Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 16 ottobre 2021 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 15/10/2021
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

16/10/21, ore 21:01

Temperatura: 15.7°C
Umidità relativa: 61%
Pressione: 1019.14mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

16/10/21, ore 20:59

Temperatura: 11.6°C
Umidità relativa: 81%
Pressione: 1020.0mB
Ancora una volta caldo record!   Inserito il› 05/02/2008 18.20.19
Nelle giornate di Domenica 27 e Lunedì 28 Gennaio 2008, per la terza volta in 2 anni, si raggiungono su parte della regione (segnatamente quella settentrionale) temperature massime da record, superiori ai 20 gradi e degne della seconda parte della primavera. Destano scalpore sia il "tempo di ritorno" di tale situazione anomala, rispetto agli episodi già registrati nel 2007, che il caldo davvero incredibile registrato all'alba del 28 su alcune locaità. Leggiamo insieme la primapagina relativa a quell'evento, l'ennesimo che mostra come stia radicalmente cambiando negli ultimi anni il clima alle nostre latitudini.
 
 
Martedì 29 Gennaio 2008, ore 20
 
 
Buona serata a tutti e ben ritrovati per un nuovo aggiornamento della Primapagina.
 
Davvero incredibile ciò che è successo nella giornata di Domenica ed in quella di ieri in parte della Lombardia.
 
Ad un solo anno di distanza dagli storici episodi di caldo record del 12 e 19 Gennaio 2007, che portarono la "colonnina di mercurio" sulla parte settentrionale della regione a raggiungere punte quasi estive sino a 22-25 gradi, il "caldo anomalo invernale" è ricomparso ancora una volta sul nostre zone.
 
A causa, proprio come dodici mesi fa, di un micidiale effetto favonico, unito ad aria molto calda presente anche nel versante nordalpino, le temperature massime si sono portate infatti sulle fascia prealpina/pedemontana e sull'alta pianura (da ovest ad est) su valori sino a 18-22 gradi alle basse quote. E, a differenza dell'anno scorso, non per uno ma per ben due giorni consecutivi!
 
Davvero sconvolgenti inoltre i valori minimi della notte tra Domenica e Lunedì, superiori ai 10 gradi in diverse località, con addirittura punte semi-estive tra 15 e 20 gradi registrate all'alba: davvero da non credere.
 
Un caldo dunque letterlamente "folle" (sino a +15°C dalle medie massime del periodo!) che solamente qualche anno fa, abituati a tutt'altro clima nel nord-ovest Italiano, fa avremmo ritenuto quasi inimmaginabile a Gennaio, e perdipiù nella terza decade del mese, periodo che dovrebbe normalmente risultare tra i più freddi dell'inverno. Notevole e preoccupante anche, come accennavamo in precedenza, il "tempo di ritorno" di un simile episodio.

Gran caldo anche in quota, sia sulle Alpi che nell'Oltrepò Pavese, con valori in proporzione probabilmente ancor più eclatanti e con tendenza a scioglimento rapido della neve rimasta dopo le (per fortuna) abbondanti precipitazioni delle scorse settimane.
Meno interessate invece dal fenomeno, per ovvie regioni orografiche,  le zone di media e bassa pianura, dove le temperature pur risultando sempre miti non hanno raggiunto le punte anomale della parte nord della regione e dove il vento caldo a lunghi tratti non si è neanche visto.
 
Oggi finalmente tutta la regione ha assistito ad un drastico calo termico (sino a 10 gradi in meno in poche ore nelle massime, addirittura 15 e più gradi tra le minime del mattino rispetto a Lunedì!), anche se il clima si è mantenuto tutt'altro che rigido.
 
Dando un rapido sguardo al tempo previsto per i prossimi giorni possiamo affermare, grazie alle previsioni del nostro Davide Sironi, che il tempo si manterrà discreto e ancora relativamente mite domani. A seguire, nella giornata di giovedì, potremmo assistere ad una temporanea nuova fase di vento da nord sulle Alpi tra la notte e il mattino mentre Venerdì dovrebbe giungere un fronte freddo tra la sera e la mattina di Sabato, con precipitazioni sparse sul territorio. Saremo più precisi in merito negli aggiornamenti previsionali della settimana.
 
Buon proseguimento e a presto.
 
 
Simone Rossetto- Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2021 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI