Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Giovedì 16 settembre 2021 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 15/09/2021
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

16/9/21, ore 12:26

Temperatura: 23.3°C
Umidità relativa: 79%
Pressione: 1014.03mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

16/09/21, ore 12:24

Temperatura: 20.4°C
Umidità relativa: 86%
Pressione: 1015.1mB
Inizio d’estate ventoso e caldo   Inserito il› 13/06/2010 20.24.16
Sole e tanto vento sono gli assoluti protagonisti dei primi giorni dell'estate 2010. Editoriale a cura di G. Aceti.
 
 
Mercoledì 2 Giugno 2010, ore serali. San Macario di Samarate (VA). Le nubi orografiche che si sono formate nel pomeriggio, associate al vento föhn, hanno regalato su buona parte della Lombardia un tramonto spettacolare. AUTORE DELLA FOTOGRAFIA: Davide Sironi
 
Sabato 5 Giugno 2010 - ore  23:00
 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!
 
Si è concluso il mese di Maggio, che in alcune zone della Lombardia Centro-Occidentale è risultato il più piovoso da alcuni decenni ad oggi (ad es. nel Comasco), e siamo così entrati nell’estate meteorologica. Estate che quest’anno è cominciata all’insegna del vento dai quadranti settentrionali, spirato a lungo all’inizio della settimana appena trascorsa; vento che, scavalcate le Alpi, si è presentato sulla nostra Regione con effetto di föhn. Dopo la fase ventosa siamo passati ad un tipo di tempo più caldo ed estivo e da ieri, venerdì, stiamo vivendo la prima ondata di calore estivo della stagione.
 
Ma vediamo un po’ più in dettaglio quanto accaduto nell’ultima settimana a livello meteorologico.
 
A livello sinottico, la circolazione ciclonica che ci ha interessato sul finire della scorsa settimana è andata spegnendosi nel week-end, lasciando però una coda di instabilità sulla Lombardia che sabato, ed in parte anche domenica, ha portato precipitazioni piuttosto diffuse sul nostro territorio anche se, visto che la maggior parte delle precipitazioni è avvenuta sottoforma di rovescio o temporale, gli accumuli sono risultati piuttosto disomogenei. Soprattutto nella giornata di sabato infatti, correnti sudoccidentali hanno convogliato aria moderatamente umida ed instabile in direzione della nostra Regione e si sono registrati rovesci e temporali anche intensi come, ad esempio, quello registrato ad Ottobiano (PV) che ha “scaricato” 46 mm di pioggia in un breve periodo.
 
Dal pomeriggio di domenica invece, e fino a giovedì, la nostra Regione si è venuta a trovare fra una attiva circolazione depressionaria posizionata sull'Europa Orientale (con il fulcro sulla ex-Jugoslavia) ed un promontorio anticiclonico sull’Europa occidentale (tra la penisola Iberica e il Mare del Nord). A seguito di tale disposizione barica la nostra Regione è stata investita in modo continuativo, da lunedì a mercoledì compreso (in talune zone gia dalla sera di domenica e fino a giovedì mattina) da tese correnti di aria fresca da Nord che hanno comportano una situazione di föhn. In particolare nella giornata di lunedì 31 maggio si sono registrate raffiche di vento sostenute su buona parte della Regione (valori anemometrici importanti sono stati registrati prevalentemente, come avviene spesso per ragioni orografiche, su tutta la Lombardia Centro-Occidentale e su quella Settentrionale), con vento da Nord burrascoso, se non addirittura tempestoso, in montagna: si cita ad esempio la raffica massima raggiunta dalla stazione orobica del CML dell'Arera con 111 km/h. Sempre lunedì il föhn, supportato da forti correnti in quota, ha portato raffiche importanti, con punte comprese tra i 50 ed i 70 km/h, anche sulla Valtellina, sulle province di Como, Lecco e Varese ed infine sul Milanese.

 
Mercoledì sera infine il föhn, “associato” alle nubi orografiche che si sono formate nel pomeriggio, ci ha regalato colori spettacolari in un tramonto particolarmente suggestivo (probabilmente, come riferito da molti, “uno dei più bel tramonto degli ultimi anni”). La fotografia scelta per questa settimana ne vuole essere, nel suo piccolo, una testimonianza. 
 
Da ieri, venerdì, la depressione sui Balcani è andata progressivamente ad attenuarsi e con essa le correnti settentrionali che hanno provocato la lunga fase favonica sulla nostra Regione. Nel frattempo, la fascia anticiclonica sull’Europa Occidentale si è spinta verso est inglobando anche il Nord Italia, apportando un rialzo termico a tutte le quote anche sulla nostra Regione e favorendo un ulteriore miglioramento del tempo unito ad un aumento termico, anche consistente, che ci ha regalato il primo caldo tipicamente estivo dell'anno. Infatti, nel radiosondaggio di Milano Linate di ieri, venerdì, lo zero termico nelle ore centrali del giorno si è portato attorno ai 3600 mt. di quota mentre la temperatura a 850 hpa (circa 1500 mt) si è spinta fino a 16,2 °C. Al suolo si sono così registrate temperature tipicamente estive e sia ieri che oggi si sono superati i 30 °C su parte della pianura della Lombardia meridionale e, localmente, anche in altre zone della nostra Regione. 
 
E cosa ci riserva il futuro? Dalle ultime emissioni modellistiche sembra confermato anche per domani, domenica, la presenza dell’Anticiclone di origine subtropicale sul nostro territorio, con tempo che si dovrebbe mantenere stabile, soleggiato e caldo; insomma, tipicamente estivo. Ma dal pomeriggio-sera, correnti più instabili potrebbero cominciare a dirigersi verso la nostra Regione; per la settimana prossima infatti i modelli confermano il possibile aumento dell’instabilità anche se non è ancora chiaro in che direzione si spingeranno le correnti fresche dall'Europa nordoccidentale che dovrebbero causarla e, di conseguenza, quali saranno gli effetti sulla nostra Regione. Per seguire quindi l’evoluzione del tempo della prossima settimana, consigliamo come sempre di leggere e seguire i commenti e gli aggiornamenti sul Forum, oltre che di consultare gli aggiornamenti del nostro Bollettino di Previsione
 
Concludiamo l’editoriale tornando brevemente su un piccolo mistero del quale abbiamo parlato nell’editoriale Prima Pagina del 22 maggio scorso, mistero relativo a quanto accaduto nel tardo pomeriggio di martedì 18 maggio quando, nonostante spirasse il föhn, si è osservata chiaramente della caligine al suolo. L’ipotesi, anche da noi formulata, parlava della possibile ricaduta al suolo delle ceneri del vulcano islandese Eyjafjallajkull, trascinate fino sull’Europa centrale dalle correnti settentrionali e che il föhn avrebbe trascinato nei bassi strati dell'atmosfera del versante subalpino. Tale ipotesi è stata ora confermata dall'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana. E’ quindi ormai certo che, dopo aver bloccato il traffico aereo per alcuni giorni anche sul cielo di Lombardia nella seconda metà di aprile, la cenere dell’ormai famoso vulcano, appunto tra il 18 e il 19 maggio, sia arrivata al suolo anche sul nostro territorio. Non dovremmo però avere repliche a breve in quanto, per ora, sembra essersi fermata l’attività eruttiva del vulcano stesso.
 
Non ci resta che augurarvi una buona domenica “di stampo estivo” ed una buona prossima settimana.
 
Vi ringraziamo come sempre per l'attenzione.
 
 
Giuseppe Aceti - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2021 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI