Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Sabato 21 ottobre 2017 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 20/10/2017
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

21/10/17, ore 15:50

Temperatura: 15.3°C
Umidità relativa: 84%
Pressione: 1019.2mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

21/10/17, ore 15.54

Temperatura: 17.4°C
Umidità relativa: 72%
Pressione: 1019.3mB
18 Giugno - Sopramedia termica; prima caldo afoso, poi torrido con intermezzo temporalesco   Inserito il› 19/06/2017 10.09.23
Domenica 18 giugno 2017 - ore 24:00
 
 
 

L'immagine ci illustra quanto è accaduto nella pianura padana centrale la sera del 14 Giugno. Un lieve calo dei geopotenziali annesso ad un cavo d'onda proveniente dalla Francia centrale, ha permesso lo sviluppo di diffusi temporali sulla pianura padana, dapprima con sistemi lineari in avanzamento dal Piemonte, poi con lo sviluppo di un sistema convettivo a mesoscala (MCS, sistema multicellulare a larga scala), con frequenti colpi di vento e forti piogge. Il sistema era particolarmente esteso, ma solo laddove l'estensione temporalesca era limitata ad incudini si poteva assistere a fulmini nube-terra di tipo positivo particolarmente affascinanti. Scatto di Andrea Boarato - presso Spino D'Adda (CR) 

 

Buongiorno tutti dallo Staff CML e ben ritrovati per una nuova edizione della "Prima Pagina"!

Settimana all'insegna di temperature ampiamente sopra media, prima con una massa d'aria di estrazione sub-tropicale particolarmente afosa, poi con caldo molto più asciutto e sopportabile.

Durante i primi giorni della settimana abbiamo assistito ad un indebolimento della struttura anticiclonica subtropicale, con la serata di mercoledì che ha visto un "break" dall'eccessivo caldo, malgrado la persistenza di condizioni afose, se non altro accompagnato da colpi di vento che han rimescolato l'aria; infatti, un lieve calo dei geopotenziali annesso ad un cavo d'onda proveniente dalla Francia centrale, ha permesso lo sviluppo di diffusi temporali sulla pianura padana, dapprima con sistemi lineari in avanzamento dal Piemonte, poi con lo sviluppo di un sistema convettivo a mesoscala (MCS, sistema multicellulare a larga scala), con frequenti colpi di vento e forti piogge, segnatamente sulla bassa pianura lombarda centrale.

Successivamente l'anticiclone si è posizionato a nord delle Alpi procurando il classico "naso barico", in seno ad una modesta discesa fresca sui balcani centrali; questo, come di consueto, ha portato ad un episodio favonico di stampo particolarmente mite, con temperature che talvolta han superato i valori raggiunti nei giorni precedenti (picchi di +36°C a nord di Milano).

Ma vediamo ora più in dettaglio quanto accaduto nella settimana appena trascorsa sul nostro territorio a livello meteorologico.
 
Lunedì 12 Giugno giornata serena, al più disturbata da lievi velature. Temperature minime fra i +16 e +20°C nei settori extraurbani di pianura, e minime sotto i +15°C nelle conchee briantee. Massime in aumento con valori più contenuti su pedemontane, intorno ai +30°C, e gradualmente più alte sui settori meridionali con picchi sui +34°C. Dal tardo-pomeriggio si è attivato il tipico vento da sud-sudovest dall'alessandrino sino al basso milanese, con frescura serale e modesto calo dei tassi di umidità.

Martedì 13 Giugno giornata serena, al più disturbata da lievi velature. Minime ancora non esageratamente alte, eccenzionfatta per le isole di calore urbane; valori minimi compresi fra +16 e +20°C in tutti i settori di pianura e ai piedi dei monti. Massime in aumento diffuso, segnatamente su media-pianura, con valori massimi compresi fra i +31°C delle pedemontane e i +35°C del mantovano, e in linea di massima intorno ai +33°C. Umidità in aumento, con valori di rugiada intorno ai +20/+23°C a metà giornata. Assenza di ventilazione significativa.

Mercoledì 14 Giugno Giornata soleggiata o al più velata sino al tardo pomeriggio e particolarmente afosa. Minime comprese fra +19°C dei settori più freschi e i +23°C delle zone semi-urbane. Massime in ulteriore aumento sulla medio-alta pianura, sino a circa +33°C, in lieve calo dalla medio-bassa pianura in giù. Tassi di umidità e afa in ulteriore aumento con punti di rugiada sino a +23/+24°C un po' ovunque nel pomeriggio! Dal tardo pomeriggio velature in aumento, con nuvolosità via-via più consistente da ovest, ma sempre a quote considerevoli. Primi temporali con movenza lineare, provenienti dal Piemonte, dalle ore 19; temporali che, a causa dell CAP (parziale zona della colonna altimetrica che presenta valori stabili, talvolta inversionali, come nella giornata in esame) han presentato basi particolarmente alte e piogge poco consistenti, specie della media-pianura verso nord. Fulminazioni però particolarmente rovinose, e principalmente nube-terra, poichè scendevano da incudini ad alte quote (tipologia positiva). Discorso diverso per il vogherese, e la bassa pianura dal Lodigiano al mantovano, che ha visto la formazione di un sistema convettivo a mesoscala (tra Lombardia ed Emilia) con fondo-scala di riflettività del radar, grandinate e forti piogge, con accumuli compresi fra 20 e 50mm!

Giovedì 15 Giugno nella notte residua senescenza del sistema MCS, con piogge ancora abbondanti su est regione. Residui piovaschi sui settori occidentali, sempre prodotti dall'incudine del suddetto sistema; pensate che il diametro del sistema convettivo si aggirava sui 300km! Minime condizionate dal cielo nuvoloso, intorno ai +20°C ovunque ad eccezione delle pedemontane e del vogherese. Massime in calo rispetto ai giorni precedenti, ma comunque su valori tutt'altro che freschi, e generalmente intorno ai +30°C ma con tassi di umidità ancora particolarmente alti! Serata che si conclude serena e lievemente più fresca dei giorni precedenti, probabilmente per le piogge cadute la notte precedente.

Venerdì 16 Giugno giornata in prevalenza serena con minime in lieve calo su alte pianure e pedemontane, stabili su media e bassa pianura a causa di un rinforzo dei venti da quadranti occidentali, rinforzo che preannuncia l'ingresso favonico. Durante la giornata graduale ingresso del favonio dai settori nord-occidentali, in graduale estensione sino al nord-pavese in serata, con cielo ancora non del tutto sereno a causa di rotori e velature sotto-vento. Massime in aumento ovunque comprese fra +32 e +36°C, con questi ultimi picchi a nord-est di Milano.

Sabato 17 Giugno giornata prevalentemente serena, minime in ulteriore lieve aumento per ventilazione notturna, eccenzionfatta per alcune conche briantee e per la Valle del Ticino, che han visto il primo calo delle temperature notturne dopo un lungo periodo, sino a +13/+14°C. Massime stabili o lieve diminuzione su tutta la pianura lombarda, ad eccezione dell'alta pianura a nord di Milano, che ha visto massime prossime ai +35/+36°C in un contesto di lieve favonio, e aria particolarmente asciutta. Per un parziale rientro da est nel mattino, la bassa pianura sino al nord pavese ha visto la persistenza di tassi di umidità ancora particolarmente alti.

Domenica 18 Giugno, giornata serena e radiosa, notte ventilata ma ancora particolarmente calda con minime oltre i +20°C un po' ovunque, ad eccezione delle valli principali e secondarie, che finalmente han visto un calo sostanzioso poco sopra i 11/12°C. Massime in diminuzione, valori compresi fra +28 delle pedemontane e +31°C dell'Oltrepo pavese.

E come proseguirà il tempo nei prossimi giorni? 
Per sapere come proseguirà il tempo la prossima settimana, vi consigliamo di seguire quotidianamente i vari aggiornamenti ed in particolare, il nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook .

Appuntamento tra sette giorni per la prossima edizione della Prima Pagina.

   
                                                                                                 Maurizio C. Pocchia - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2017 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI