del nostro Matteo Dei Cas è risultato profetico: l'estate Lombarda infatti, proprio nel periodo di Ferragosto 2010, ha vissuto una forte "rottura" con abbondanti precipitazioni su quasi tutti i settori e marcato calo delle temperature. Non sono mancati nemmeno diversi problemi al territorio causati dal maltempo. Ecco l'editoriale relativo alla fase pre-peggioramento.
 
Mappa di previsione emessa ieri mattina per la mezzanotte di Ferragosto 2010: il tempo della Festività su buona parte della nostra Regione sarà probabilmente "compromesso" almeno in parte da quella goccia fredda in quota sulla Francia, una configurazione perturbata preannunciata già da diversi giorni. FONTE: UKMO - www.wetterzentrale.de
 
Venerdì 13 Agosto 2010 - ore  20:00
 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per un nuovo appuntamento con la "Prima Pagina"!
 
Titolo forse un po' troppo drastico per presentare questa edizione ferragostana del nostro affezionato Editoriale, ma questa volta sembra proprio che ci siamo: l'estate 2010 sta subendo in queste ore una nuova e grave ferita del tempo, forse addirittura quella "decisiva" visto l'avanzare inesorabile della stagione. Estate che fino ad ora, si è presentata quest'anno secondo i connotati tipicamente mediterranei solo per poche settimane: quelle comprese tra l'ultima di Giugno e la terza di Luglio, unico periodo in cui abbiamo potuto a tutti gli effetti parlare di caldo e di afa.
 
Anche l'immagine, che abbiamo scelto per questa edizione, introduce ad una previsione meteorologica davvero imbarazzante proprio per la giornata di Ferragosto da dedicare ai nostri vacanzieri, che troveranno garanzie di sole e caldo all'estremo Sud e sulla Sicilia, mentre risalendo al centro-nord si imbatteranno con buone probabilità in un tipo di tempo decisamente fresco ed instabile, a tratti perturbato. Il tutto per i capricci di un insidioso vortice freddo in quota che si consumerà lentamente, indugiando qualche giorno poco oltre l'Arco Alpino quel tanto da interessare ancora in modo più o meno diretto le nostre Regioni Settentrionali.
 
Questa seconda settimana di Agosto a dire il vero è iniziata all'insegna di un tipo di tempo nel complesso discreto, a tratti variabile e con temperature vicine alla media stagionale. Tutto questo grazie ad una circolazione occidentale, caratterizzata da un rapido alternarsi di creste altopressorie e deboli cavi d'onda provenienti dall'Atlantico, che ha segnato un tipo di tempo forse un po' anonimo, ma tutto sommato ancora gradevole.
 
Lo scorso weekend abbiamo vissuto un "tipo di tempo post-favonico", con aria asciutta e temperature "settembrine" al mattino con punte fino ad 11/13°C nelle brughiere del Comasco e del Varesotto e relativamente calde nel pomeriggio, con qualche punta sporadica di 30°C sulla Bassa Pianura. Come possiamo immaginare la scarsa energia termica non ha certamente favorito uno sviluppo convettivo importante, in concomitanza al passaggio dei primi due cavi d'onda, al più associati a qualche banco di altocumuli. Con il trascorrere dei giorni - come è normale che sia nel corso dell'Estate - le temperature sono risalite e con esse anche l'umidità relativa, fin tanto da ricondurci a condizioni di leggera afa. Martedì 10 Agosto è stata a tutti gli effetti la giornata più calda della settimana con temperature massime di 29/31°C su tutta la nostra Regione con un discreto tasso di umidità: energia, questa, che è stata sfruttata dal passaggio di un terzo cavo d'onda più incisivo proprio a metà settimana.
 
Mercoledì 11 Agosto si è chiuso ufficialmente questo tipo di tempo occidentale: i primi temporali in movimento da ovest ad est hanno interessato buona parte della Regione fin dalle prime ore del mattino. Maggiormente interessata l'alta pianura lungo l'asse Varese/Bergamo ed in particolare la media pianura centro-occidentale, compreso il Capoluogo della Regione e l'Hinterland, soprattutto a Nord (fino a 66mm a Nova Milanese). Qualche pioggia marginale anche sulla Bassa, ma soprattutto aumento della sensazione di afa con le schiarite che dalla tarda mattinata hanno conquistato il nostro territorio, regalando un ultima giornata di sole.

Ieri, Giovedì 12 Agosto,  si è avuto già verso mezzanottte un primo incontro con la vera e propria "fase di maltempo ferragostana": le correnti portanti si sono orientate da SudOvest con una componente fortemente ciclonica, innescando un complesso sistema temporalesco autorigenerante che dal Piemonte si è fatto strada verso la Lombardia, coinvolgendo soprattutto l'Alta Pianura e le Prealpi. In Brianza e nel Lecchese si sono registrati veri e propri nubifragi nella notte, con accumuli in poche ore di 70-90mm; notte di passione anche sulle Orobie Bergamasche e nelle Valli Bresciane, dove in alcuni casi le nostre stazioni alle luci dell'alba segnavano già accumuli a tre cifre. Il maltempo nella notte non ha risparmiato l'estremo Ovest, compresa Torino dove si sono verificati allagamenti e blackout in città. Al mattino i fenomeni si sono trasferiti sui settori orientali; altrove alternza di schiarite ed annuvolamenti con attività convettiva pressocchè continua, visto lo sviluppo di nuove celle nel milanese. Colpita dai temporali rigeneranti nel primo pomeriggio anche la Lomellina, con accumuli isolati abbondanti, mentre nel frattempo nel Mantovano non era ancora caduta una goccia d'acqua e la colonnina di mercurio sfiorava in diversi casi i 30°C. In serata si è sviluppato un nuovo intenso sistema temporalesco sul Basso Piemonte che, trascinato dalle forti correnti da sudovest, si è propagato sulla nostra Regione, a partire ancora una volta dai settori occidentali.
 
Accumuli complessivi notevoli quindi nelle zone già interessate dalla prima passa temporalesca, in particolare nel Comasco (131 mm a Cantù Cascina Amata e 119 mm ad Alzate Brianza) dove i nubifragi hanno creato allagamenti e danni, come nell'Erbese e nel Canturino. Nonostante non siano state segnalati grandinate da nessun osservatorio della nostra rete di Stazioni, è stata invece registrata dalla Rete fulminometrica CESI un'intensa attività elettrica diffusa su buona parte del nostro territorio.
 
La scorsa notte i temporali hanno interessato più che altro tutta la bassa pianura lombarda ed anche il lembo sudorientale, distribuendo finalmente 10-20 mm di pioggia nel mantovano, fino a ieri risparmiato quasi del tutto dalle precipitazioni. Il sole da questa mattina ha comunque fatto capolino proprio nelle zone massacrate ieri dalle piogge torrenziali, ma si tratta solo di un attimo di tregua, dato che è attesa domani una nuova intensa perturbazione che a fasi alterne distribuirà in poche ore importanti precipitazioni sulla nostra Regione, spiccatamente sui settori centro-orientali.
 
Fresca ed instabile, come accennato all'inizio, la Domenica di Ferragosto e la giornata di Lunedì con alternanza di schiarite e rovesci soprattutto sui settori montuosi, ma sostanzialmente difficili da localizzare. Sul medio termine, nonostante l'impronta pessimistica iniziale di questa edizione, è meglio non calcare troppo la mano: i vacanzieri tardivi non perdano le speranze, dato che proprio gli ultimi aggiornamenti dei modelli di previsione ipotizzano per la seconda metà della settimana prossima un ritorno dell'Alta Pressione su buona parte dell'Italia. Non è al momento possibile affermare che il caldo ed il sole torneranno sulla nostra Regione, ma non possiamo affatto escluderlo. Nel seguire gli aggiornamenti quotidiano del nostro Bollettino di Previsione scopriremo comunque se il mese di Agosto concluderà regalando anche a noi un po' di bel tempo e di tranquillità.
 
Desideriamo concludere questa edizione ricordando doverosamente il Prof. Salvatore Furia, padre del Centro Geofisico Prealpino e della Cittadella della Scienza al Campo dei Fiori di Varese, scomparso proprio nella piovosissima notte del 12 Agosto. Molti tra i nostri affezionati lettori ricorderranno i suoi insegnamenti e le sue pubblicazioni, mentre i meno appassionati rimpiangeranno forse la sua voce alla radio nell'illustare ogni mattina le previsioni del tempo con tonalità poetiche.
 
Vi auguriamo cordialmente un Buon Ferragosto.
 
 
Matteo Dei Cas - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI