Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Martedì 28 maggio 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 27/05/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Webcam

www.meteogiuliacci.it

28/05/24, ore 0:03

Temperatura: 18.8°C
Umidità relativa: 85%
Pressione: 1015.1mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

28/05/24, ore 0:20

Temperatura: 16.6°C
Umidità relativa: 91%
Pressione: 1016.4mB
Tempo ancora vivace   Inserito il› 07/03/2010 7.52.06
 
Febbraio chiude con un tipo di tempo mite ed umido, grazie al susseguirsi di perturbazioni atlantiche in un letto di correnti da Sudovest. La neve torna di nuovo a visitare le nostre montagne, mentre in pianura la pioggia cade quasi tutti i giorni. La stagione invernale ha quindi recuperato in estremis quelle precipitazioni che hanno scarseggiato soprattutto sulle Alpi, a partire dal mese di Gennaio. Riviviamo quest'ultima vivace settimana dell'inverno meteorologico in questo editoriale di Prima Pagina, a cura del nostro Simone Rossetto. 
 
 
  
Venerdì 26 Febbraio 2010: Oga (SO) mt 1484 slm - Ennesima nevicata sulle Alpi, grazie al susseguirsi di perturbazioni atlantiche
Lunedì 1 Marzo 2010 - ore 19:00
 
 
Buona serata a tutti dallo staff CML e ben ritrovati per una nuova e rapida edizione della "Prima Pagina", la prima di questo mese di Marzo 2010.
 
Sembrano ormai lontanissimi gli inverni (come ad esempio quelli di fine anni '80, o molti degli anni '90) nelle quali le alte pressioni dettavano legge sullo scenario sud-europeo, regalando, specie al nord Italia, giorni e giorni di bel tempo (al massimo con la nebbia ed il freddo solo al piano), temperature sopramedia specie in quota, prolungata assenza di precipitazioni e tanta, tanta noia...
 
Negli ultimi tempi infatti, ed in particolare anche in questo inverno ormai giunto alle ultime settimane di vita, le alte pressioni stazionarie sono totalmente scomparse dalla scena Europea ed Italiana, regalando tempo dunque estremamente "dinamico", ricco di episodi e di spunti molto interessanti, nonchè apprezzati dagli appassionati di meteorologia.
 
E' stato il caso anche della scorsa settimana, con la pioggia che è risultata spesso protagonista al piano, grazie ad una serie di perturbazioni Altantiche, le stesse che hanno permesso a parecchia neve di cadere in montagna, anche a quote relativamente basse. Riviviamola rapidamente.
 
Lunedì 22 Febbraio, dopo l'irruzione favonica dello scorso week-end, che aveva fatto calare le temperature soprattutto in montagna, una prima debole perturbazione è giunta sul territorio. Stante le temperature in quota ancora piuttosto basse e la colonna d'aria ancora "secca", la neve è potuta cadere -come previsto- a quote collinari, soprattutto sui settori centro-occidentali. Su tali zone infatti sono stati segnalati fiocchi nella notte fin verso i 350-400 metri sul Varesotto, in Ticino e sull'ovest Comasco (anche a Varese città leggerissima spolverata); qualche cm di neve anche sul resto delle Prealpi, con quota superiore mano a mano che ci si spostava verso oriente, e sull'Oltrepò Pavese.
 
Martedì nuove precipitazioni, con temperature in lieve rialzo, hanno interessato tutta la regione, e su Alpi e Prealpi la neve è caduta ancora in maniera piuttosto copiosa, aumentando ulteriormente il manto in diverse località. Da segnalare in questo caso il progressivo aumento delle precipitazioni da nord verso sud, con massimi pluviometrici questa volta sulla mediobassa pianura.
 
Dopo la pausa di Mercoledì, Giovedì 25 ecco nuove piogge sparse (in genere tra 5 e 10 mm ovunque), in ulteriore intensifiazione Venerdì, con quantitativi che sono variati generalmente tra 10 e 25 mm, con minimi solo in rare zone della bassa pianura. Di nuovo neve sui monti, pur con quota in rialzo causa ulteriore aumento termico, per la felicità degli operatori turistici, ben contenti di poter sfruttare a pieno la parte finale della stagione sciistica. 
 
Nemmeno nel week-end il tempo incerto ha dato tregua, perchè ad un Sabato variabile, è seguita una Domenica uggiosa e piuttosto fresca, con qualche nuova e debole precipitazione sparsa, al contrario del centro e sud Italia dove per esempio si è vissuta una giornata decisamente soleggiata e molto calda.
 
Un bel sole invece, tranne in alcune zone della pianura Padana interessate da banchi di nebbia, è comparso invece in maniera quasi "beffarda" stamane, accompagnato però da un clima decisamente rigido nelle prime ore della giornata, con gelate e brinate sparse anche al piano (temperature anche ben sottozero nei fondovalle, nelle brughiere e nelle conche notoriamente più rigide), ma poi con un deciso aumento termico che ha portato temperature decisamente più piacevoli nel pomeriggio.
 
Insomma, un tempo come detto sicuramente "frizzante", e che anche nei prossimi giorni non risulterà certo noioso, dato che, come recita il nostro bollettino ufficiale, da Mercoledì sono previste nuovamente moderate correnti sciroccali, che porranno le basi per un ulteriore peggioramento anche sulla nostra regione. Per il proseguo addirittura sembra che i modelli previsionali indichino sempre più la possibilità di un vero e proprio "colpo di coda" dell'inverno, a pochi giorni dalla sua conclusione, con temperature in forte calo. Seguite i bollettini dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti. 
 
Staremo a vedere, di sicuro il tempo saprà sorprenderci ancora... 
 
 
Simone Rossetto - Staff CML
 
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo ETS (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo ETS - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI