Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Centro Meteorologico Lombardo - Associazione Culturale per la ricerca sui microclimi della Lombardia
.: Lunedì 15 luglio 2019 
Centro Meteorologico Lombardo - Home Page
Puoi sostenere le nostre attività con una donazione anche minima:
Cerca:
Login Registrati
Home
Prima Pagina
Bollettino CML
Cartina Realtime
Radar precipitazioni
Immagini dal Satellite
CML_robot
Stazioni Online
Estremi 14/07/2019
Webcam
Associazione
Contatti
Privacy Policy
Note Legali

Situazione a Milano

Milano Duomo

www.milanocam.it

15/7/19, ore 22:29

Temperatura: 21.6°C
Umidità relativa: 64%
Pressione: 1013.66mB

Situazione a Como Lago

Como AeroClub

www.meteocomo.it

15/07/19, ore 22.34

Temperatura: 20.1°C
Umidità relativa: 68%
Pressione: 1013.9mB
25 giugno - Ultimi fenomeni d'instabilità prima della grande calura   Inserito il› 25/06/2019 1.10.42
Lunedi 25 giugno 2019 - ore 24:00 
 
 

Sabato 22 giugno - Violento nubifragio nel monzese sabato mattina che ha creato diversi problemi alla circolazione stradale con numerosi allagamenti, tombini saltati, sottopassi inagibili e molte auto bloccate dall'acqua nelle vie cittadine e del circondario a nord della cittàFoto by Fabrizio Radaelli.

  

Buona giornata a tutti i meteoappassionati e ben ritrovati con una nuova edizione della "Prima Pagina"

Il tempo della scorsa settimana che ci ha portato verso il solstizio d'estate ovvero il giorno dell'anno con la notte più breve in assoluto è stato caratterizzato da diffusa instabilità in particolare sulla fascia alpina e prealpina dove rovesci e temporali si sono sviluppati quasi quotidianamente seppur spesso a macchia di leopardo come tipico in questo periodo dell'anno; sulle pianure invece l'instabilità è stata molto più occasionale sebbene non siano mancati episodi temporaleschi localmente anche di una certa intensità.

Tale instabilità è stata diretta conseguenza dello scacchiere barico pressoché ingessato venutosi a creare sull'Europa sud-occidentale, con un centro di bassa pressione che si è installato tra la Francia e la Spagna il quale, con la sua circolazione antioraria delle correnti, ha veicolato verso la nostra regione correnti sud-occidentali umide ed instabili facilmente predisponibili a trasformarsi in episodi temporaleschi soprattutto laddove l'orografia movimentata incentivava i moti verticali e quindi la formazioni di nubi temporalesche.

Nella giornata di sabato 22 poi vi è stato il passaggio di un cavo d'onda piuttosto attivo che ha determinato fenomeni temporaleschi localmente persistenti anche in pianura con accumuli di precipitazioni notevoli.

Ma analizziamo come di consueto la cronologia degli eventi meteorologici principali della settimana.

Lunedì 17 giornata prevalentemente soleggiata in pianura mentre sulle zone alpine e prealpine moderata attività cumuliforme pomeridiana con sviluppo di alcuni temporali in tarda serata tra Lecchese e fascia montuosa Orobica con brevi precipitazioni e accumuli in genere non superiori a 5mm. Temperature minime ancora godibili e comprese tra 14°C e 20°C e temperature massime comprese tra 29°C e 33°C.

La fase instabile è poi proseguita anche nella notte su martedì 18 per esaurirsi a metà mattina; terreno fertile per rovesci e temporali è stata la fascia pedemontana e prealpina con accumuli di pioggia a tratti consistenti; si segnalano infatti i 77mm accumulati a Besnate (Va), i 49mm accumulati a Jerago con Orago (Va) e anche i 50mm a Dongo in alto Lario; nel pomeriggio generale miglioramento anche laddove la mattinata si è presentata instabile e nuvolosa con temperature massime in rialzo e comprese tra 29°c e 33°C.

Mercoledì 19 giornata ancora prevalentemente soleggiata in pianura e nuova instabilizzazione del tempo dal pomeriggio con rovesci e temporali stavolta più diffusi in particolare sulla fascia pedemontana centro-orientale  con accumuli fino a 20/25mm. Temperature minime in lieve rialzo e comprese tra 17°C e 23°C e massime pomeridiane comprese tra 29°C e 33°C.

Giovedì 20 giornata meno instabile con solo moderata attività cumuliforme pomeridiana in particolare nel vicino Canton Ticino e zone adiacenti con accumuli fino a 40-45mm. 
Temperature minime comprese tra 15°C e 22°C e massime diurne comprese tra 26°C e 33°C.

Venerdì 21 giornata simile al giorno precedente con attività cumuliforme pomeridiana su Alpi e Prealpi con qualche rovescio o temporale verso sera con accumuli finali compresi tra 10mm e 15mm. Temperature minime comprese tra 15°C e 21°C  e temperature massime comprese tra 28°C e 33°C.

Sabato 22 probabilmente la giornata più instabile di questo periodo di inizio estate; nella notte ed al primo mattino rovesci e temporali diffusi e in alcuni casi piuttosto persistenti con accumuli addirittura oltre i 100mm nel Monzese; escluse dalle precipitazioni soltanto le province più meridionali della regione. Nel pomeriggio tuttavia passaggio a tempo soleggiato e caldo pressoché ovunque; temperature minime comprese tra 14°C e 20°C e temperature massime comprese tra 24°C e 27°C.

Domenica 23 al contrario del giorno precedente, prevalenza di cielo sgombro da nubi pressoché ovunque con temperature minime mattutine fresche e comprese tra 14°C e 18°C e temperature massime in rapido rialzo nel pomeriggio grazie anche alla potenza della radiazione solare tipica delle giornate a ridosso del solstizio d'estate e comprese tra 29°C e 32°C

Per la nuova settimana ci attende un tipo di tempo diametralmente opposto, l'instabilità pomeridiana sarà solo un ricordo ed anche l'aspetto termico sarà caratterizzato da un'ondata calda decisamente importante; il tutto per la risalita di una massiccia onda di aria calda molto calda proveniente direttamente dell'entroterra algerino e tunisino che potrebbe portare tra giovedì e venerdi a valori di temperatura record avvicinandosi pericolosamente, e forse anche a superarla, alla soglia dei 40°C.

Per tutte le notizie del tempo in questa settimana particolarmente  delicata per il caldo che ci riserverà vi invitiamo a consultare gli aggiornamenti quotidiani del nostro Bollettino di Previsione, oltre alle brevi analisi, gli approfondimenti e le curiosità didattiche sulla nostra pagina ufficiale Facebook.
 
L'appuntamento con la nuova edizione della Prima Pagina è invece per il prossimo fine settimana.

                                                                                                              Livio Perego - Staff CML
Tutto il materiale contenuto in questo sito, salvo dove sia espressamente indicata una diversa fonte, è Copyright 2000-2019 © Centro Meteorologico Lombardo (CML) e ne è vietata ogni riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione scritta del CML. Le testate giornalistiche regolarmente registrate potranno tuttavia liberamente pubblicare i dati meteorologici presenti nel sito, seppur con l'obbligo di citare la fonte con la dicitura: "Dati Rete CML - www.centrometeolombardo.com". Tali dati non sono validati dal CML, salvo quando espressamente indicato, e pertanto il loro scopo è da considerarsi esclusivamente informativo. Il CML ed i suoi collaboratori non sono in ogni caso responsabili dell'utilizzo fatto da terzi del materiale qui riprodotto e non si assumono alcuna responsabilità circa i contenuti presenti nelle pagine raggiungibili da questo sito, ma pubblicate su server esterni. Clicca QUI per consultare per esteso le Condizioni Generali d'utilizzo del sito.
Durante la navigazione in questo sito, potrebbero essere visualizzati messaggi pubblicitari che si avvalgono di cookie. Clicca QUI per sapere cosa sono e come disattivarli se desideri tutelare maggiormente la tua privacy.
Associazione Centro Meteorologico Lombardo - Via Cristoforo Colombo, 10 - 20018 Sedriano MI - P.IVA 05815400964 | CONTATTI | PRIVACY POLICY | NOTE LEGALI