Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 19 gennaio 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 18/01/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

19/1/19, ore 11:04

Temperatura: 4.9°C
Umidità relativa: 66%
Pressione: 1018.23mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

19/01/19, ore 11.10

Temperatura: 3.8°C
Umidità relativa: 72%
Pressione: 1018.8mB
7 Gennaio - Freddo asciutto "spezzato" da episodi favonici molto miti   Inserito il› 07/01/2019 0.25.26
Lunedì 7 gennaio 2019 - ore 03:00
 
 
 
L'immagine ci illustra il permanere di condizioni favoniche nel versante sotto-vento alle Alpi e, quindi, la pianura padana centro-occidentale, immersa in cieli tersi e visibilità ben oltre i 100km; in questa foto possiamo apprezzare un'insolita "Pieve Alpina" con il massiccio del Monte Rosa alle spalle - Pieve Emanuele (MI) - 30 dicembre 2018 - Maurizio C. Pocchia - STAFF CML

Buon anno e buon inizio settimana a tutti dallo Staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!

Settimana all'insegna del clima estremamente asciutto in tutta la Lombardia (ad eccezione dei crinali di confine) per via di ripetute correnti da nord che, incontrando la barriera alpina, si sono come di consueto trasformate in venti di caduta, talvolta anche esageratamente miti e con temperature vicino ai record storici di caldo per il periodo; i giorni 24 Dicembre, 30 Dicembre e 6 Gennaio han "sovrascritto" alcuni precedenti record, specificatamente sui settori dell'ovest regione. Episodio di foehn invece "normale" il giorno 2 Gennaio. Insomma, la settimana del foehn!
Tutto ciò è dovuto ad una posizione piuttosto invadente dell'alta pressione sull'Europa occidentale, che quindi è portata a distendersi facilmente a nord delle Alpi non appena le masse d'aria, fredde o calde che siano, vengono ad impattare contro la catena alpina.

Vi starete chiedendo, "stiamo parlando di condizioni miti mentre in questi giorni ha fatto notizia il gelo!?". Si, una massa d'aria artica in questi giorni ha puntato le nostre regioni meridionali, con valori alla quota isobarica di 850hPa di tutto rispetto (sotto i -10°C in Puglia), con nevicate eccezionali fin sulle coste in varie regioni, special modo nel Salento; il giorno 2 Gennaio la massa d'aria impattava sulle Alpi, ma l'alta pressione è stata subito pronta a premere verso oriente, e il risultato è che il freddo è scivolato rapidamente verso i Balcani e il sud Italia. 
Possiamo dire che, una volta cessati i venti di foehn, l'inverno non è mancato sulla nostra regione, con temperature di alcuni gradi sotto lo zero di notte, ma con temperature diurne che si sono rivelate alquanto gradevoli. Insomma un angolo d'Italia, il nostro, che ha vissuto tutt'altro che un episodio eccezionale di freddo, inverno si, ma a tratti, alternandosi con episodi molto miti e limitati nel tempo.

Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
Lunedì 31 dicembre  sereno o al più velato tutto il giorno, estese brinate al mattino tranne che nei maggiori centri urbani e sui colli briantei, qualche banco di nebbia sulla medio-bassa pianura. Minime comprese fra i -1/-2°C della medio-bassa pianura e i +5°C di Milano, Brescia e alcune paesi dell'alta pianura, massime comprese fra i +2/+3 dell'estremo mantovano orientale ai +13°C delle pedemontane occidentali.

A Capodanno  sereno ovunque in prima nottata, velature anche dense nel corso della giornata, nebbia dalla tarda notte fino al tardo pomeriggio su milanese, cremasco, mantovano e parte del pavese. Minime fuori dai centri urbani comprese fra i -3/-4°C delle conche briantee e i +0/+1°C del bresciano, in genere compresi fra 0 e -1°C, massime comprese fra i 3/4°C della bassa pianura, dal milanese al mantovano, ai +9/+10°C delle pedemontane occidentali.

Mercoledì 2 gennaio  giornata serena, se non per alcuni passaggi di velature o cirri, tranne che per i crinali di confine dove sono giunte nevicate (Madesimo, Livigno), foehn in ingresso dalle pedemontane e via-via più a sud fino a conquistare metà regione; parte orientale invece interessata a tratti da nebbie diurne persistenti, cosicchè abbiamo avuto massime dai +14°C delle pedemontane ai +2°C del cremonese orientale. Minime comprese fra i -5°C delle conche briantee agli 0°C dei grossi centri urbani, in generale comprese fra -1 e -4°C.
 
Giovedì 3 gennaio  giornata in gran parte serena, se non lungo i crinali di confine, refoli di foehn nella notte, minime comprese fra isolati -4°C/-5°C del mantovano, del milanese e della valle del Ticino nel varesotto, ai +4/+5°C dei più esposti settori pedemontani, in generale comprese fra -1 e -4°C. Massime comprese fra i +10/+11°C dell Insubria ai +5/+6°C del cremasco.

Venerdì 4 gennaio  giornata in gran parte serena, molto freddo al mattino con punte di -7°C nelle conche briantee e al confine con l'alessandrino, -6°C a macchia di leopardo fra basso milanese, parco delle Groane, nord-est milanese e mantovano, in generale minime comprese fra -3 e -5°C. Massime comprese fra +3/+4°C del nord pavese/basso milanese ai +7/+8°C della pedemontana bergamasca. Da segnalare che non c'è stata nessuna temperatura di rilievo in montagna, pensate che Livigno ha fatto "solo" -11°C, temperatura persino sopra quello che è la sua normalità del periodo.

Sabato 5 gennaio  giornata in gran parte serena, ancora freddo al mattino, specialmodo su altapianura occidentale con diffusi -6/-7°C, più mite nella bassa con valori entro i -5°C. Massime comprese fra i +5/+6 del cremasco e mantovano, ai +13°C delle pedemontane lariane (addirittura +15°C lungo il Lario) compiuti in tarda sera.

Ieri, l'Epifania,  altra giornata molto mite, specialmente nei valori massimi, nell'ovest lombardo. Giornata serena, tranne lungo i crinali di confine, minime comprese fra i -5°C in alcune località del milanese e gli 0°C di Milano e Brescia città, in generale comprese fra -2 e -4°C, massime comprese fra i +8°C del cremasco ai +17°C del milanese, sferzato da miti venti di foehn.

E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? 
Per sapere come proseguirà il tempo la prossima settimana, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .

Appuntamento tra sette giorni per la prossima edizione della Prima Pagina.

   
                                                                                                 Maurizio C. Pocchia - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI