Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 20 novembre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 19/11/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

20/11/17, ore 12:35

Temperatura: 10.2°C
Umidità relativa: 66%
Pressione: 1019.8mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

20/11/17, ore 12.36

Temperatura: 9.6°C
Umidità relativa: 50%
Pressione: 1019.7mB
Notizie dal Vortice Polare - Ci sono conferme su una probabile svolta   Inserito il› 15/01/2008 15.04.33
I primi segnali, giunti un paio di giorni fa, su un possibile cambiamento a livello emisferico dell'attività del Vortice Polare trovano oggi nuove conferme. L'azione del VP, rimasta intatta da disturbi per i primi 45 giorni dell'Inverno, ad oggi sembra sia destinata a subire notevoli "attacchi" su più fronti. Ma vediamo con calma di che si tratta.

Dunque, partiamo dal primo aspetto (il più importante per ora) che è rimasto in sordina fino a qualche giorno fa ma che ora sembra assumere, secondo le proiezioni di oggi, caratteri molto interessanti e "fuori dai ranghi": si tratta dell'aumento termico (il primo degno di nota) situato tra la Siberia Orientale e l'area aleutinica.
Partendo dall'analisi di oggi, vediamo questa disposizione delle termiche alla quota di 5hPa:



Nella sua evoluzione la situazione dovrebbe assumere, fra 7 giorni, questi connotati:



L'esplosione termica prevista dovrebbe inizialmente creare i presupposti per un ricompattamento del VPS e un calo della sua temperatura nel "core", determinato essenzialmente da motivi fisici.

Nel contempo, però, questo upper warming (ossia riscaldamento agli alti livelli stratosferici) sembra procedere senza ostacoli verso il basso, andando progressivamente ad interessare tutte le quote inferiori, fenomeno visibile dalle seguenti mappe:







A queste quote, quindi, il VPS sarà forzato in modo molto deciso e tenderà ad assumere una struttura ellittica con asse Canada-Siberia.



A questo punto passiamo ad esaminare le quote stratosferiche più basse, insieme a quelle troposferiche.

Fino a 5/6 giorni il VP dovrebbe mantenersi ben saldo in sede polare con la tendenza ad evolvere in una struttura prima a 2, e successivamente 3 lobi (3 wave pattern). Questa evoluzione è determinata essenzialmente dalla nascita di un discreto forcing nei pressi dell'Alaska, non correlato comunque con il riscaldamento visto poco fa alle quote superiori. Questa nuova disposizione del VP favorirà lo spostamento di un suo primo nocciolo in area Canadese e di un secondo in area siberiana; il primo dei due gradualmente dovrebbe (e qui il condizionale diventa d'obbligo) dare vita a rimonte anticicloniche dinamiche in sede Europea, facendo progressivamente innalzare sia la temperatura ma soprattutto i geopotenziali in loco. La mappa sottostante mostra efficacemente ciò che intendo dire:



Quali potrebbero essere le conseguenze di questa doppia azione? Al momento mi sento di dire soltanto che vista la distanza temporale (si tratta pur sempre di previsioni) possiamo attenderci un indebolimento del VPS sull'80% delle quote trattate, ossia tutta la Stratosfera e una parte di Troposfera. Più in là non mi spingo perchè sarebbe del tutto inutile e privo di ogni margine, anche minimo, di attendibilità.

Domani o dopodomani scopriremo come prosegue l'evoluzione.




Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI