Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Domenica 21 aprile 2024 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 20/04/2024
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Webcam

www.meteogiuliacci.it

21/04/24, ore 23:04

Temperatura: 9.3°C
Umidità relativa: 72%
Pressione: 1013.6mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

21/04/24, ore 23:05

Temperatura: 9.1°C
Umidità relativa: 65%
Pressione: 1014.6mB
Gennaio 2007 in Europa   Inserito il› 09/02/2007 0.45.50
Aggiornato il› 10/02/2007 10.26.17

Gennaio 2007 è stato un mese caratterizzato da forti anomalie climatiche a livello Europeo e verrà ricordato sicuramente per le temperature particolarmente miti e le tempeste di vento che hanno flagellato le regioni settentrionali.

Per gran parte del mese il vecchio continente è stato spazzato da forti correnti occidentali che hanno trasportato masse d’aria mite e umida oceanica fin verso la Russia Europea dove si sono registrate le anomalie termiche più pesanti ed eccezionali in relazione al periodo. A Mosca ad esempio gli animali nello zoo ritardavano il letargo invernale mentre la classica manifestazione delle sculture di ghiaccio non poteva svolgersi a causa delle temperature ampiamente positive. Neve quasi assente su gran parte del territorio Europeo, comprese le Alpi e sostituita da abbondanti piogge. Su gran parte del continente le temperature minime si sono quasi sempre mantenute diversi gradi sopra lo zero, anche in pianura padana abbiamo avuto un periodo di 20giorni con temperature ovunque mai al sotto dello zero! Il giorno 22 di gennaio il flusso occidentale si ferma repentinamente favorendo un’invasione di aria artica su gran parte d’Europa con un repentino calo delle temperature ovunque ma su valori comunque nella norma, tantè che il mese chiude mantenendo ampi scarti positivi rispetto alla media.

Venerdì 19 gennaio 2007 è una data che entra di diritto negli annali della meteorologia: si abbatte su Gran Bretagna, Danimarca e Germania la tempesta "kryll" con venti che toccano i 150-200km/h provocando 44 vittime mentre sul Nord-ovest italiano si toccano valori quasi estivi (27-29°C sull’ovest Piemonte, 25-26°C sulla pedemontana Lombarda e sul resto della pianura valori intorno ai 20°C ) a causa di una corrente favonica eccezionalmente mite.

La circolazione atmosferica è stata caratterizzata da un inasprimento dei contrasti barici lungo i paralleli e una distribuzione zonale degli stessi, ovvero una vasta e profonda fascia di bassa pressione insisteva alle latitudini polari mentre più a sud si rinforzava la fascia anticiclonica sub-tropicale determinando di conseguenza il rinforzo dei venti occidentali ( flusso zonale ): profonde ed intense perturbazioni si muovevano dall’Islanda alla Scandinavia passando per Gran Bretagna, Francia e Germania, mentre nel bacino del Mediterraneo insisteva l’alta pressione con l’area alpina che fungeva da spartiacque sotto l’influsso costante di correnti occidentali più o meno ondulate con tempo nel complesso stabile o debolmente instabile e quindi numerose occasioni per nebbie e relative inversioni termiche al piano e tempo soleggiato ed eccezionalmente mite sulle Alpi.
 
Mappa della temperatura media:
 
 
 
 
 Mappa delle anomalie termiche:
 
 
 
.Mappe delle precipitazione cumulate:
 
 
Percentuale di pioggia cumulata rispetto alla media:
 
 
Geopotenziali medi a 500hPa nel mese di gennaio 2007:
 
 
 
 
 
 
 
Anomalia di geopotenziale a 500hPa, si nota molto bene l'anomalia negativa di geopotenziali ad alte latitudini e di risposta il rinforzo dell'alta pressione sul bacino del Mediterraneo:
 
 
 
 
 
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2024 © Centro Meteorologico Lombardo ETS (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo ETS - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI