Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 16 settembre 2021 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 15/09/2021
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

16/9/21, ore 12:41

Temperatura: 23.3°C
Umidità relativa: 79%
Pressione: 1013.83mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

16/09/21, ore 12:45

Temperatura: 20.1°C
Umidità relativa: 87%
Pressione: 1015.1mB
Il caldo non molla la presa!   Inserito il› 25/07/2010 15.41.20

 

Il gran caldo, senza picchi eccezionali ma continuo ed opprimente, con elevata umidità ed elevata sensazione di afa, continua anche per buona parte della seconda decade di luglio. Solo rari e piuttosto circoscritti temporali di calore prevalentemente su media e alta lombardia. Solo sul finire della decade, le correnti sono ruotate finalmente a nord, con tendenza favonica che ha alleviato la sensazione d'afa, anche se le temperature sono rimaste elevate. Ripercorriamo tale periodo grazie al preciso e completo resoconto del nostro Simone Rossetto.
 
 
Cortenova fraz. Prato San Pietro, Valsassina (LC). 14 Luglio ore 17.37. 29°C, 65% di umidità. Dopo 15 giorni con temperature massime mai sotto i 25°C, minime mai sotto i 15 gradi abbinate a valori di umidità molto alti e, conseguentemente, dew points che hanno raggiunto e superato i 20°C, ventilatori e condizionatori sono spuntati come fiori anche in valle! AUTORE DELLA FOTO: Stefano Anghileri - Staff CML
Lunedì 19 Luglio 2010 - ore  22:00
 
Buona serata a tutti dallo Staff CML e benvenuti ad un nuovo appuntamento con l'editoriale di "Prima Pagina", questa volta redatta di Lunedì sera.
 
Ormai non si fa altro che parlare di lui, sia tra meteoappassionati, che tra la gente comune: del grande caldo di queste settimane, ovviamente.
 
Un caldo in realtà non particolarmente eclatante, dal punto di vista termico (non sono stati raggiunti, almeno per ora, valori-record anche rispetto ad altre estati roventi dell'ultimo ventennio), ma sicuramente eccezionalmente continuo ed opprimente, ormai da tanti, troppi giorni...
 
La scorsa settimana infatti è trascorsa con temperature molto simili alla precedente, e comprese generalmente tra 32 e 37 gradi alle basse quote. La distribuzione termica, come consuetudine nel periodo estivo, è risultata crescente spostandoci dal nord al sud della regione: le zone Prealpine e pedemontane in generale infatti non hanno superato -a quote prossime alla pianura- i 32/34 gradi; nella media pianura i valori pomeridiani si sono attestati in genere tra 33 e 35 gradi, mentre nella bassa Padana (la zona più calda) si sono toccati anche i 35-37 gradi, con punte massime nel Mantovano. Gran caldo anche in quota, comprese le località notoramente più fresche in questa stagione, come non accadeva da tempo, a livello di persistenza.
 
Oltre ai valori termici, il caldo è stato accentuato ulteriormente dall'elevato tasso di umidità, rimasta sempre su valori decisamente alti sino a Sabato sera, spesso intorno o superiori al 50% anche in pieno giorno, con coefficenti di "dew point" davvero importanti. Per non parlare poi delle lunghi ed interminabili notti "insonni", specie nelle grandi città, a causa delle temperature minime da record e della "cappa" di umidità persistente...
 
Tanto per fare un esempio esplicativo, ecco la sequanza delle temperature notturne registrate dalla nostra stazione di Milano-Cadorna (by CML-MilanoCam), una delle più calde in assoluto (se non la più calda) dell'intera regione nel periodo estivo, ed estremamente rappresentativa per conoscere il microclima di una grande isola di calore: Mercoledì 14 Luglio +25.2°C, Giovedì 15 Luglio +26.1°C, Venerdì 16 Luglio +26.0°C, Sabato 17 Luglio +26.3°C, Domenica 18 Luglio +25.1°C! Valori che indubbiamente si commentano da soli, e davvero impressionanti per quanto riguarda persistenza. In conclusione, un caldo quindi "afoso", e non "torrido" come spesso citato erroneamente dai media.
 
Gli unici due momenti in cui la scena meteorologica Lombarda è risultata, pur temporaneamente, un pò più "movimentata" sono stati ad inizio settimana, Lunedì 12, con alcuni moderati "temporali di calore" pomeridiano/serali soprattutto sulle province di Varese, Como, Lecco, Milano, Monza e Brianza e Sondrio (con valori pluviometrici generalmente compresi tra 10 e 35 mm) e Sabato 17. In questo caso si è assistito ad un cambio di circolazione, inizialmente con temporali "prefrontali" che hanno coinvolto la parte nord-occidentale della regione e le sue aree confinali, ovvero la provincia del Verbano-Cusio-Ossola, il Canton Ticino, l'alto Varesotto, il medio-alto Lario e la bassa Valtellina. In tali zone i fenomeni sono risultati localmente anche intensi e persistenti, con diverse stazioni della rete CML che hanno registrato punte anche intorno ai 50 mm; da segnalare il considerevole dato pluviometrico della vicina Borgomanero (NO), che si è fermata a ben 93,9 mm. Nel pomeriggio invece, nuovi rovesci temporaleschi si sono sviluppati nelle zone montane e pedemontane delle province di Bergamo (Orobie), Brescia ed in media Valtellina. Di sera ulteriori temporali hanno colpito soprattutto la fascia Prealpina, sia nelle zone interessate al mattino, sia più ad est. Sulla medio-bassa pianura invece le precipitazioni sono risultate più latitanti, salvo casi particolari: un'altra settimana senza pioggia per molte zone Padane, dunque.
 
Nella notte tra Sabato e Domenica, come puntualmente previsto, le correnti sono ruotate finalmente a nord, con tendenza favonica osservata durante la giornata di Domenica 18, che ha alleviato nettamente la sensazione d'afa, grazie al crollo dell'umidità relativa ed al conseguente netto miglioramento della visibilità. In realtà le temperature non sono calate più di tanto, ma perlomeno (e parzialmente anche nella giornata appena conclusa) il disagio è risultato meno opprimente.
 
E per il futuro cosa ci attende? Per ora ancora clima estivo e decisamente caldo, poi forse qualche spiraglio temporalesco a partire dal prossimo weekend, anche se con situazione ancora molto incerta, data la distanza temporale, e che necessita di conferme nei prossimi giorni. Per ora dunque aspettiamoci ancora tanto sole e temperature nuovamente elevate, ed in nuova crescita, per questa Estate 2010 che probabilmente, vista la tendenza, dopo un inizio in sordina, verrà ricordata a lungo...
 
Simone Rossetto - Staff CML 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2021 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI