Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 25 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 24/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

25/11/17, ore 2:53

Temperatura: 9.3°C
Umidità relativa: 94%
Pressione: 1018.7mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

25/11/17, ore 2.55

Temperatura: 8.8°C
Umidità relativa: 92%
Pressione: 1019.3mB
AGOSTO 2017: le mappe climatiche   Inserito il› 22/09/2017 10.56.25
2017
 
 
BEL TEMPO, SCARSI TEMPORALI E TEMPERATURE SOPRA LA MEDIA
 
Agosto 2017 è stato caratterizzato dal persistere di condizioni di bel tempo, con rari fenomeni temporaleschi e temperature globalmente al di sopra della media. Questo grazie ad un dominio incontrastato dell'alta pressione che ha protetto la nostra regione dalle incursioni instabili dell'Atlantico.
 
La prima decade del mese in particolare ha visto la sesta ma più intensa ondata di calore dell'estate: questo per la presenza di una robusta cupola di alta pressione ben strutturata a tutte le quote in area euro-mediterranea. L'arrivo dal deserto sahariano di masse d'aria subtropicali ha ulteriormente incrementato le temperature su tutto il nostro stivale: in Lombardia i termometri hanno raggiunto picchi di 36-38°C. In quota, come possiamo vedere dal grafico, le temperature alla isosuperficie di 850 hPa hanno sfiorato i ragguardevoli valori di 23°C.
 
Un importante break temporalesco ha inaugurato la seconda decade del mese, grazie al passaggio di una impulso instabile dall' Altantico: temporali di forte intensità si sono abbattuti un po' su tutta la Regione, ma è proprio sulla bassa pianura dove i fenomeni sono risultati più violenti. Il 10 Agosto tra il Bresciano e le sponde del Garda è stato addirittura documentato il passaggio di una supercella.
Dopo il passaggio della goccia fredda il tempo è andato gradualmente a ristabilirsi grazie al protendersi di un promontorio dell'anticiclone delle Azzorre, con tempo generalmente buono e non eccessivamente caldo almeno in quota. Mentre le temperature in pianura sono tornate nel pomeriggio a superare abbondantemente i trenta gradi, Alpi e Prealpi sono state marginalmente interessate da qualche infiltrazione fresca ed instabile e quindi da temporali serali che hanno ridimensionato le temperature.
 
Nel corso della terza decade è tornata in scena l'alta pressione di stampo subtropicale che ha riportato le temperature in pianura a salire nuovamente fino a 35°C, mentre i rilievi montuosi sono stati ancora una volta interessati da qualche temporale di calore in un contesto comunque di bel tempo.
 
 
Agosto 2017 - Temperatura ad 850 hPa e confronto vs media trentennale 1981-2010. FONTE: www.weather.uwyo.edu - Elaborazione di Bruno Grillini.
N.B. Il grafico mette in evidenza gli scambi di calore in bassa troposfera, con ripercussioni poi sulla temperatura media al suolo nel corso del mese. 
 
 
TEMPERATURE
 
Le temperature si sono mantenute al di sopra della media del trentennio 1961-90 un po' su tutto il territorio: è comunque evidente soprattutto nei valori massimi un comportamento differente tra le zone montuose e quelle pianeggianti. In proporzione le Alpi si sono surriscaldate meno rispetto alla Pianura Padana, con scarti  di 2/3 °C  e quindi decisamente più contenuti che in pianura dove la forbice si amplia a 4/5°C. Questo perché le zone montuose sono state interessate da frequenti temporali pomeridiani soprattutto nella seconda parte del mese, mentre in pianura ha regnato incontrastato il sole per tutto il giorno. 
 
 
Agosto 2017 - Anomalia delle temperature minime e massime rispetto al trentennio 1961-'90. FONTE: dati del Servizio Meteorologico AM e di Meteosvizzera. Elaborazione di Bruno Grillini.
 
 
La distribuzione dei valori minimi è influenzata dall'accorciamento già sensibile delle ore di sole: nottate quindi un po' più lunghe che hanno consentito un più deciso raffreddamento per irraggiamento nelle conche più riparate dalle brezze. Ecco quindi che i valori minimi  (fino a 9/10°C) sono stati registrati lungo i solchi fluviali del Ticino e del Lambro, nelle vallate prealpine dal Varesotto al Bresciano ed in Valtellina.
Piuttosto regolare l'andamento delle temperature minime in Pianura Padana (attorno ai 13/14°C) ad eccezione delle isole di calore sempre presenti nell'hinterland milanese e bresciano.
 
 
Agosto 2017 - Media delle temperature minime in Lombardia su base delle stazioni della rete CML - Elaborazione di Bruno Grillini.
 
 
Più tipico dei mesi estivi l'andamento delle temperature massime,che segue il tipico gradiente Nordovest/SudEst con temperature che crescono a partire dai 29/30°C del Varesotto, ai 33/34°C del Mantovano. Più fresche le vallate prealpine ed alpine grazie ai temporali di calore pomeridiani.
 
 
Agosto 2017 - Media delle temperature massime in Lombardia su base delle stazioni della rete CML - Elaborazione di Bruno Grillini.
 
 
PRECIPITAZIONI
 
Una Lombardia divisa in due dalle piogge: presenti ed abbondanti sulle Alpi sotto forma di rovesci e temporali pomeridiani (con ammontare mensile fino a 200-300 mm), scarse o assenti sulla bassa pianura. Il tutto con andamento decrescente da Nord a Sud ed un marcato calo lungo la fascia pedemontana. Una tale distribuzione delle precipitazioni si spiega per l'appunto nel ruolo che assume l'orografia nello sviluppo delle nubi temporalesche, allorquando il rilievo funge come un vero e proprio trampolino di lancio delle correnti ascensionali e la catena montuosa si comporta come un muro che sbarra la strada a nubi e precipitazioni.  Qualche raro sconfinamento in pianura (in Lomellina e nel Bresciano) è riconducibile invece ad un passaggio temporalesco meglio organizzato, come quello ad esempio del 10 Agosto.
 
 
Agosto 2017  - Accumuli complessivi di precipitazioni registrate in Lombardia su base delle stazioni dalla rete CML - Elaborazione di Bruno Grillini.
 
 
Un po' tutta l'estate 2017 è stata caratterizzato da un netto divario della piovosità tra Alpi/Prealpi e la Pianura Padana.
Una piovosità nettamente sopra la media di una o addirittura due volte su Alpi e Prealpi, al contrario delle zone di pianura che sono risultate nel complesso nettamente più siccitose.
In altre parole si nota l'influenza dell'alta pressione in pianura un po' per tutta l'estate, con tempo prevalentemente stabile; al contrario tutta l'energia termoconvettiva si è riversata a ridosso dei rilievi sottoforma di frequenti episodi temporaleschi di calore ad innesco orografico.
In Pianura Padana i temporali sono risultati rari, ma laddove si sono presentati lo sono stati sottoforma di fenomeni violenti ed estremi. Particolarmente battuta da temporali di forte intensità il corridoio compreso tra Brescia e Cremona: qui nell'arco di poche ore la piovosità si è ribaltata rispetto le aree adiacenti di pianura.
 
 
Estate 2017  -  Anomalie di precipitazioni rispetto al decennio 2004/2015: dati raccolti in Lombardia su base delle stazioni dalla rete CML - Elaborazione di Bruno Grillini.
 
 
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI